Vita di città

Parcheggio selvaggio in via Catullo ad Andria: urge intervento da parte della Polizia locale

Residenti indignati verso questi ripetuti atteggiamenti incivili

Sono giunte alla nostra redazione, numerose segnalazioni di residenti di via Catullo angolo via Esodio, che esasperati, lamentano parcheggi irregolari da parte di automobilisti irresponsabili ed indisciplinati, ostacolando così le uscite dalle autorimesse, sostando sui marciapiedi o su entrambi i lati della strada, così da impedire il regolare doppio senso di marcia. Gli stessi, hanno richiesto più volte l'intervento della Polizia Locale per regolare il traffico, ma a loro dire senza particolare successo.

A volte parcheggiare male un automobile può creare seri problemi a chi deve arrivare per tempo ad un appuntamento importante, facendogli perdere del tempo prezioso, come per l'attesa dei conducenti che lasciano le auto davanti ai passi carrabili.

Tra l'altro, chi posteggia il proprio mezzo di trasporto in modo incivile e selvaggio può andare incontro ad un vero e proprio reato, ossia quello previsto e punito dall'art. 610 c.p.: il reato di violenza privata.

La giurisprudenza, infatti, in molte occasioni ha decretato la condanna d'incauti automobilisti per aver impedito l'altrui libertà morale o di autodeterminazione, costringendo le vittime a tollerare i loro parcheggi arditi.

"Può configurare il reato di violenza privata altresì parcheggiare troppo vicino a un'altra auto". Quante volte vi è capitato di non poter neanche salire sull'auto perché ce n'era un'altra praticamente "incollata" alla vostra? Un comportamento che adesso diventa reato penale, quello di violenza privata. L'ha stabilito la Corte di Cassazione nella sentenza n. 53978/2017."

Si pone allora il problema di come intervenire per riportare la normalità?

La soluzione più rapida sarebbe avere rispetto altrui, quella più efficace l'intervento da parte degli agenti della Polizia locale preposti al controllo del traffico. Una opportuna visita degli stessi in questi luoghi non sarebbe, a questo punto inopportuna, ma indispensabile.
  • Parcheggi
Altri contenuti a tema
1 Nuovi stalli a pagamento: le strisce blu scatenano la rabbia di commercianti e residenti Nuovi stalli a pagamento: le strisce blu scatenano la rabbia di commercianti e residenti Emblematica la situazione di via Ferrucci: spariscono completamente i parcheggi gratuiti. Su Pendio San Lorenzo si avvia raccolta firme
Publiparking: divieti al traffico su alcune vie cittadine per rifacimento segnaletica orizzontale Publiparking: divieti al traffico su alcune vie cittadine per rifacimento segnaletica orizzontale Viale Roma, via Oberdan e via XX Settembre
Novità nei parcheggi a pagamento: orari allungati ed altri stalli Novità nei parcheggi a pagamento: orari allungati ed altri stalli Provvedimento valido dal 1° aprile. Introdotti mini abbonamenti
La differente disciplina della sosta agli incroci se parcheggio a pagamento o a libera sosta La differente disciplina della sosta agli incroci se parcheggio a pagamento o a libera sosta L'ex consigliere di centro sinistra, Pasquale Colasuonno solleva un caso di circolazione stradale che farà discutere
1 Un cittadino protesta per essergli negato il parcheggio per disabili sulle strisce blu Un cittadino protesta per essergli negato il parcheggio per disabili sulle strisce blu Quando gli stalli per disabili sono occupati, non è possibile parcheggiare sulle strisce blu, avendo il contrassegno dei portatori di handicap
1 Attivo anche ad Andria il “Servizio Strisce Blu” di Telepass Pay Attivo anche ad Andria il “Servizio Strisce Blu” di Telepass Pay Con l'App dedicata i clienti Telepass potranno gestire e pagare comodante la sosta dallo smartphone
1 Aggredito ausiliare del traffico in via don Luigi Sturzo Aggredito ausiliare del traffico in via don Luigi Sturzo Non ha gradito che gli venisse contestato il pagamento della sosta
Ostacola da giorni il transito dei pedoni: accade in via Duca di Genova Ostacola da giorni il transito dei pedoni: accade in via Duca di Genova Parcheggio selvaggio continua impunemente ad imperversare ad Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.