ambulanza 118
ambulanza 118
Politica

Sanità, Marmo (FI): "Contrario ad nuova Azienda Regionale dell'Emergenza Urgenza"

L'esponente del centro destra spiega le ragioni del No al convegno organizzato dalla CGIL

"Esprimo, ancora una volta, la mia contrarietà alla nascita di una nuova Azienda Regionale dell'Emergenza Urgenza. Triplicherà i costi rispetto all'attuale sistema che, come dice la relazione introduttiva alla legge, si regge sulla fondamentale partecipazione del volontariato".

Così il capogruppo di Fi in Consiglio regionale Nino Marmo, durante il convegno organizzato dalla CGIL oggi a Barletta. "Dove va a finire tutto il volontariato sano che oggi mantiene il sistema?", ha aggiunto. "Una nuova azienda comporterà un nuovo Direttore generale, un direttore sanitario e un direttore amministrativo. Oltre, naturalmente, alla connessa struttura burocratica. Peraltro, nella legge della Regione manca una centrale operativa per il territorio della Bat. Se ne sono dimenticati? Noi -continua Marmo- proponiamo sei centrali operative con l'istituzione di un Dipartimento Sanitario Regionale dell'Emergenza Urgenza. Un Dipartimento diretto a rotazione da ciascuno dei sei direttori di centrale operativa. Così, saranno automaticamente diffuse le migliori pratiche di intervento, uniformemente su tutto il territorio regionale. In relazione al numero unico dell'emergenza sanitaria, dobbiamo leggere bene la direttiva comunitaria che indica "preferibilmente" un numero unico dell'emergenza, e da ciò si deduce la possibilità di averne anche due. Sarebbe innaturale che per un'emergenza sanitaria si chiamino i carabinieri, perdendo minuti preziosi per la salvezza di vite umane. Quando lo Stato unificherà i numeri per la sicurezza -ha concluso il capogruppo forzista- allora potremo avere quello per la emergenza sanitaria".
  • asl bat 1
  • regione puglia
  • nino marmo
  • cgil bat
Altri contenuti a tema
Dispositivi di monitoraggio flash del glucosio per i pazienti con diabete mellito: la Regione da il via libera alla Asl/Bt Dispositivi di monitoraggio flash del glucosio per i pazienti con diabete mellito: la Regione da il via libera alla Asl/Bt Sarà quindi possibile prescrivere l'utilizzo dei dispositivi, che saranno distribuiti gratuitamente dalle farmacie territoriali delle Asl
Liste d'attesa: massimo impegno della Asl/Bt per corretta fruizione percorsi diagnostici-terapeutici Liste d'attesa: massimo impegno della Asl/Bt per corretta fruizione percorsi diagnostici-terapeutici Dg Delle Donne: "Il cittadino ha il diritto all'erogazione corretta e nei tempi giusti delle prestazioni sanitarie"
La caduta di Giorgino & co., Nino Marmo: «Dal sindaco solo menzogne» La caduta di Giorgino & co., Nino Marmo: «Dal sindaco solo menzogne» Il consigliere comunale di Forza Italia replica alle dichiarazioni odierne del Primo cittadino
Iniziativa della Regione: una "app" per monitorare gli organismi alieni nei campi Iniziativa della Regione: una "app" per monitorare gli organismi alieni nei campi Il 24 maggio è prevista una dimostrazione ad Andria per informare gli agricoltori le invasioni biologiche
La Asl/Bt pubblica la quarta edizione del Rapporto Tumori ed avvia la campagna di comunicazione La Asl/Bt pubblica la quarta edizione del Rapporto Tumori ed avvia la campagna di comunicazione Il Dg Delle Donne ed il Ds Campanile hanno reso noto il lavoro svolto dall'unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica
La Asl/Bt presenta la quarta edizione del Registro Tumori 2019 La Asl/Bt presenta la quarta edizione del Registro Tumori 2019 Martedì 16 aprile alle ore 9 a Trani (Palazzo San Giorgio), alla presenza tra gli altri del dr. Giovanni Gorgoni e dell'avv. Alessandro Delle Donne
Rete oncologica pugliese: i primi risultati Rete oncologica pugliese: i primi risultati Gli interventi chirurgici sono aumentati dell'8 per cento nel 2018 rispetto al 2017
Campagna elettorale primarie Pd del 2017, indagato Emiliano Campagna elettorale primarie Pd del 2017, indagato Emiliano Sospetti su una fattura di 65mila euro versata da 2 imprenditori all'agenzia di comunicazione che seguiva il governatore. La difesa: «Violato segreto istruttorio»
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.