da sx il notaio Sabino Zinni con l'ass. Alfonso Pisicchio
da sx il notaio Sabino Zinni con l'ass. Alfonso Pisicchio
Enti locali

Regione, opportunità del nuovo piano casa: domande per incrementi volumetrici fino al 31 dicembre 2019

La sala "Attimonelli" gremita di addetti ai lavori. Interventi dell'ass. Pisicchio, dei consiglieri Zinni e Caracciolo e della dirigente Valenzano

Una gremita sala Attimonelli dell'Albergo dei Pini, ad Andria, ha fatto da corollario all'iniziativa svoltasi nella serata di lunedì 4 febbraio sul tema: "Il nuovo Piano Casa, analisi di studio e armonizzazione delle norme".

Con i numerosi addetti ai lavori presenti, giunti anche dalle città vicinori, sono intervenuti Alfonso Pisicchio (Assessore alla Pianificazione territoriale-urbanistica, Assetto del territorio, Paesaggio e Politiche abitative della Regione Puglia), Sabino Zinni (consigliere regionale della lista Emiliano Sindaco di Puglia), Filippo Caracciolo (consigliere regionale del Pd e Presidente della II Commissione "Affari Generali, Personale e Struttura degli Uffici Regionali e di Enti Regionali, Polizia Urbana e Rurale, Tempo Libero, Sport, Pesca Sportiva e Caccia" della Regione Puglia) e di Barbara Valenzano (Capo Dipartimento Mobilità, Qualità urbana, Opere pubbliche, Ecologia e paesaggio della Regione Puglia).

L'atteso incontro ha permesso di approfondire alcune tematiche legate al nuovo Piano Casa della Regione Puglia, considerato il prolungamento al 31 dicembre 2019 della scadenza dei termini per la presentazione delle istanze abilitative in materia di edilizia, finalizzate al conseguimento degli incrementi volumetrici di immobili esistenti al primo agosto 2018.

In particolare, il consigliere regionale Sabino Zinni ha tenuto a sottolineare come "Gli incontri tematici offrono sempre motivo di confronto, studio e approfondimento. É quanto avvenuto per il Piano Casa, portato all'attenzione di una folta platea di tecnici, amministratori, imprenditori del settore e gente comune. L'occasione è stata propizia per sottolineare la natura "temporanea e straordinaria" della Legge in questione, puntando l'accento sul fatto che poi la temporaneità è diventata quasi ordinarietà, con il prolungamento dei termini applicativi della Legge medesima.

Dagli interventi dei partecipanti (che ringrazio per la passione e il vigore del loro pensiero) -ha proseguito il notaio Zinni- è emersa, chiara, l'esigenza e l'urgenza di rendere quanto più possibile armonioso e sinergico il vasto panorama normativo regionale in materia di edilizia e urbanistica. Ovvio che questo lavoro richiederà tempo e professionalità dedicate, ma il governo regionale punta a raggiungere questo importante obiettivo. Nel frattempo, sta mettendo in campo altri strumenti (per es. Legge sulla Bellezza) utili a dare un cambio di mentalità ad una materia che tanto appassiona e che spesso é oggetto di interpretazioni fuorvianti e dannose per i territori. Pianificare, riqualificare, ammodernare, valorizzare: tanto si può e si deve ancora fare, non dimenticando i tasselli già posti, come il Piano Casa. Tutto è perfettibile, ci mancherebbe. Ma bisogna svincolarsi dalle logiche del contingente, del caso specifico, del concetto "ad personam". Bisogna comprendere che alcune leggi rappresentano delle opportunità per le Comunità e i territori e vanno contestualizzare al meglio, in sinergia con gli Enti comunali e con tutte le parti interessate", ha quindi concluso il consigliere regionale Sabino Zinni della lista Emiliano Sindaco di Puglia.
Incontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionaleIncontro sulle opportunità del nuovo piano casa regionale
  • regione puglia
  • piano casa
  • Sabino Zinni
  • Alfonso Pisicchio
Altri contenuti a tema
Al via la campagna di comunicazione regionale "Noi non Sprechiamo!" Al via la campagna di comunicazione regionale "Noi non Sprechiamo!" La Regione Puglia lancia una importante campagna contro gli sprechi alimentari
ANAC archivia procedimento su Pugliapromozione ANAC archivia procedimento su Pugliapromozione Ass. Capone: "Mai avuto dubbi"
Sprechi alimentari, Mennea (Pd): "Uno spot per diffondere la legge e combattere la povertà" Sprechi alimentari, Mennea (Pd): "Uno spot per diffondere la legge e combattere la povertà" La campagna di comunicazione potrebbe non fermarsi allo spot, che dall'1 luglio sarà in tv e sui social
Dispersione scolastica, Zinni (ESP): "In arrivo 10 mln dalla Regione. Necessario contenerla, anche ad Andria" Dispersione scolastica, Zinni (ESP): "In arrivo 10 mln dalla Regione. Necessario contenerla, anche ad Andria" Il capogruppo regionale della lista "Emiliano Sindaco di Puglia" aggiunge "Per Bat sarà Andria il capoluogo beneficiario"
La spesa europea in Puglia entro il 2019 sarà di circa 2 miliardi di euro La spesa europea in Puglia entro il 2019 sarà di circa 2 miliardi di euro Riunito il Comitato di Sorveglianza POR FESR-FSE 2014-2020
Gelate 2018: il ministro Centinaio ha firmato la richiesta di declaratoria proposta dalla Regione Puglia Gelate 2018: il ministro Centinaio ha firmato la richiesta di declaratoria proposta dalla Regione Puglia "Si chiude - sottolinea l'ass. reg.le di Gioia - una vicenda che ha colpito in modo pesante gran parte del sistema agricolo pugliese"
Prelievo di cornea a cuore fermo nella Asl/Bt, il plauso di Nino Marmo Prelievo di cornea a cuore fermo nella Asl/Bt, il plauso di Nino Marmo All' equipe chirurgica, "Un'operazione complessa, già avviata nella Asl Bt"
Nino Marmo sul caso Innovapuglia: «Siamo garantisti ma resta la questione politica» Nino Marmo sul caso Innovapuglia: «Siamo garantisti ma resta la questione politica» Il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale: «Emiliano è "attenzionato" per la sfrontatezza nel rastrellare voti»
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.