Mahmoud Gunhiem Lufti, 35enne palestinese, infermiere
Mahmoud Gunhiem Lufti, 35enne palestinese, infermiere
Attualità

Un Cavaliere della Repubblica al CPIA BAT

Mahmoud Gunhiem Lufti, 35enne palestinese, infermiere, viveva in Libano prima di giungere in Italia

Tra i tanti corsisti la cui presenza dona grande privilegio al CPIA Bat ogni anno, ve n'è stato uno in particolare, insignito a giugno dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dell'alta onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica per aver aiutato l'Italia durante l'emergenza sanitaria di febbraio scorso, considerandolo tra coloro che si sono «particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l'emergenza del coronavirus».

Mahmoud Gunhiem Lufti, 35enne palestinese, infermiere, viveva in Libano con i suoi familiari, tredici persone che lui mantiene col suo lavoro sin dal 2012, anno in cui è giunto in Italia, dopo esser stato tre anni in Norvegia, dove ha lavorato come muratore ed operatore sanitario. Arrivato prima a Brindisi, dove ha lavorato ancora come muratore, venendo sfruttato, si è trasferito poi a Foggia ed in seguito a Trani, dove ha studiato la lingua italiana presso la sede del CPIA Bat, mostrando a tutta la comunità scolastica il suo bel carattere e la ferrea volontà di migliorarsi. Successivamente, nel novembre scorso, si è spostato a Torino, dove ha cominciato a lavorare come rider per una famosa azienda di consegne di cibo a domicilio.

Quando in piena emergenza sanitaria, all'inizio della pandemia, è venuto a conoscenza del problema della carenza di mascherine, non s'è tirato indietro: pur guadagnando tra gli 800 ed i 1000 Euro al mese e nonostante con il suo stipendio mantenga la sua famiglia composta da tredici persone, Mahmoud ha acquistato a proprie spese, pagandole 500 Euro, 1200 mascherine, donandole alla Croce Rossa.

«Volevo aiutare il Paese che mi ha accolto», così, semplicemente, spiega il suo encomiabile gesto, perché «l'Italia è casa mia, è la mia famiglia».
Il suo desiderio sarebbe quello di tornare a svolgere la sua professione di infermiere anche in Italia: per farlo è cosciente che deve continuare a studiare; vorrebbe anche acquistare una casa in Italia e continuare a vivere qui. Ebbene, conoscendo il Cavaliere della Repubblica Mamhoud Gunhiem Lufti, siamo certi che non si arrenderá facilmente.
  • ordine al merito della repubblica italiana
  • CPIA
Altri contenuti a tema
Il CPIA BAT “scuola virtuosa” nella Banca Dati Nazionale delle ePolicy Il CPIA BAT “scuola virtuosa” nella Banca Dati Nazionale delle ePolicy E' il secondo Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti in tutta Italia ad ottenere il riconoscimento
Cpia Bat, aperte le iscrizioni per il prossimo anno ad Andria Cpia Bat, aperte le iscrizioni per il prossimo anno ad Andria Si tratta di una scuola statale, pubblica e gratuita, la cui offerta formativa è rivolta agli adulti che non hanno potuto assolvere l’obbligo scolastico
CPIA BAT, lettera di inizio anno scolastico del Dirigente Paolo Farina CPIA BAT, lettera di inizio anno scolastico del Dirigente Paolo Farina "Che sia un anno bello. Che sia un anno tutto nostro. Libero da ciò che ci ha costretti a casa"
Il CPIA BAT apre le porte ai volontari della cultura Il CPIA BAT apre le porte ai volontari della cultura Sarà possibile accogliere, sia in forma singola che associata, proposte che mirano a realizzare attività laboratoriali all’interno di progetti didattici
L'istruzione al centro di tutto: inaugurato il murales al CPIA nel quartiere San Valentino L'istruzione al centro di tutto: inaugurato il murales al CPIA nel quartiere San Valentino Il dirigente scolastico prof. Paolo Farina: «Una pagina di bellezza per un quartiere spesso dimenticato»
Enciclica “Laudato sii”: l'attualità del suo contenuto Enciclica “Laudato sii”: l'attualità del suo contenuto Ad Andria un'iniziativa promossa dall'Assessorato alla Bellezza, dal CPIA, dalla Biblioteca Diocesana e dal Circolo dei Lettori
Siglata convenzione tra il Comune di Margherita, il CPIA BAT e l'Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII - Pascoli” Siglata convenzione tra il Comune di Margherita, il CPIA BAT e l'Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII - Pascoli” Un ulteriore passo avanti nell’ottica dell’ampliamento dell'offerta formativa
Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana: tre gli andriesi insigniti Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana: tre gli andriesi insigniti Sono il medico Bruno, l'imprenditore Di Matteo ed il carabiniere Di Bari. Premiato il finanziere Carbone in servizio ad Andria
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.