chiusura
chiusura
Attualità

Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid

Anche da Andria dalle ore 11.30, in piazza, a Bari, ci sarà una mobilitazione promossa dalla Fipe Bari-Bat

Mercoledì 28 ottobre scenderanno in piazza, a Bari, a partire dalle ore 11.30, una mobilitazione promossa dalla Fipe Bari-Bat, federazione dei pubblici esercizi aderente a Confcommercio, per protestare contro le misure stringenti addottati dall'ultimo DPCM del 25 ottobre.

I manifestanti, alcuni provenienti anche da Andria, stenderanno simbolicamente a terra le "tovaglie" usate nel locali, «per dimostrare - spiegano - lo stato in cui versano le nostre attività. Chiederemo a gran voce sostegno concreto da parte della politica, nazionale e provinciale».

«La nostra categoria sta vivendo un momento davvero drammatico» hanno affermato Dino Saulle, presidente provinciale Fipe ristoratori, e Nicola Pertuso, consigliere nazionale e regionale di Fipe. «Le misure imposte per contrastare l'emergenza sono inaccettabili. Siamo stati presenti sui tavoli di lavoro fin dai primi istanti di questa crisi, abbiamo contribuito a stilare i protocolli per la riapertura, cercando di salvare quanto più possibile. Ora le prospettive sono ancora più pesanti. Chiediamo al Governo aiuto economico a fondo perduto».

La manifestazione si terrà anche in altre 17 città italiane. «Scenderemo in piazza, e simbolicamente stenderemo a terra le nostre tovaglie, per dimostrare lo stato in cui versano le nostre attività. Chiederemo a gran voce sostegno concreto da parte della politica, nazionale e provinciale» hanno aggiunto Pertuso e Saulle, rimarcando la natura assolutamente pacifica e civile della loro protesta.
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1382 contenuti
Altri contenuti a tema
Coronavirus, bollettino nero in Puglia: 1.567 nuovi casi e 52 decessi Coronavirus, bollettino nero in Puglia: 1.567 nuovi casi e 52 decessi Nella provincia Bat 199 nuovi casi di positività e 2 decessi
Covid, stretta sui controlli: ispezionati dai carabinieri di Andria 64 esercizi commerciali Covid, stretta sui controlli: ispezionati dai carabinieri di Andria 64 esercizi commerciali Elevate 50 sanzioni su più di 500 persone controllate, servizi analoghi ancora nei prossimi giorni su tutto il territorio provinciale
Covid, necessaria convocazione di un Consiglio Comunale monotematico in tempi brevi sull'emergenza sanitaria Covid, necessaria convocazione di un Consiglio Comunale monotematico in tempi brevi sull'emergenza sanitaria La richiesta arriva da Riccardo Nicolamarino (Forza Italia Andria): «Si è perso già troppo tempo prezioso»
4 Il ministro Boccia visita l'ospedale da campo militare di Barletta Il ministro Boccia visita l'ospedale da campo militare di Barletta Con lui il Capo della Protezione Civile Borrelli, nel pomeriggio odierno riunione con Prefetto e sindaci della Bat
Laboratori plasma, Fratelli d'Italia: "Inaudito che in Puglia ce ne sia solo uno a Foggia" Laboratori plasma, Fratelli d'Italia: "Inaudito che in Puglia ce ne sia solo uno a Foggia" "Donatori ed ammalati costretti a lunghe liste d'attesa. L'assessore Lopalco intervenga subito"
Crisi economica da covid 19: agricoltura soffre ma tiene occupazione (+2,3%) e tira all'estero (+26,5%) Crisi economica da covid 19: agricoltura soffre ma tiene occupazione (+2,3%) e tira all'estero (+26,5%) Secondo Coldiretti, in Puglia a fronte di un calo delle aziende, dato settembre 2020, vi è stato un aumento degli occupati
Emergenza covid 19: Al "Bonomo" 10 ambulanze in attesa di affidare altrettanti pazienti Emergenza covid 19: Al "Bonomo" 10 ambulanze in attesa di affidare altrettanti pazienti Situazione drammatica sottolineata dagli operatori del 118: "Così non si va da nessuna parte!"
Covid 19: adesso i medici di base possono prescrivere ossigeno liquido a domicilio Covid 19: adesso i medici di base possono prescrivere ossigeno liquido a domicilio Personale specializzato porterà direttamente a casa dei pazienti l'ossigeno liquido
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.