Palazzo di Giustizia Corte d'Appello Bari
Palazzo di Giustizia Corte d'Appello Bari
Vita di città

Aggiornamento elenchi giudici popolari per la Corte di Assise e la Corte di Appello

Termine ultimo per la domanda di iscrizione il 31 luglio 2019

Tutti coloro (uomini e donne) che siano in possesso dei requisiti di cui agli articoli 9 e 10 e non si trovino nelle condizioni di cui all'art. 12 della legge n. 287, sono invitati a presentare domanda di iscrizione negli elenchi dei giudici popolari, entro il termine del 31 luglio 2019, da indirizzare al Comune di Andria.

I requisiti di cui agli articoli 9 e 10 sono:
A) GIUDICI POPOLARI per la Corte di Assise:
  • essere cittadino italiano e godere dei diritti civili e politici;
  • essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di Andria;
  • avere l'età non inferiore a 30 anni e non superiore a 65 anni;
  • essere in possesso del titolo di studio di scuola media di primo grado.
B) GIUDICI POPOLARI per la Corte di Assise di Appello:
  • oltre ai requisiti di cui ai punti 1 e 2 lettera A), essere in possesso del titolo di studio di scuola media di secondo grado.
Non possono assumere l'Ufficio di Giudice Popolare (art. 12 della legge):
  1. I Magistrati e, in generale, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziario;
  2. Gli appartenenti alle Forze Armate dello Stato ed a qualsiasi organo di Polizia, anche se non dipende dallo Stato in attività di servizio;
  3. I Ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.
Si comunica ai cittadini già presenti negli elenchi ed impossibilitati all'esercizio dell'Ufficio di Giudice Popolare, a recarsi presso l'Ufficio Comunale e a presentare istanza motivata di esonero.

Per il ritiro del modello di domanda e per ogni altra informazione, gli interessati possono rivolgersi all'Ufficio Elettorale Comunale sito in Piazza Trieste e Trento, 1° piano, durante il normale orario di apertura al pubblico (8.30 – 12.30).

La domanda, redatta in carta semplice, con allegate le copie del titolo di studio e del documento d'identità non autenticate, deve essere presentata entro il mese di luglio p.v., all'Ufficio Protocollo sito in Piazza Umberto I°.
domanda di iscrizione elenchi Giudici Popolari pagedomanda di iscrizione elenchi Giudici Popolari page
  • corte d'appello bari
  • giudici popolari
Altri contenuti a tema
Tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante del processo a Trani Tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante del processo a Trani Tra i motivi “l’irrituale e illegittima” anticipazione del giudizio sul conto della Ferrotramviaria definita “inaffidabile” dal precedente collegio
Comitato Idonei Assistenti Giudiziari: «Chiediamo un rapido scorrimento della graduatoria degli idonei» Comitato Idonei Assistenti Giudiziari: «Chiediamo un rapido scorrimento della graduatoria degli idonei» Oggi rappresentanti saranno presente alle cerimonie di inaugurazione dell'anno giudiziario in tutta Italia
Confiscati a pregiudicato andriese beni per 100 mila euro Confiscati a pregiudicato andriese beni per 100 mila euro La Polizia di Stato ha eseguito un provvedimento della Corte di Appello di Bari
Agguato a Dell'Endice, assoluzioni della Corte d'Appello di Bari Agguato a Dell'Endice, assoluzioni della Corte d'Appello di Bari In primo grado in due erano stati condannati dal Tribunale di Trani
Domanda di giudici popolari per Corte di Assise e Corte di Appello Domanda di giudici popolari per Corte di Assise e Corte di Appello Aggiornamenti elenchi: chi è in possesso dei requisiti può presentare domanda
I magistrati di A&I su astensione avvocati Camere Penali I magistrati di A&I su astensione avvocati Camere Penali Posizione critica contro le decisioni intraprese dalle Camere penali
Elezioni Europee di maggio: l'elenco dei Presidenti di Seggio Elezioni Europee di maggio: l'elenco dei Presidenti di Seggio Pubblicato dalla Corte d'Appello di Bari: 110 nominativi per la Città di Andria
Confermata la confisca di beni per 500mila euro ai fratelli Lapenna Confermata la confisca di beni per 500mila euro ai fratelli Lapenna La Corte d'Appello di Bari ha confermato la sentenza di primo grado
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.