Consiglio comunale semi vuoto
Consiglio comunale semi vuoto
Politica

Equilibri di bilancio, consiglio comunale ad Andria deserto. Stasera si ritenta in seconda convocazione

Il centro destra si riunirà anche questo pomeriggio per cercare di superare alcune divergenze sui conti

E' andata deserta la seduta di ieri sera del Consiglio comunale, stasera si ritenta. In seconda convocazione, con un quorum inferiore di consiglieri, dovrebbe svolgersi regolarmente la seduta ma il condizionale è d'obbligo.

Non sono bastate le riunioni fiume di ieri mattina e del primo pomeriggio per veder superare nel centro destra le differenti visioni sulla strategia da adottare in merito al provvedimento del riequilibrio finanziario e sull'adeguamento delle tariffe per il servizio raccolta rifiuti solidi urbani del'ARO.

La presenza di solo 4 consiglieri comunali in una calda (in tutti i sensi) sala consigliare erano la rappresentazione plastica della situazione che sta vivendo la politica cittadina, in particolare nel centro destra. Per dovere di cronaca erano presenti, all'appello del segretario generale Borgia, i consiglieri di maggioranza Nino Marmo, Laura Di Pilato ed il presidente del consiglio comunale Marcello Fisfola, mentre dell'opposizione era presente il consigliere del Pd, Giovanni Vurchio pronto per leggere le dichiarazioni di presa di distanza da questo bilancio di reiquilibrio. Assente giustificata era Daniela Di Bari.

Oggi, come dicevamo, con un quorum più basso di presenti, dovrebbe tenersi, in 2^ convocazione, il consiglio comunale con gli stessi provvedimenti presenti nell'ordine del giorno di ieri.

Resta il fatto che non tutti i consiglieri di centro destra, alcuni non saranno comunque presenti perchè in ferie, sono intenzionati a votare la salvaguardia degli equilibri di bilancio. I voti necessari sono 17 e, a quanto pare ci sarebbe una scuola di pensiero che, a fronte della mancata diffida ancora non giunta dalla Prefettura, preferirebbe rinviare il voto a fine mese, allo scadere del tempo concesso dall'Ufficio territoriale del Governo per l'approvazione del bilancio. Oggi passerebbero solo le surroghe di Nespoli, Barchetta e Losito mentre in una riunione prevista per il primo pomeriggio, dovrebbero essere definiti degli ultimi aspetti. Resta comunque certa una cosa: se nel prossimo consiglio comunale non saranno votati gli equilibri di bilancio il tutti a casa diverrebbe d'obbligo. Il passo successivo, infatti, alla mancata approvazione di questo provvedimento delicatissimo è lo scioglimento del consiglio comunale.
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Immacolata a Roma con Salvini: da Andria #cistava anche Giorgino Immacolata a Roma con Salvini: da Andria #cistava anche Giorgino Il Primo cittadino sempre più vicino alla Lega che a livello nazionale governa con il M5S
Comune e piano di predissesto: il M5S organizza un incontro pubblico lunedì 3 dicembre Comune e piano di predissesto: il M5S organizza un incontro pubblico lunedì 3 dicembre Michele Coratella, capogruppo consiliare: "vi spiegheremo tutte le ricadute per la cittadinanza". Il Video
Situazione casse comunali, Sabino Zinni (ESP): «Giorgino non conosce la decenza» Situazione casse comunali, Sabino Zinni (ESP): «Giorgino non conosce la decenza» «Incredibili le giustificazioni addotte dal Sindaco all’indomani della approvazione del piano di riequilibrio pluriennale»
Pre dissesto al Comune, Notaio Zinni (ESP): "Un brutto giorno per Andria" Pre dissesto al Comune, Notaio Zinni (ESP): "Un brutto giorno per Andria" "Ci hanno portato qui (Giorgino e  Friends) e ora siamo tutti increduli e tramortiti", sottolinea il consigliere regionale di ESP
Consiglio comunale: alle 5:42 del 28 novembre approvato il piano di riequilibrio Consiglio comunale: alle 5:42 del 28 novembre approvato il piano di riequilibrio Una lunga seduta consiliare in cui non sono mancati colpi di scena
Sabino Zinni (ESP): «Un’Andria che resiste c’è!» Sabino Zinni (ESP): «Un’Andria che resiste c’è!» Foltissima partecipazione all’evento “Andria resisti”, organizzato questa sera dal centrosinistra andriese
Comune, Piano di riequilibrio: arriva il parere favorevole dei Revisori dei Conti Comune, Piano di riequilibrio: arriva il parere favorevole dei Revisori dei Conti In 15 pagine l'organo di revisione ricostruisce fattori e cause dello squilibrio
Comune, Vurchio (Pd): “Un Piano di Riequilibrio disastroso ed ingiusto” Comune, Vurchio (Pd): “Un Piano di Riequilibrio disastroso ed ingiusto” "Il sindaco Giorgino spieghi ai cittadini quali siano state le cause che hanno condotto la città in questa delicatissima situazione"
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.