Profilo AndriaSpia

Io vorrei una scimmia diventar

Il bingo bongo nazional-padano

«Uh!
Oh! Oh! Oh!…
Il più feroce tra le bestie
Ormai si sa che e' proprio l'uomo
Lui uccide anche se di fame non ne ha
Io vorrei una scimmia diventar
Per gridare a tutti gli animali
Uooooo! Uo! Uo! Uo!
State attenti cari amici
Che le bestie siamo noi…»
(Bingo Bongo, Adriano Celentano)

Nel nostro micromondo di Andriaspia, come non mai siamo stati preveggenti Cassandre in un confronto che qualche giorno dopo ha avuto una risonanza nazionale sul delicato problema del razzismo verbale e del pregiudizio di alcuni nostri poco onorevoli rappresentanti politici. Difatti, avevamo censurato ed archiviato da poco la discussione sul comportamento (a detta di molti) inelegante e poco rispettoso dell'etichetta istituzionale dell'onorevole Silvestris. Egli, infatti, aveva affidato ad un post di facebook l'intenzione di voler uscire dall'aula del Parlamento Europeo in occasione dell'audizione del ministro italo-congolese all'integrazione, Cecile Kyenge.

Siamo certi che la scelta frettolosa dell'onorevole fosse dettata più da un interesse di bottega che da un vero e proprio atteggiamento discriminante, ma come avviene un po' su tutte le bacheche politicizzate e frequentate da tifosi, i commenti avevano preso una piega che rasentava la discriminazione razziale e le battute sul colore della pelle del ministro non sono tardate ad arrivare. Quando i cori e le esternazioni razziste di alcuni commenti siano il risultato di qualche testa bacata, si può anche fingere di non aver letto, girare la testa dall'altro lato e, magari, cancellarli come se nulla fosse accaduto, ma quando a dare dell'orangotango ad un ministro è il vice-presidente del Senato, ex ministro ed esponente di spicco di un partito che con il suo 4% governa quasi tutte le regioni del Nord e che in passato si è caratterizzato per altre infelici esternazioni...

Passino pure le allegre battute da caserma sulle «più belle che intelligenti» o su «quante volte lei viene», ma forse non tutti sanno che dare della scimmia o del gorilla ad una persona di colore ha un rilievo storico-culturale-ideologico leggermente diverso che dare del maiale o della capra a qualcuno. Tolto questo tutti si sono scusati, chi più chi meno, chi è senza peccato scagli la prima pietra, ma ricordate all'ignorante Calderoli di ripassare gli studi di etologia: l'orangotango non è un primate africano, ma è nativo della regione del Borneo e dell'isola di Sumatra, tra Malesia ed Indonesia, insomma, un po' più a sud dei makaki padani. (http://www.youtube.com/watch?v=x5PnjWQE8Cw&feature=youtu.be)
    Profilo AndriaSpia

    Profilo AndriaSpia

    Sotto la lente del gruppo fb più monitorato della città

    Indice rubrica
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.