Michele Emiliano
Michele Emiliano
Politica

Agricoltura, Di Gioia affida la delega ad Emiliano: ridda di polemica tra centro destra e pentastellati

Congedo: "Metti a Cassano? Speriamo di no". M5S: "Meglio tardi che mai…"

"L'assessore all'Agricoltura Leonardo Di Gioia conferma le dimissioni e affida la delega al presidente Michele Emiliano".

La conferma arriva da un consigliere dell'opposizione, Erio Congedo, attraverso una nota stampa che ufficializza lo strappo avvenuto nell'esecutivo regionale.

"L'auspicio è che stavolta il governatore pugliese non utilizzi l'assessorato per i suoi soliti fini elettorali coi quali poter raccattare voti a destra e a manca: un comparto in piena crisi -Xylella, Psr, gelate, sono già sufficienti a descrivere il fallimento delle politiche della Regione- adesso merita un percorso di rinascita, fatto di soluzioni e di proposte concrete. Non vorremmo trovarci davanti ad un altro "Metti a Cassano", sarebbe mortificante sia per chi da anni si impegna a tenere alti i valori della politica sia per gli elettori sia per gli operatori del settore", conclude Erio Congedo, consigliere e coordinatore regionale Fratelli d'Italia Puglia.

Ma anche il M5S è intervenuto su questa vicenda: "Meglio tardi che mai…finalmente anche l'ormai ex assessore Di Gioia, esautorato dal proprio ruolo da un Presidente responsabile degli indirizzi intrapresi da tutta la sua Giunta, ha aperto gli occhi confermando le nostre denunce: l'assessorato all'agricoltura pugliese opera senza risorse e personale adeguato e di questo bisogna ringraziare il responsabile dei guai di questa regione: Michele Emiliano. Dispiace che Di Gioia ci abbia messo tre anni e mezzo per evidenziare l'ingerenza del governatore nella sua materia e lo stato di abbandono in cui versa quello che dovrebbe essere il settore più importante della nostra economia. Se lo avesse fatto prima forse si sarebbe potuto agire per tempo e oggi tanti giovani e agricoltori non ne pagherebbero le conseguenze". Lo dichiarano infatti gli otto consiglieri regionali M5S a margine della conferenza stampa in cui l'assessore all'Agricoltura Di Gioia ha illustrato i motivi che lo hanno portato a rassegnare le dimissioni.

"Di Gioia - continuano i pentastellati - oggi ha finalmente detto come stanno realmente le cose anche per quello che riguarda il Patto per la Puglia: nonostante le dichiarazioni mendaci di Emiliano, le risorse non sono state ripartite in modo prevalente sull'agricoltura e poi si è cercato di mettere una toppa provando a scaricare, come al solito, responsabilità del governo regionale su quello nazionale, chiedendo risorse aggiuntive al ministro Lezzi. Una operazione verità che ci saremmo aspettati già da tempo, dal momento che dall'inizio della legislatura non solo non si è fatto niente per risolvere i problemi degli agricoltori pugliesi, ma sono addirittura peggiorati come dimostrano la gestione disastrosa del PSR, la "scarsa credibilità della Regione" (parole di Di Gioia) sulla gestione della Xylella e il fallimento della gestione di ARIF e Consorzi di Bonifica. Da qui alla fine della legislatura purtroppo poco si potrà fare per porre rimedio al baratro in cui è precipitata la nostra agricoltura. Ora auspichiamo che il vero colpevole Emiliano non faccia ulteriori danni e riorganizzi la struttura dell'assessorato all'agricoltura, oltre ad individuare un assessore - concludono - sulla base delle competenze e non delle spartizioni politiche a cui ci ha abituati. Purtroppo è ormai chiaro che le uniche campagne che gli interessano siano quelle elettorali".
  • regione puglia
  • michele emiliano
Altri contenuti a tema
Puglia, Piano di riordino ospedaliero. Ok del Ministero della Salute Puglia, Piano di riordino ospedaliero. Ok del Ministero della Salute Emiliano: "Obiettivo raggiunto". Apprezzato percorso nascita con le reti di trasporto in emergenza neonatale e assistito materno
Infermieri, ce ne sono almeno 800 che ora lavorano fuori: "facciamoli rientrare in Puglia" Infermieri, ce ne sono almeno 800 che ora lavorano fuori: "facciamoli rientrare in Puglia" La proposta del consigliere regionale del Pd, Ruggiero Mennea, per rafforzare l'esiguo organico per la Puglia
Sanità e liste d’attesa: il Consiglio regionale approva proposta di legge Amati Sanità e liste d’attesa: il Consiglio regionale approva proposta di legge Amati Toccherà alle Asl procedere all'adozione del Piano attuativo aziendale. Il ruolo centrale dei CUP. Nasce il RULA
Donazioni di sangue: la città di Andria campione di generosità Donazioni di sangue: la città di Andria campione di generosità Per il 2° anno consecutivo conquista il primo posto in Puglia per quanto concerne le unità di sangue cedute
Regione: 24 operai dell'Arif licenziati per false dichiarazioni Regione: 24 operai dell'Arif licenziati per false dichiarazioni Delle province di Bari, Foggia e Bat, tra cui Andria, avevano attestato di non aver riportato condanne penali o di non avere carichi pendenti
Associazioni di Protezione ambientale: i requisiti per il riconoscimento regionale Associazioni di Protezione ambientale: i requisiti per il riconoscimento regionale Ieri la decisione della giunta regionale per poter essere iscritti nell'apposito Registro
Xylella, gilet arancioni: "Concertazione e proteste iniziano a dare risultati. Si passi ai fatti" Xylella, gilet arancioni: "Concertazione e proteste iniziano a dare risultati. Si passi ai fatti" Nota di Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni 
Sui vaccini interviene Bozzetti (M5S): "Bambini in regola devono rientrare subito in classe" Sui vaccini interviene Bozzetti (M5S): "Bambini in regola devono rientrare subito in classe" "C'è tempo fino a luglio per provvedere a tutte le vaccinazioni necessarie" sottolinea il consigliere regionale pentastellato
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.