Ferrotramviaria: i pericolosi assalti agli autobus
Ferrotramviaria: i pericolosi assalti agli autobus
Territorio

Miglioramenti in vista per i pendolari della Ferrotramviaria

Le assicurazioni da parte dell'ass. regionale Giannini in concomitanza all'entrata in vigore dell'orario estivo, del 1° luglio p.v.

"Ferrotramviaria S.p.A. ha comunicato che dal 1° luglio 2019 entrerà in vigore il nuovo orario ferroviario e automobilistico sostitutivo dei servizi sulla Bari-Barletta.
Il nuovo orario è stato elaborato al fine di minimizzare i disagi conseguenti la riapertura della tratta ferroviaria Ruvo-Corato, la cui temporanea gestione su singolo binario e la limitazione di velocità a 50 Km/h hanno indebolito la regolarità di tutta l'offerta dei servizi".

E' l'assessore regionale ai trasporti, Massimo Giannini ad assicurare miglioramenti in vista per gli utenti della linea ferroviaria in concessione.

"E' stata ridefinita l'offerta globale dei servizi ferroviari e implementata quella dei bus sostitutivi a carattere provvisorio, così da garantire un servizio più puntuale, benché le numerose attività cantieristiche infrastrutturali e di implementazione tecnologica limitino in maniera significativa la capacità dell'infrastruttura ferroviaria impedendo, fino alla loro ultimazione, una maggiore offerta dei servizi ferroviari.
E' importante sottolineare che l'adozione dei nuovi regolamenti sulla circolazione ferroviaria, conformi agli standard nazionali ed europei, comporta problemi alla circolazione ferroviaria soprattutto in prossimità dei passaggi a livello, in corrispondenza dei quali si registrano ogni mese almeno 4 episodi di intrappolamento di vetture fra le barriere o investimenti e conseguente rottura delle barriere stesse.

Si tratta di episodi in spregio dei più elementari principi del codice della strada e generatori di pesantissime conseguenze sulla puntualità e regolarità dell'esercizio ferroviario a scapito di tutti i viaggiatori.
Questi pericolosi episodi di inciviltà, regolarmente denunciati dal gestore di infrastruttura alle autorità competenti, richiedono l'obbligo di arresto dei convogli da parte dei sistemi di controllo della marcia del treno e la conseguente attesa del personale addetto, necessario a garantire il transito del treno in totale sicurezza.
Da anni è stato avviato un importante progetto di riduzione dei passaggi a livello tra Bari e Barletta, oggi ridotti del 60%, e non ancora ultimato.

In attesa del completamento del progetto di soppressione di P/L sono comunque in corso di installazione, in prossimità di quelli più critici, sistemi di telecamere intelligenti che consentiranno la lettura delle targhe dei veicoli, e l'individuazione dei proprietari, responsabili dei danni provocati agli impianti ferroviari e delle turbative alla circolazione; tanto al fine di contrastare la loro condotta ed assoggettarli alle sanzioni, anche di carattere penale, previsti dalla normativa vigente.
Stiamo continuando a lavorare sul trasporto pubblico locale per migliorare i servizi offerti ai viaggiatori e, con l'ultimazione dei lavori in corso, sarà possibile assicurare sempre maggiore sicurezza e garantire i diritti dei pendolari."
  • Ferrovia Bari-Nord
  • interramento ferrovia bari nord andria
  • Ferrotramviaria
Altri contenuti a tema
Trasporti pubblici, i dipendenti Ferrotramviaria incrociano le braccia per 4 ore Trasporti pubblici, i dipendenti Ferrotramviaria incrociano le braccia per 4 ore Astensione dal lavoro prevista per il prossimo 24 luglio dalle ore 20 alle 24 in occasione dello sciopero nazionale
Automobile tra le sbarre del passaggio a livello in via Barletta Automobile tra le sbarre del passaggio a livello in via Barletta Successo stamattina per l'ennesima volta. Per fortuna nessun particolare disagio
Strage ferroviaria: i parenti delle vittime manifestano a Roma Strage ferroviaria: i parenti delle vittime manifestano a Roma «Dopo tre anni di sfilate istituzionali e tante promesse i fatti sono pari a zero»
Auto rimane bloccata tra le sbarre del passaggio a livello di via Barletta Auto rimane bloccata tra le sbarre del passaggio a livello di via Barletta Secondo episodio nel giro di pochi mesi. Traffico in tilt su via Giovane Italia e viale Venezia Giulia
Disastro ferroviario Andria-Corato: depositato ricorso contro la ricusazione dei giudici Disastro ferroviario Andria-Corato: depositato ricorso contro la ricusazione dei giudici I legali di alcune parti civili chiedono l'annullamento del provvedimento
Terzo anniversario del disastro ferroviario: una Santa Messa nella chiesa Cattedrale Terzo anniversario del disastro ferroviario: una Santa Messa nella chiesa Cattedrale Sarà celebrata dal Vescovo diocesano Mons. Luigi Mansi
Disastro Ferrotramviaria: la Regione Puglia citata come responsabile civile Disastro Ferrotramviaria: la Regione Puglia citata come responsabile civile Il nuovo collegio conferma la decisione precedente e la esclude dalle parti civili, prossima udienza il 18 settembre
Tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante del processo a Trani Tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante del processo a Trani Tra i motivi “l’irrituale e illegittima” anticipazione del giudizio sul conto della Ferrotramviaria definita “inaffidabile” dal precedente collegio
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.