Movimento 5 Stelle
Movimento 5 Stelle
Politica

Regolamento su dehors: "Che pasticcio!"

Il capogruppo del M5S Coratella commenta la decisione: "in linea con la politica che ci ha portati al dissesto"

Ieri il consiglio comunale ha approvato il nuovo regolamento sui dehors.

«All'apparenza potrebbe sembrare una buona notizia se crediamo ad alcuni toni trionfalistici di questa mattina ma a guardare bene quello che è successo, scopriremmo che il regolamento è stato approvato senza nessuna intesa con la Soprintendenza dei beni culturali di Foggia. Un grande problema!
Tutto l'iter di questo regolamento, partito nel 2016, è viziato da una serie di omissioni da parte dell'amministrazione e l'approvazione di questo regolamento doveva avvenire con il parere favorevole della Soprintendenza, così come previsto dalla legge e come affermato anche da esponenti della maggioranza stessa.
Città a noi vicine come Canosa lo hanno fatto e ne sono un esempio.
Quindi siamo esattamente dove eravamo prima per quel che riguarda i commercianti, vale a dire che si espone un esercente al rischio di provvedimenti sanzionatori da parte della Soprintendenza.
Dopo 3 anni abbiamo che l'elefante ha partorito un topolino, un regolamento non condiviso con Soprintendenza e Regione, che ci regala le stesse incertezze di prima.
L'assessore delle "ovvietà" esulta per aver approvato un regolamento sui dehors che è un gran pasticcio e poco chiaro, dimentica così che la legalità passa per queste scelte politiche e non solo sulla foto fatta all'angolo della strada per una multa fatta dai vigili urbani», commenta il capogruppo del M5S Michele Coratella.

Sei ore di discussione in consiglio e oltre 20 emendamenti proposti dalla stessa maggioranza e dall'ufficio non sono bastati a convincere il sindaco e l'assessore a ritirare il regolamento per poterlo modificare opportunamente ed inviare alla Soprintendenza prima di approvarlo in consiglio.

«Funziona come per le finte inaugurazioni, perché l'importante è farlo, poi alle conseguenze disastrose si penserà dopo.
Questo risultato conferma ancora una volta l'andazzo del tirare a campare che ha caratterizzato gli ultimi 9 anni di questa fallimentare amministrazione, dimostra che se si è arrivati al DISSESTO del comune di Andria non è un caso e ancora si insiste sulla stessa strada, dritti dritti sparati come un treno in corsa contro un muro.
Noi abbiamo votato contro, perché siamo convinti che questo regolamento esporrà i commercianti ad una serie di rischi e li danneggerà creando altra confusione a quella già esistente e lo diciamo al sindaco e al suo assessore che c'è poco da esultare, perché a farne le spese come al solito saranno i cittadini», conclude Coratella.
  • movimento 5 stelle andria
Altri contenuti a tema
Comune, Michele Coratella (M5S): "E' il momento delle pubbliche scuse e delle dimissioni" Comune, Michele Coratella (M5S): "E' il momento delle pubbliche scuse e delle dimissioni" Un invito dal gruppo pentastellato alla maggioranza di centrodestra a Palazzo San Francesco
Europarlamentarie: nessun candidato della Bat supera il primo step Europarlamentarie: nessun candidato della Bat supera il primo step Escluso l'unico candidato di Andria che non riesce a prendere un numero sufficiente di voti ed accedere al secondo turno
Liste d'attesa. Conca (M5S): "Per abbatterle servono maggiori controlli, ma Emiliano fa finta di niente" Liste d'attesa. Conca (M5S): "Per abbatterle servono maggiori controlli, ma Emiliano fa finta di niente" "I pugliesi continuano ad aspettare mesi per prenotare un esame"
I parlamentari M5S hanno restituito 2 mln di euro, destinati alla Protezione civile I parlamentari M5S hanno restituito 2 mln di euro, destinati alla Protezione civile Anche i portavoce pugliesi stamane a Roma alla conferenza stampa dell'on. Di Maio. Il VIDEO
Finanziamento alla mobilità urbana, Coratella (M5S): "Seri dubbi sul cofinanziamento comunale" Finanziamento alla mobilità urbana, Coratella (M5S): "Seri dubbi sul cofinanziamento comunale" Il capogruppo pentastellato, attacca la maggioranza di centro destra, sulla disastrata situazione contabile e la mancanza di un piano globale sulla mobilità
Teledehon "spegne" il M5S: «Da loro colpo durissimo a democrazia e pluralismo dell'informazione» Teledehon "spegne" il M5S: «Da loro colpo durissimo a democrazia e pluralismo dell'informazione» Il deputato pentastellato Giuseppe D'Ambrosio replica: «Le critiche andavano prima rivolte a Gentiloni e al PD»
"I dehors ed i soliti pasticci" "I dehors ed i soliti pasticci" L'intervento del capogruppo del M5S Michele Coratella
1 Profilo della salute, subito una commissione ambiente Profilo della salute, subito una commissione ambiente La chiede il M5S. Che si svolga nella sala del Consiglio comunale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.