Nicola Giorgino fotografato vicino a Matteo Salvini
Nicola Giorgino fotografato vicino a Matteo Salvini
Politica

Rottura insanabile tra Nicola Giorgino e Forza Italia? E intanto gira lo scatto che alimenta il gossip politico

Consumato un divorzio da troppo tempo annunciato: i possibili risvolti nella politica andriese

Partiamo dalla fine: il divorzio annunciato tra Nicola Giorgino e Forza Italia si è consumato definitivamente all'esito del discutibile, quanto polemico consiglio comunale del 27 novembre, che passerà alla storia, almeno di quella politica recente, come il dies a quo nel quale è stato avviato il piano di riequilibrio (o predissesto, dipende dai punti di vista e dall'appartenenza politica!) pluriennale, che prevede per i prossimi quindici anni, una stretta sulle spese ed un aumento delle entrate.

Orbene, da tempo l'amore di Nicola Giorgino verso il partito azzurro era appannato, palesemente da quando il precedente Commissario cittadino aveva iniziato platealmente a contestare l'operato del Primo cittadino ma qualche tempo prima dai numerosi gossip che lo volevano flirtare con la Lega, complici anche la trasferta a Pontida e gli amorosi sensi (beninteso politici!), verso alcuni esponenti locali e nazionali della Lega di Matteo Salvini.

Ricorrenti boatos lo volevano negli ultimi mesi a Roma, in una "procedura" di avvicinamento ufficiale verso la Lega, dopo aver fallito, secondo alcuni autorevoli esponenti del centro destra, la candidatura alle elezioni del 4 marzo scorso.

Ma veniamo alle ultime giornate e precisamente ad una foto pubblica, anzi una serie di foto pubbliche di Umberto Pizzi, tratte da un articolo edito sulla autorevole testata d'informazione politica "Formiche" che il 9 novembre scorso ha ritratto Nicola Giorgino a Roma alla prestigiosa università privata della "Luiss", nella serata di presentazione del premio "Italia Giovane", con Matteo Salvini. Nicola Giorgino era in compagnia del noto fratello giornalista del Tg1, Francesco, tra l'altro docente di comunicazione proprio nella rinomata università di Confindustria.

Ebbene, solo due giorni dopo, rispondendo ad una sibillina domanda sulla sua attuale appartenenza politica, dichiarava che ormai Forza Italia era in dissolvimento politico, alimentando conseguentemente così, una ridda di ipotesi o congetture politiche su dove egli stesse "navigando".

Questa foto, nel pomeriggio del 29 novembre, nel volgere di un breve lasso di tempo, prima della sua annunciata partecipazione alla nuova trasmissione politica di "Filo diretto con la tua città" in onda su Amica 9 Tv, è stata inviata, condivisa e commentata tra numerosi politici e giornalisti, tanto da portare il parlamentare pentastellato, Giuseppe D'Ambrosio a commentare con un suo pungente post questa dichiarazione:

«Lo riconoscete lo strano personaggio in fondo alla foto? Volete qualche indizio? Oggi siamo buoni e vi regaliamo alcuni indizi. Lui è il primo Sindaco della storia di Andria ad aver fatto fallire il comune ed il suo cognome in inglese sarebbe "Little George". Dai, adesso è diventato veramente facile capire chi è. Difficile potrebbe essere capire cosa ci faceva li nei giorni passati, invece di essere concentrato a lavorare per Andria ma anche in questo caso vogliamo darvi un altro indizio, utilizzando proprio le sue parole rivolte al suo stesso partito: "...forza italia, un partito oramai in stato di putrefazione...". Ultimo indizio...reinterpretando una canzone di Marcella Bella del 1972 "...mi ricordo poltrone verdi..."! Ciao Ciao andriesi..."».

Nella stessa trasmissione di Amica9 Tv, il direttore Savino Sguera ha chiesto al Sindaco suo ospite se rimanesse in Forza Italia o fosse vicino ad un passaggio alla Lega. Giorgino a questa domanda ha risposto con un'altra domanda: "Bisogna capire se Forza Italia esista ancora oppure no. Può darsi che ci sia un'estinzione per consunzione. Ci sono battaglie e situazioni che mi vedono avere una certa comunità d'intenti rispetto all'azione politica che sta portando avanti Matteo Salvini".

Dichiarazioni in diretta che non sfuggono al vice coordinatore azzurro, il senatore di Barletta Dario Damiani che invita Giorgino a chiarire i suoi dubbi, se ne ha, all'interno del partito che c'è ed è vivo e vegeto. "Mi sento di difendere tutti quelli che tutti i giorni si battono per Forza Italia che non meritano di prendersi queste accuse molto gratuite. Mi spiace ascoltare queste dichiarazione, Giorgino le riporti negli organi preposti di Forza Italia", conclude Damiani.

Inutile aggiungere, che con queste premesse ogni ipotesi per il futuro politico e la tenuta della coalizione di centro destra al Comune di Andria, rimane aperta.
  • Nicola Giorgino
  • Dario Damiani
Altri contenuti a tema
Immacolata a Roma con Salvini: da Andria #cistava anche Giorgino Immacolata a Roma con Salvini: da Andria #cistava anche Giorgino Il Primo cittadino sempre più vicino alla Lega che a livello nazionale governa con il M5S
Vurchio (Pd): "Ma quanti mln di debiti ha il Comune? Debiti tanti e crediti discutibili" Vurchio (Pd): "Ma quanti mln di debiti ha il Comune? Debiti tanti e crediti discutibili" Il segretario cittadino e consigliere comunale del Pd commenta le recenti dichiarazioni del Sindaco Giorgino
La solidarietà del Sindaco di Andria ai Carabinieri per l'attentato di Corato La solidarietà del Sindaco di Andria ai Carabinieri per l'attentato di Corato E' un atto gravissimo- dichiara il Sindaco Nicola Giorgino
Il sen. Damiani (FI) componente della Commissione per il controllo sugli enti di previdenza Il sen. Damiani (FI) componente della Commissione per il controllo sugli enti di previdenza La Commissione avvierà i propri lavori mercoledì 5 dicembre
1 Delega riscossione tributi, tra Marmo e Giorgino è scontro aperto Delega riscossione tributi, tra Marmo e Giorgino è scontro aperto Per il Sindaco il consigliere di Forza Italia ed il partito "fuggono dalle responsabilità"
Situazione casse comunali, Sabino Zinni (ESP): «Giorgino non conosce la decenza» Situazione casse comunali, Sabino Zinni (ESP): «Giorgino non conosce la decenza» «Incredibili le giustificazioni addotte dal Sindaco all’indomani della approvazione del piano di riequilibrio pluriennale»
Il sindaco Nicola Giorgino spiega il piano di riequilibrio alla città: "Nessun disastro nè catastrofe" Il sindaco Nicola Giorgino spiega il piano di riequilibrio alla città: "Nessun disastro nè catastrofe" Nino Marmo consigliere delegato alla riscossione dei tributi
Piano di riequilibrio: Giorgino lo spiega ai cittadini Piano di riequilibrio: Giorgino lo spiega ai cittadini Conferenza stampa domani mattina a Palazzo San Francesco
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.