Il 2019 di Andria
Il 2019 di Andria
Vita di città

Andria nel 2019, i fatti importanti e le notizie più lette

L'anno si è aperto con la scomparsa di Terry, poi la fine anticipata dell'amministrazione e la cronaca in estate

Cronaca nera innanzitutto, ma anche politica e alcune persone che hanno lasciato i propri cari e amici a causa del destino che li ha prematuramente portati via. Un 2019 per Andria denso di notizie e fatti eclatanti, un anno che per molti sarà indimenticabile anche per i successi conseguiti.

Tra le notizie più cliccate c'è la sparatoria avvenuta nella villa comunale avvenuta poco prima delle 22 del 24 giugno scorso. Un episodio che ha scosso la città in una calda sera d'estate. Solo un mese più tardi, il 26 luglio si è tornati a sparare in città, in via Ospedaletto, poco dopo le 22. Il 1° luglio Andria si è messa in marcia per la legalità nell'iniziativa organizzata dal Forum di Formazione all'Impegno Sociale e Politico della Diocesi, almeno in 5000 mila in cammino silenzioso.

Il 2019 si è aperto con una notizia che ha commosso tutti: Andria il 10 gennaio ha dovuto dire addio a Teresa Calvano, la guerriera sorridente, la blogger anticancro che ha combattuto sino all'ultimo la sua battaglia. Solo un giorno dopo ad andare via improvvisamente a causa di un malore invece è stato Francesco Martiradonna, il professore amante della Murgia e dell'ambiente. L'instancabile fondatore dei Volontari Federiciani aveva da poco compiuto 70 anni. Sgomento in città per un'altra morte assurda, Sandro Prodon è scomparso a causa del morso di un cane. Il 45enne commerciante andriese era ricoverato da tempo al Policlinico di Bari dopo una vacanza a Zanzibar. A novembre scorso la Confraternita Misericordia e i suoi tanti amici hanno dovuto salutare per l'ultima Francesca Porcelli, la giovane volontaria morta a causa di una malattia.

Sul fronte politico, il 2019 è stato l'anno della caduta anticipata dell'amministrazione guidata a Nicola Giorgino. A aprile, a causa della mancata approvazione del Bilancio e della frattura interna del centrodestra la città è stata consegnata nelle mani del commissario prefettizio Gaetano Tufariello fino alle prossime elezioni. In una conferenza stampa a poche ore dall'ultimo consiglio comunale il sindaco fece i nomi di chi aveva "tradito". Ma lo scorso anno è stato anche quello dell'accelerata sul fronte dei lavori alla nuova Questura della Bat con la nomina della dott.ssa Isabella Fusiello incaricata dal Ministero di seguire l'iter per la conclusione dell'opera e delle importanti novità che riguardano il nuovo ospedale di Andria con l'assegnazione dei fondi e la gara per l'avvio della fase progettuale.

Ad ottobre scorso il crollo di via Pisani, alle ore 20 parte della palazzina al civico 27 si è sgretolata. Rimasta miracolosamente illesa l'anziata che ci abitava, un Vigile del Fuoco rimase ferito e trasportato al Bonomo, per fortuna nella notte fu dimesso.

Purtroppo il 2019 è stato anche l'anno in cui in città si sono registrate due morti bianche, il primo a perdere la vita è stato un giovane 22enne del soccorso stradale, rimasto schiacciato da un tir mentre lavorava all'altezza del carcere di Trani. Stesso triste destino per Michele Ciommo, l'artista delle luminarie, scomparso il 10 dicembre cadendo da un cestello.

Non è tutto nero il 2019 andriese: nei ricordi di noi tutti c'è spazio anche per le belle notizie. Tante note liete ci ha regalato l'ospedale "Bonomo", a cominciare da Micra, il pacemaker più piccolo al mondo, impiantato con successo sui primi pazienti al nosocomio cittadino; una cardiocapsula in grado di stimolare l'attività del cuore per dieci anni, minuscola nelle dimensioni ma una vera avanguardia in campo medico. Anche nella donazione d'organi è stato un anno molto positivo per il "Bonomo" di Andria: pochi giorni fa è arrivata la decima donazione del 2019, un segno concreto dell'ottimo lavoro svolto dalla sanità locale.

Anche nello sport è stato un 2019 positivo per le stelle andriesi, in particolare nell'atletica: a giugno, Francesco Fortunato diventa il settimo miglior italiano di sempre nella 10km di marcia allo stadio "Borghi" di Firenze; anche il giovane Pasquale Selvarolo ottiene successi in giro per l'Italia e conclude l'anno con una prestazione positiva ai Campionati Europei di Lisbona con la maglia della Nazionale Italiana.

Dell'anno che si è chiuso ci piace ricordare anche l'opera di un giovane street artist, Daniele Geniale ed il suo "Ritornerai?", il murale dedicato ai tanti cervelli in fuga che vanno in via dalla nostra città ma in mente tengono sempre Andria e l'amore per questa terra e per il Sud. Ed è proprio questo l'augurio che noi di AndriaViva rivolgiamo a tutti i nostri lettori e nostri concittadini: quello di amare sempre di più la città, il patrimonio pubblico, il verde e l'ambiente. Ma soprattutto di amare e rispettare sempre più il prossimo, l'uomo. Buon 2020 a tutti.

Continuate a leggerci e seguirci con lo stesso affetto e attenzione del 2019, noi continueremo a essere in campo con discrezioni e senza sensazionalismi per informarvi con correttezza e imparzialità.
  • Nicola Giorgino
  • Teresa Calvano
Altri contenuti a tema
Ad Andria l'europarlamentare Casanova, forse l'annuncio della candidatura di un Sindaco targato Lega Ad Andria l'europarlamentare Casanova, forse l'annuncio della candidatura di un Sindaco targato Lega Lunedì 24 febbraio ci saranno anche il coordinatore provinciale Riviello, il responsabile enti locali Giorgino ed il coordinatore cittadino Miscioscia
Ad Andria presentazione del libro “Detective dell’arte” di Roberto Riccardi Ad Andria presentazione del libro “Detective dell’arte” di Roberto Riccardi Appuntamento previsto per mercoledì 19 febbraio alle ore 17.30 presso la sala convegni “Attimonelli”
Largo Appiani, Di Bari (M5S): "Nel parcheggio a pagamento di Ferrotramviaria, Marmo vuole la sosta di tutti gli autobus" Largo Appiani, Di Bari (M5S): "Nel parcheggio a pagamento di Ferrotramviaria, Marmo vuole la sosta di tutti gli autobus" Si rinfocola la polemica sulla possibilità di questo spostamento, cruciale per decongestionare il traffico cittadino
Fermata autobus alla stazione ferroviaria, Di Bari (M5S): "Non va bene la soluzione parcheggio Andria sud" Fermata autobus alla stazione ferroviaria, Di Bari (M5S): "Non va bene la soluzione parcheggio Andria sud" La consigliera regionale pentastellata spiega le ragioni della sua contrarietà a questo possibile spostamento
D'Ambrosio (M5S): «Marmo e Giorgino, un teatrino per ingannare gli andriesi» D'Ambrosio (M5S): «Marmo e Giorgino, un teatrino per ingannare gli andriesi» Nota del parlamentare andriese: «Tutta una farsa per riorganizzarsi e scambiarsi la poltrona»
On. D'Ambrosio (M5S): "Gli esperti del disastro finanziario si ripresenteranno alla città" On. D'Ambrosio (M5S): "Gli esperti del disastro finanziario si ripresenteranno alla città" In un VIDEO, il lungo elenco dei fallimenti delle amministrazioni di centro destra guidate da Nicola Giorgino
Svincoli al buio nel tratto di Andria della ex sp 231: timori per la viabilità stradale Svincoli al buio nel tratto di Andria della ex sp 231: timori per la viabilità stradale Una situazione che perdura ormai da molto tempo, purtroppo in alcuni casi da anni
Un anno fa moriva la blogger anticancro Teresa Calvano Un anno fa moriva la blogger anticancro Teresa Calvano Nel pomeriggio sarà celebrata una messa in ricordo dell'Anima bella
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.