Profilo AndriaSpia

Non è un paese per vecchi (prima parte)

Veni vidi vici

Moderare un gruppo FB è cosa seria. Questa è un'attività impegnativa, a seconda di come un amministratore decida di interagire con il gruppo; una mansione rigorosamente non retribuita, che esige dedizione, tempo, passione e una buona dose di narcisismo.

Poste queste premesse, si intuiva facilmente che non sarebbe stato possibile sobbarcarsi questo compito in totale autonomia; da subito si manifestava la necessità di farsi aiutare da qualcuno. Occorreva una figura autorevole e dalle spalle larghe, disponibile a porre rimedio ad impropèri rabbiosi ed epiteti poco edificanti, già dalla prima settimana della nuova gestione.
I lupi più famelici del gruppo, infatti, celati e ben protetti, scrutavano attentamente ogni movimento. Annusavano la preda con sguardo severo, pronti a sferrare l'attacco fatale. D'altro canto, l'amministratore riconosceva di non essere preparato a questo nuovo ruolo; persona mite, un virtuoso della tolleranza, detestava discussioni e polemiche veementi.

Le circostanze richiedevano una risposta energica ed immediata. Seguì una rapida consultazione nella cerchia dei suoi più fidati collaboratori, tutti membri più o meno attivi di Andriaspia. Molti erano quelli non favorevoli a mostrare il proprio profilo personale: c'era da espellere, mandare civilmente qualcuno a quel paese, richiamare all'ordine, assumere provvedimenti disciplinari, sospendere, tutte azioni invise proprio a coloro che le subivano.

Tutti si erano defilati, giustamente. In cuor suo, però, l'amministratore speranzoso, attendeva una risposta positiva proprio da lui, l'unico cavaliere senza macchia e senza paura, il solo che, anche in passato, su molte bacheche aveva avuto la forza ed il coraggio di mandarla a dire senza censure, un gladiatore moderno, un picchiatore virtuale di professione. Quel ruolo sembrava tagliato addosso su misura per lui. Era perfetto.
La risposta arrivò fulminea: «Comandi».

INTERVISTA

Direttore - Egregio Onorevole Ernesto, le do del lei per ufficializzare e rendere più solenne il suo momento. La ringrazio per aver accettato questa intervista per gli amici della rubrica di Andriaviva e per aver deciso di raccontarsi e svelarsi...

Ernesto - Mi dispiace direttore, devo contraddirla subito. Parliamo di quello che vuole, mi chieda di tutto, ma la mia identità per gli iscritti era, è e resterà segreta...

To be continued...
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.