controlli dei Carabinieri
controlli dei Carabinieri
Cronaca

Alcool e droga, 4 denunce e 11 segnalazioni dei Carabinieri di Andria

Controlli nei principali locali notturni dei comuni di Andria, Minervino Murge e Spinazzola

Ulteriori servizi di prevenzione e repressione dei reati sono stati messi in atto, in maniera massiva ed energica, dalla Compagnia dei Carabinieri di Andria la scorsa sera.
In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali locali notturni e sulle principali arterie stradali del comune federiciano, nonché quelle dei comuni di Minervino Murge e Spinazzola, utilizzando anche gli apparati etilometrici in dotazione.

Nel corso di uno speciale servizio di controllo del territorio, in totale sono stati 20 gli uomini dell'Arma, agli ordini del Capitano Marcello Savastano scesi in campo per garantire sicurezza con il potenziamento dei servizi serali, che hanno consentito di identificare 81 persone e controllate circa 60 autovetture.

Intensificata anche l'attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.
Particolare attenzione è stata data alla sicurezza stradale: i capillari controlli nel centro storico andriese e sulle principali arterie viarie hanno consentito ai militari di denunciare in stato di libertà quattro incensurati del luogo per guida, intercettati dalle pattuglie dell'Arma mentre erano in stato di alterazione psicofisica conseguente all'uso di alcoolici.

Ancora, sono state individuate ben 11 persone, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, nell'atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, c.d. "leggere": gli stessi sono stati segnalati alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quali assuntori di sostanze stupefacenti, a cui venivano sequestrati nel complessivo quattro grammi di marijuana, cinque di hashish ed una cocaina.

Grazie alla cornice di sicurezza, non si sono registrati né incidenti, risse, vandalismi, disordini o altre situazioni di pericolo.
Non sono mancate le telefonate al 112 per chiedere intervento nelle zone altamente frequentate in occasione della movida, fortunatamente situazioni tutte risolte ed i più esuberanti sono stati identificati ed allontanati.
  • carabinieri andria
Altri contenuti a tema
Sequestro di beni per un mln di euro messo a segno dai Carabinieri Sequestro di beni per un mln di euro messo a segno dai Carabinieri Sarebbero il frutto di attività illecite commesse tra gli anni  ’80 e 2000
Notte di paura in contrada Abbondanza: fuoco nel bosco, 4 ettari distrutti Notte di paura in contrada Abbondanza: fuoco nel bosco, 4 ettari distrutti Intervento dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri forestali e dei volontari
Truffe anziani: "1000 euro per chiudere la faccenda", preso finto avvocato-maresciallo Truffe anziani: "1000 euro per chiudere la faccenda", preso finto avvocato-maresciallo I carabinieri mettono in guardia: "In Italia non c'è cauzione e nessun militare è autorizzato a riscossioni di denaro"
Metronotte Ruvo, intercettato furgone rubato caricato di pannelli fotovoltaici Metronotte Ruvo, intercettato furgone rubato caricato di pannelli fotovoltaici Operazione nella notte in collaborazione con i Carabinieri di Andria
All'Appuntato Tornatore encomio per un recupero di cavi di rame All'Appuntato Tornatore encomio per un recupero di cavi di rame Da breve tempo in servizio alla Caserma di Andria, è stato premiato lo scorso 5 giugno a Bari
Duro colpo alla "Banda dei trattori", due arresti dei Carabinieri di Andria Duro colpo alla "Banda dei trattori", due arresti dei Carabinieri di Andria Controllate le vaste campagne andriesi colpite “a macchia di leopardo” dai predoni
Fondazione dell’Arma, encomi per Carabinieri di Andria Fondazione dell’Arma, encomi per Carabinieri di Andria Tra bilanci e premi, le foto della cerimonia nella "Porcelli"
Dopo 40 anni dal rapimento, Carabinieri sequestrano beni per 50 mln di euro Dopo 40 anni dal rapimento, Carabinieri sequestrano beni per 50 mln di euro Messi i sigilli ad una nota sala ricevimenti. Dichiarati al fisco solo 15 mila euro
© 2001-2017 AndriaViva è un portale gestito dall'associazione Progetto Futuro. Partita iva 07930130724. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.