provincia Bat
provincia Bat
Politica

Di Pilato (Fronte Democratico): "E' paralisi politico-istituzionale alla provincia Bat"

"Questa situazione di impasse potrebbe essere superata solo con le dimissioni di Nicola Giorgino", sottolinea l'esponente politico

Torna a riunirsi stamane il consiglio provinciale, dopo il nulla di fatto avvenuto ieri e polemicamente commentato dalla consigliera provinciale di Fronte Democratico, Laura Di Pilato.

"È arrivata, agli ormai ex consiglieri provinciali, o meglio consiglieri "sospesi", tra i quali la sottoscritta, la convocazione del consiglio fissata per stamattina (ieri per chi legge n.d.r.), mercoledì 22 maggio alle ore 11:00. Ovvio che tale convocazione risulta illegittima e ci si chiede come mai sia giunta "per conoscenza" solo ai consiglieri provinciali che facevano parte dell'assise comunale sciolta il 17 aprile scorso.

Non si comprende come mai il vice presidente de Toma con la segretaria generale abbia effettuato tale scelta. Lo stesso l'ha giustificata parlando di "garbo istituzionale" che, guarda caso, richiama ad un intercalare di "Giorginiana memoria".

Di fatto, queste convocazioni assurde stanno creando un blocco istituzionale, altro che garbo, facendo emergere la totale incompetenza del vice presidente De Toma, nonché degli uffici provinciali. Infatti, il consiglio provinciale stamane non ha potuto avere inizio per mancanza del numero minimo di consiglieri: 6 più 1. Niente maggioranza dunque per il consiglio provinciale fissato ora a domattina, in seconda convocazione. Una ulteriore paralisi del sistema. Domani (oggi per chi legge n.d.r.) l'assise potrà iniziare ma non potrà deliberare poiché servirà sempre la maggioranza dei consiglieri prevista per legge, tranne se lo stesso consiglio non dovesse commettere un illecito. Non si potrà deliberare il debito fuori bilancio di 600 mila euro nei confronti della ditta Fastweb per debiti relativi al 2014-2015 e 2016, mai stati pagati.

Tutta questa situazione di impasse potrebbe essere superata solo con le dimissioni di Nicola Giorgino che, ricordiamo, in quest'equivocità, tiene la regia di un teatrino che non giova ai cittadini della sesta provincia pugliese. Ricordo che solo con le dimissioni dell'ormai ex presidente della Bat, si potrà dar seguito alle dimissioni dei consiglieri provinciali. Questa è la prassi, il resto è solo fiction", conclude la nota della consigliera Laura Di Pilato.
  • Provincia Bat
  • consiglio provinciale bat
  • laura di pilato
Altri contenuti a tema
Cattivi odori nell'aria, Di Bari (M5S): "Consiglieri di maggioranza hanno tutelato interessi delle industrie che producono cattivi odori" Cattivi odori nell'aria, Di Bari (M5S): "Consiglieri di maggioranza hanno tutelato interessi delle industrie che producono cattivi odori" Polemico intervento da parte del consigliere e capogruppo pentastellato, avv. Grazia Di Bari
Caracciolo (Pd): "Aria maleodorante, si intervenga per porre fine all'emergenza" Caracciolo (Pd): "Aria maleodorante, si intervenga per porre fine all'emergenza" Lo sottolinea il consigliere regionale e Presidente della II Commissione, il barlettano Filippo Caracciolo
16 agosto, chiusi gli uffici della provincia Bat 16 agosto, chiusi gli uffici della provincia Bat Effetto dell'organico ridotto
Venerdì 16 agosto chiusi gli uffici provinciali Venerdì 16 agosto chiusi gli uffici provinciali Ad eccezione della Polizia Provinciale e della Viabilità, chiamati a garantire i servizi pubblici essenziali
Mercato del sesso, in estate le escort si spostano in Puglia. Record a Bari ma è calo nella Bat Mercato del sesso, in estate le escort si spostano in Puglia. Record a Bari ma è calo nella Bat Nell'area del capoluogo la presenza di sex workers registrata fra giugno e agosto 2018 si attesta a +49 percento
Piscina comunale, Di Pilato: «Giustamente arriva il decreto ingiuntivo» Piscina comunale, Di Pilato: «Giustamente arriva il decreto ingiuntivo» Secondo l'esponente di Fronte Democratico: «Dimostrata l'incapacità di un'amministrazione nel gestire i beni pubblici»
Il 26 settembre si voterà per il nuovo presidente della Provincia Bat: in pole position Cannito e Lodispoto Il 26 settembre si voterà per il nuovo presidente della Provincia Bat: in pole position Cannito e Lodispoto Elezione di 2° livello: al voto solo i Sindaci e i consiglieri comunali delle città della Bat in carica, quindi non da Andria
L'artista Labianca dona un'opera, realizzata con tecnica ad olio su pietra, alla provincia Bat L'artista Labianca dona un'opera, realizzata con tecnica ad olio su pietra, alla provincia Bat L'opera raffigura lo stemma dell'Ente provincia
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.