Puglia zona rossa
Puglia zona rossa
Vita di città

La Regione Puglia resta rossa fino al 30 aprile. FdI: «Serve commissario per gestione Covid»

Il ministro Roberto Speranza firma un'ordinanza in vigore da oggi

La Puglia sarà confinata in zona rossa fino al prossimo 30 aprile. A stabilirlo un'ordinanza ministeriale scritta appositamente per la Puglia e la Valle d'Aosta.

«Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-Cov-2 - si legge nel testo - fermo restando quanto previsto dal decreto del Presidente
del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021, per le Regioni Puglia e Valle d'Aosta, l'ordinanza del Ministro della salute 2 aprile 2021 è rinnovata fino al 30 aprile 2021, fatta salva una nuova classificazione»

«Fino al 30 aprile prossimo, e salvo improbabile riclassificazione, solo 2 Regioni rimarranno in rosso in Italia: la Puglia e la Valle d'Aosta. Lo dispone un'ordinanza del ministro alla Salute Roberto Speranza in vigore da oggi. Quindi mentre nelle altre Regioni si parla di riaperture già da luned? prossimo, 26 aprile, con un certo sollievo per molti operatori economici, la Puglia permane in zona rossa e non certo per un solo errore e neppure per una disorganizzazione di qualche giorno. Paghiamo le conseguenze dell'inadeguatezza del duo Emiliano-Lopalco. Per questo Fratelli d'Italia ribadisce la necessità del commissariamento della gestione Covid in Puglia facendo appello a tutte le forze politiche di Governo nazionale, a maggiore ragione alle forze politiche che con noi in Puglia condividono l'opposizione al governo Emiliano».

Lo affermano in una nota congiunta nota Marcello Gemmato (responsabile nazionale Dipartimento Sanità di FdI e coordinatore regionale di Puglia e Basilicata) e Raffaele Fitto (co-presidente del gruppo europeo ECR-FdI) e i sei consiglieri regionali pugliesi di Fratelli d'Italia.
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

2094 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid, nel bollettino odierno registrati 247 casi positivi su oltre 4mila test Covid, nel bollettino odierno registrati 247 casi positivi su oltre 4mila test Nella provincia Bat 10 casi positivi e 3 decessi
Bar e ristoranti, cinema e teatri: ecco cosa cambia in Puglia da oggi Bar e ristoranti, cinema e teatri: ecco cosa cambia in Puglia da oggi Diverse le novità rispetto alla zona arancione, ma come ribadito da Lopalco non dovrà essere un liberi tutti
Festa della mamma: fiori per la maggior parte dei pugliesi, ma il 19% non ha regalato nulla per colpa della crisi Festa della mamma: fiori per la maggior parte dei pugliesi, ma il 19% non ha regalato nulla per colpa della crisi I consigli Coldiretti per conservarli più a lungo
Puglia in zona gialla, Forza Italia Puglia: "Grazie ad efficienza del governo Draghi" Puglia in zona gialla, Forza Italia Puglia: "Grazie ad efficienza del governo Draghi" Nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis, e del vice commissario, il sen Dario Damiani
1 La Regione conferma: per la fascia 59-50 anni al via le prenotazioni da lunedì 10 maggio a partire dalle ore 14 La Regione conferma: per la fascia 59-50 anni al via le prenotazioni da lunedì 10 maggio a partire dalle ore 14 Nalla Asl Bt più di 3800 le vaccinazioni fatte nella giornata di ieri
Covid, 646 positivi su 8631 test analizzati in Regione Covid, 646 positivi su 8631 test analizzati in Regione Nella Bat 9 decessi su 25 registrati in Puglia
Riapre al pubblico il Museo Diocesano di Andria Riapre al pubblico il Museo Diocesano di Andria Da lunedì 10 maggio 2021 sarà possibile accogliere nuovamente il pubblico ma su prenotazione
Scende sotto i mille il numero dei positivi in Puglia, 136 sono della Bat Scende sotto i mille il numero dei positivi in Puglia, 136 sono della Bat Sono stati registrati purtroppo anche 21 decessi
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.