Museo Diocesano Foto Riccardo Di Pietro" />
Museo Diocesano "San Riccardo". Foto Riccardo Di Pietro
Religioni

Ad Andria la XX Settimana di San Tommaso dal 7 al 9 maggio

Tre incontri in programma alle ore 19.30 presso il Museo diocesano "San Riccardo" in via De Anellis

«Quel che ho ascoltato esprime, soprattutto, l'esigenza di sentirsi e di riconoscersi come una comunità di vita. (…) Sentirsi "comunità" significa condividere valori, prospettive, diritti e doveri. Significa "pensarsi" dentro un futuro comune, da costruire insieme. Significa responsabilità, perché ciascuno di noi è, in misura più o meno grande, protagonista del futuro del nostro Paese». Queste parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, pronunciate nel messaggio agli italiani il 31 dicembre scorso, sono state il motivo ispiratore per il tema della XX "Settimana di San Tommaso" che avrà come tema: "Legami comuni. Percorsi possibili alla ricerca della comunità perduta" ed è stata promossa dalla Biblioteca diocesana di Andria, in collaborazione con MEIC, Azione Cattolica e Forum di Formazione all'Impegno Sociale e Politico.

Il richiamo del nostro Presidente, infatti, coglie un aspetto non secondario nella complessa trama del tempo presente, individuando un forte desiderio di comunità dinanzi a molteplici segnali che sembrano dire altro, soprattutto laddove emergono sentimenti e sensazioni di egoismo e individualismo. Un cantautore sensibile e raffinato come Niccolò Fabi qualche anno fa cantava:
«Ha perso la città, ha perso un sogno.
Abbiamo perso il fiato per parlarci
Ha perso la città, ha perso la comunità
Abbiamo perso la voglia di aiutarci
».

«Noi abbiamo perciò ideato un percorso che porta in sé l'ambizione di aiutare a riflettere e confrontarsi, - scrive don Mimmo Basile, Direttore della Biblioteca diocesana di Andria - nella convinzione che è possibile ritornare a parlare di comunità e, soprattutto, ad agire perché non prevalga la rassegnazione ad una sconfitta ma il desiderio di costruire legami e intessere reti di condivisione.

Gli appuntamenti previsti intrecciano temi importanti quali l'economia e l'Europa con l'intento di riscoprirli non lontani dal nostro quotidiano, ma assolutamente vicini a noi, essenziali per ritrovarci come persone in relazione, una comunità viva e solidale che è il vero antidoto verso chi, per cinici e spregiudicati interessi personali e di parte, vuole iniettare permanentemente il virus della paura e dell'indifferenza. Il percorso, pertanto, non potrà che approdare a cercare le coordinate essenziali per sperimentare ancora la bellezza e la fatica di costruire relazioni, così da offrire un senso al nostro esistere e al nostro abitare il tempo e la terra.

La riconosciuta e apprezzata preparazione dei relatori che interverranno e la splendida cornice del Museo Diocesano "San Riccardo", come testimone di una comunità operosa che nei secoli ha saputo custodire e tramandare bellezza, sono i valori aggiunti che rendono questa XX edizione della "Settimana di San Tommaso" particolarmente interessante e rivolta a chi ancora desidera impegnarsi per costruire un "nuovo umanesimo"».

Programma

Martedì 7
La città generativa: un'economia civile per nuove pratiche di comunità
Prof. Leonardo Becchetti, docente di Economia Politica presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Mercoledì 8
Un'Europa da riscoprire nella speranza e nella solidarietà: un impegno e un sogno da realizzare insieme
(in collaborazione con l'Ufficio diocesano di Pastorale Sociale e del Lavoro, Giustizia e Pace, Salvaguardia del creato)
Prof. Ugo Villani, docente emerito di Diritto Internazionale presso l'Università degli studi di Bari "Aldo Moro"

Giovedì 9
La fatica e la bellezza delle relazioni per riconoscersi come comunità
Prof.ssa Annalisa Caputo, docente di Filosofia presso l'Università degli studi di Bari "Aldo Moro" e la Facoltà Teologica Pugliese
Locandina XX Settimana
  • Museo Diocesano "San Riccardo"
Altri contenuti a tema
Summer Camp 2019, un progetto da istituzionalizzare Summer Camp 2019, un progetto da istituzionalizzare Ad Andria conferenza di chiusura del campus organizzato dalla Fondazione Pugliese per le Neurodiversità
Ad Andria l'annuale convegno dei Bibliotecari Ecclesiastici Italiani Ad Andria l'annuale convegno dei Bibliotecari Ecclesiastici Italiani In programma al Museo Diocesano "San Riccardo", via Domenico De Anellis, 46 il 20/21/22 Giugno 2019
Apre al pubblico il Museo Diocesano “San Riccardo” di Andria Apre al pubblico il Museo Diocesano “San Riccardo” di Andria In occasione dell'apertura sarà possibile visitare la mostra “Fede e devozione nelle famiglie della Diocesi di Andria”
Inaugurato il Museo Diocesano “San Riccardo" Inaugurato il Museo Diocesano “San Riccardo" Scrigno prezioso di tesori di fede e di arte sacra della Diocesi di Andria
Il Presidente Emiliano all'inaugurazione del Museo diocesano di Andria Il Presidente Emiliano all'inaugurazione del Museo diocesano di Andria "Felici di aver contribuito alla manutenzione ed utilizzo di questo grande patrimonio" ha sottolineato il governatore pugliese
Museo diocesano "S. Riccardo": in attesa della riapertura ufficiale, ecco la presentazione dei lavori Museo diocesano "S. Riccardo": in attesa della riapertura ufficiale, ecco la presentazione dei lavori Primo assaggio del nuovo complesso edilizio con una conferenza stampa svoltasi giovedì 11 aprile
Incontro di studio sul recepimento del Regolamento Edilizio Tipo (RET) Incontro di studio sul recepimento del Regolamento Edilizio Tipo (RET) Tutti i Comuni sono tenuti ad adeguare i loro Regolamenti Edilizi ad uno schema tipo
Approvati i finanziamenti per il Museo Diocesano: al via i lavori Approvati i finanziamenti per il Museo Diocesano: al via i lavori Mons. Mansi: «Ci auspichiamo la riapertura entro il 2017»
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.