Escursione in barca a vela
Escursione in barca a vela
Scuola e Lavoro

Un'escursione in barca a vela per l'I.S.S.S. "Lotti-Umberto I" alla scoperta del patrimonio marino

Gli studenti che frequentano il Pon "La scuola in web tv" protagonisti della festa del mare con il WWF Puglia

Il centro di recupero tartarughe marine del WWF di Molfetta è ai primissimi posti nella classifica nazionale per l'eccellente servizio di cura, fornito agli esemplari marini, vittime spesso di pesca accidentale. Si stima che ogni anno circa 150mila tartarughe marine finiscano catturate negli attrezzi da pesca nel Mediterraneo e che di queste oltre 40 mila muoiano.

Per festeggiare questo importante traguardo il WWF Puglia nella persona del presidente Pasquale Salvemini ha condiviso con gli studenti dell'Istituto Lotti Umberto I di Andria una giornata di festa per il mare, liberando, a bordo di 4 barche a vela ed un gommone, due tartarughe marine della specie Caretta Caretta. Si tratta di due esemplari di 45 kg l'uno, trattati nel centro recupero per circa un mese.

«La collaborazione con le marinerie di Trani e Bisceglie, con il circolo velico di Bisceglie e soprattutto con i pescatori ha reso possibile questo risultato - afferma Salvemini -. Con oggi il WWF ha restituito al mare 300 tartarughe liberate dall'inizio dell'anno».

La festa per gli studenti del Lotti-Umberto I , in particolare per coloro che frequentano il Pon "La scuola in web tv", è proseguita con la visita dei pontili del Museo Galleggiante di Bisceglie, con le testimonianze dei pochi pescatori sopravvissuti alla pesca tradizionale nel rispetto dell'ambiente e con la sosta a presso la riserva marina di Ripalta. Per il dirigente scolastico del Lotti-Umberto I, Pasquale Annese, che ha partecipato alla manifestazione si è trattato di «Un'esperienza molto bella che ha avvicinato i ragazzi ai temi della natura e della conservazione delle specie marine, temi di cui daranno testimonianza in un reportage giornalistico che costituisce poi l'oggetto del progetto PON con le docenti Rossella Scarnera e Nunzia Saccotelli». All'uscita hanno partecipato anche le professoresse Valentina Baldini e Rosaria Zitolo.
  • istituto tecnico agrario umberto I
Altri contenuti a tema
Un viaggio nella divisa: il colonnello Calcagni ospite dell'IISS "Umberto I" Un viaggio nella divisa: il colonnello Calcagni ospite dell'IISS "Umberto I" Incontro organizzato in collaborazione con l'assessore alla Cultura e al Turismo, avv. Francesca Magliano
“L’olio dei Miracoli” di Andria tra i primi olii d'oliva italiani “L’olio dei Miracoli” di Andria tra i primi olii d'oliva italiani L’Istituto Tecnico Agrario “Lotti – Umberto I” di Andria riceve una menzione d'onore
Studenti alla scoperta dell'industria agro-alimentare con il giornalista Stefano Liberti Studenti alla scoperta dell'industria agro-alimentare con il giornalista Stefano Liberti L'autore ha presentato il suo ultimo libro, "I signori del cibo", presso l'Istituto Tecnico Agrario "Riccardo Lotti-Umberto I"
Tra le scuole d'eccellenza del territorio: l'istituto Agrario di Andria Tra le scuole d'eccellenza del territorio: l'istituto Agrario di Andria Tanti gli studenti, in particolar modo non andriesi che vivono quotidianamente l'istituto
Istituto tecnico agrario, disagi per gli studenti pendolari Istituto tecnico agrario, disagi per gli studenti pendolari Giorgino a Ferrotramviaria: "Implementare il servizio autolinee"
Il Lotti Umberto I al Senato della Repubblica Il Lotti Umberto I al Senato della Repubblica La scuola superiore cittadina in visita a Roma nella "Casa delle Istituzioni"
"Lotti - Umberto l", all'Agrario nuovo responsabile dell'azienda "Lotti - Umberto l", all'Agrario nuovo responsabile dell'azienda Si tratta di un ex alunno, l'agronomo Cataldo Tandoi: impegno ricco di soddisfazioni
Istituto Umberto I, borse di studio per quindici studenti Istituto Umberto I, borse di studio per quindici studenti La consegna è avvenuta ieri nella sala consiliare della Provincia
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.