Strisce blu parchimetri
Strisce blu parchimetri
Territorio

Un cittadino protesta per essergli negato il parcheggio per disabili sulle strisce blu

Quando gli stalli per disabili sono occupati, non è possibile parcheggiare sulle strisce blu, avendo il contrassegno dei portatori di handicap

Un lettore ci scrive, in merito alla possibilità di parcheggiare sulle strisce blu l'autovettura munita del contrassegno per disabili, quando gli stalli per i diversamente abili sono occupati.

Egli racconta che quotidianamente accompagna in varie zone della città due disabili affetti da Alzheimer. Non trovando liberi gli stalli riservati alla sosta degli invalidi, provvede a parcheggiare nelle zone delimitate dalle strisce blu. Sosta gratuita consentita dagli ausiliari del traffico per non più di 10- 15 minuti.

Evidenzia che tale problema non si pone invece nelle città di Trani, Bisceglie e Barletta, dove la sosta è consentita gratis per un tempo illimitato.

Da ricerche da noi effettuate, purtroppo, informiamo con rammarico il nostro lettore, che non è prevista da alcuna norma il parcheggio gratuito dell'autovettura in uno stallo a pagamento, nonostante l'indisponibilità di quelli riservati alle persone portatrici di handicap.

Infatti, la sentenza della Cassazione n. 13851 del 21/03/2017 stabilisce che "anche per le autovetture munite di contrassegno disabili non è possibile parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu, in quanto nessuna agevolazione tariffaria è prevista per tali categorie di persone".
Di conseguenza, anche i portatori di handicap sono tenuti al pagamento del parcheggio sulle strisce blu, a meno che il Comune non preveda esplicitamente, con specifiche disposizioni in merito, l'esonero nei loro confronti.

Si confida, pertanto, nella sensibilità della nostra Amministrazione comunale, in particolare dell'assessore avv. Pierpaolo Matera, affinché disponga che anche i disabili, in mancanza di disponibilità di parcheggi riservati agli stessi, possano usufruire gratuitamente degli spazi delimitati dalle strisce blu, anche attraverso una delibera di giunta comunale ad hoc.
  • Parcheggi
Altri contenuti a tema
1 Nuovi stalli a pagamento: le strisce blu scatenano la rabbia di commercianti e residenti Nuovi stalli a pagamento: le strisce blu scatenano la rabbia di commercianti e residenti Emblematica la situazione di via Ferrucci: spariscono completamente i parcheggi gratuiti. Su Pendio San Lorenzo si avvia raccolta firme
Publiparking: divieti al traffico su alcune vie cittadine per rifacimento segnaletica orizzontale Publiparking: divieti al traffico su alcune vie cittadine per rifacimento segnaletica orizzontale Viale Roma, via Oberdan e via XX Settembre
Novità nei parcheggi a pagamento: orari allungati ed altri stalli Novità nei parcheggi a pagamento: orari allungati ed altri stalli Provvedimento valido dal 1° aprile. Introdotti mini abbonamenti
La differente disciplina della sosta agli incroci se parcheggio a pagamento o a libera sosta La differente disciplina della sosta agli incroci se parcheggio a pagamento o a libera sosta L'ex consigliere di centro sinistra, Pasquale Colasuonno solleva un caso di circolazione stradale che farà discutere
Parcheggio selvaggio in via Catullo ad Andria: urge intervento da parte della Polizia locale Parcheggio selvaggio in via Catullo ad Andria: urge intervento da parte della Polizia locale Residenti indignati verso questi ripetuti atteggiamenti incivili
1 Attivo anche ad Andria il “Servizio Strisce Blu” di Telepass Pay Attivo anche ad Andria il “Servizio Strisce Blu” di Telepass Pay Con l'App dedicata i clienti Telepass potranno gestire e pagare comodante la sosta dallo smartphone
1 Aggredito ausiliare del traffico in via don Luigi Sturzo Aggredito ausiliare del traffico in via don Luigi Sturzo Non ha gradito che gli venisse contestato il pagamento della sosta
Ostacola da giorni il transito dei pedoni: accade in via Duca di Genova Ostacola da giorni il transito dei pedoni: accade in via Duca di Genova Parcheggio selvaggio continua impunemente ad imperversare ad Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.