L’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russo
L’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russo
Attualità

L’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russo: tanti i militari andriesi mai più tornati

Cerimonia presso l’82° Reggimento Fanteria “Torino”, unità della Brigata meccanizzata “Pinerolo”

L'82° Reggimento Fanteria "Torino", unità alle dipendenze della Brigata meccanizzata "Pinerolo", ha commemorato il 78° anniversario dei Fatti d'Arme di Tscherkowo, avvenuti sul fronte russo il 16 gennaio del 1943. Numerosi sono stati i militari andriesi che non fecero più ritorno dalla Russia, i cui nomi sono scolpiti sulle lapidi del Monumento ai Caduti di Parco IV novembre.

In Russia, l'Unità dell'Esercito Italiano, diede prova delle straordinarie capacità e del valore dei propri uomini che scrissero le pagine di storia, per le quali venne concessa la Medaglia d'oro al Valor Militare.

La commemorazione, avvenuta nel pieno rispetto delle norme per il contenimento della diffusione del Covid-19, ha avuto inizio con la deposizione da parte del Comandante del Reggimento, Colonnello Sandro Iervolino, della corona d'alloro al "Monumento ai Caduti", offerta dall' "Associazione dei Fanti del Torino". Dopo la S. Messa, celebrata dal Cappellano militare, Don Elio Di Nunno, a ricordo di tutti i Caduti, la cerimonia è proseguita con la resa degli onori alla Bandiera di Guerra, con una rappresentanza del Reparto schierato in armi sul piazzale dell'alzabandiera e la lettura della motivazione della Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Il Comandante, durante la sua allocuzione ha ricordato gli eroici avvenimenti prima con il Corpo di Spedizione e poi con l'Armata Italiana in Russia (estate 1941 - inverno 1943). L'82° lasciò sul campo di battaglia la quasi totalità dei suoi uomini, compresi coloro che perirono di fame e di stenti nei campi di prigionia ben oltre la fine delle ostilità. «A distanza di quasi 80 anni da quei tragici eventi, pur con le dovute proporzioni, come cittadini e ancor di più come soldati, ci ritroviamo ad affrontare una situazione di grave crisi dovuta all'emergenza pandemica in corso; tuttavia, è proprio nei momenti di maggiore smarrimento, che ognuno di noi deve ritrovare nell'esempio dei Fanti dell'82° che si sacrificarono sul Don la forza e la determinazione per assolvere il proprio dovere. Sin dalle prime fasi dell'emergenza sanitarie in corso, l'Esercito è stato in prima linea per supportare le strutture sanitarie nazionali, operando con lo stesso spirito di sacrifico e uguale abnegazione dei nostri predecessori a testimonianza del fatto che si potrà sempre contare sulla nostra Forza Armata». Queste le parole del Col. Sandro Iervolino, al termine del suo intervento.

I Fanti dell'82° Reggimento "Torino" auspicano che il sacrificio dei fratelli in armi possa rappresentare per tutti esempio di coraggio, passione e dedizione; oggi, come ieri, sono pronti ad affrontare e vincere tutte le sfide all'insegna del motto reggimentale "Credo e Vinco".
5 fotoL’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russo
L’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russoL’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russoL’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russoL’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russoL’Esercito ricorda i Caduti sul fronte russo
  • monumento ai caduti andria
  • Esercito italiano
Altri contenuti a tema
Ad Andria videoconferenze di orientamento a favore dei giovani per l’arruolamento nell’Esercito Italiano Ad Andria videoconferenze di orientamento a favore dei giovani per l’arruolamento nell’Esercito Italiano I militari dell’82° Reggimento fanteria all'ITIS "Jannuzzi" ed al "Carafa"
Messa in sicurezza la panchina vandalizzata vicino al Cippo dei Martiri delle Foibe Messa in sicurezza la panchina vandalizzata vicino al Cippo dei Martiri delle Foibe "Una panca in legno e ferro che qualche balordo ha pensato di distruggere parzialmente" sottolinea l'associazione "Io ci sono!"
ITIS “Jannuzzi”: orientamento professionale per accedere al mondo delle Forze Armate ITIS “Jannuzzi”: orientamento professionale per accedere al mondo delle Forze Armate L'Esercito Italiano può vantare per i giovani un mondo con ampie possibilità di crescita e sviluppo personale
“Giornata del Ricordo delle Foibe”: il Sindaco Bruno il 10 febbraio al Monumento ai Caduti “Giornata del Ricordo delle Foibe”: il Sindaco Bruno il 10 febbraio al Monumento ai Caduti Il Sindaco interverrà ad una diretta fb con Fausto Biloslavo, noto giornalista inviato di guerra e autore del libro “Verità infoibate”
Il Gen. Tota in Prefettura: visita per esaminare la situazione della provincia Il Gen. Tota in Prefettura: visita per esaminare la situazione della provincia Il Comandante delle Forze Operative Sud è stato accolto dal Prefetto Valiante, alla presenza del Comandante provinciale dei Carabinieri di Bari, Gen. Fabio Cairo
I militari pugliesi del 7° Reggimento Bersaglieri, impegnati in Campania per "Strade Sicure" I militari pugliesi del 7° Reggimento Bersaglieri, impegnati in Campania per "Strade Sicure" Importante attività di sicurezza pubblica per i soldati della Brigata Pinerolo
Esercitazione al “Combat-Ready” per i neo VFP1 della Brigata Meccanizzata “Pinerolo" al poligono di Torre di Nebbia Esercitazione al “Combat-Ready” per i neo VFP1 della Brigata Meccanizzata “Pinerolo" al poligono di Torre di Nebbia 70 giovani militari, hanno svolto un impegnativo tour addestrativo di 36 ore continuative
Poligono di Torre di Nebbia: conclusa l'attività addestrativa dell’82° Reggimento Fanteria “Torino” Poligono di Torre di Nebbia: conclusa l'attività addestrativa dell’82° Reggimento Fanteria “Torino” Testato l'amalgama con i veicoli blindati “Freccia” e quelli di supporto con il mortaio medio ed il sistema Contro Carro Spike terrestre
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.