Polizia di Stato. <span>Foto Vincenzo Cassano</span>
Polizia di Stato. Foto Vincenzo Cassano
Vita di città

Restrizioni da coronavirus, bar aperto all'alba. Prima segnalazione per sospensione licenza

"Ancora troppa gente in giro", fanno sapere fonti interne al Commissariato di Andria. VIDEO sul rispetto delle regole

Sono partiti i controlli a tappeto in città, così come le prime denunce per quanti non osservano scrupolosamente le misure imposte nei provvedimenti del Governo. E ad Andria c'è anche la prima segnalazione per la sospensione di una licenza a un bar aperto (con tanto di cliente all'interno) alle 4.30 della scorsa notte, a poche ore cioè dall'annuncio del premier Giuseppe Conte di aver firmato un decreto per la chiusura di bar, ristoranti, pub, pizzerie e gelaterie. Oltre che per altri gli esercizi commerciali come parrucchieri, barbieri ed estetisti.

In generale, lo ricordiamo, si può uscire di casa solo in casi di necessità (recarsi a lavoro, per esigenze sanitarie o per fare la spesa). E in caso di controllo da parte delle forze dell'ordine è necessario dare conto e ragione della propria presenza all'esterno del proprio domicilio munendosi di relativa autocertificazione. "Ancora troppa gente in giro", fanno sapere fonti interne al Commissariato di Andria.

Le città devono svuotarsi, non solo dal tramonto all'alba ma anche dall'alba al tramonto!
È giusto il caso di sottolineare che l'altro ieri a Codogno, il comune dove è stato registrato il primo caso di Coronavirus in Italia, si sono registrati ZERO nuovi contagi. Lì la quarantena è stata fatta h24, rispettando le restrizioni imposte.
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

891 contenuti
Altri contenuti a tema
Coronavirus: in Puglia 4 nuovi casi su oltre 2600 test Coronavirus: in Puglia 4 nuovi casi su oltre 2600 test Sempre a quota zero la Bat dove i covid diminuiscono, 1 è stato eliminato dal database
Aiuti emergenza covid 19: la Regione assegna € 234.360 ad Andria Aiuti emergenza covid 19: la Regione assegna € 234.360 ad Andria Si tratta di fondi che serviranno ai Comuni per attivare interventi di protezione sociale
Fase 2 covid 19, dalla Regione fino a 5600 euro per le persone in condizione di gravissima non autosufficienza Fase 2 covid 19, dalla Regione fino a 5600 euro per le persone in condizione di gravissima non autosufficienza Il contributo sarà erogato per sette mensilità. Tutte le info
Sporcizia ed incuria in via Giotto. L’indignazione di un solerte cittadino Sporcizia ed incuria in via Giotto. L’indignazione di un solerte cittadino Cartoni, buste di plastica e tanta altra spazzatura sparsi ovunque lungo la strada
Coronavirus, il bollettino odierno: solo 5 casi in Puglia, nessuno nella Bat Coronavirus, il bollettino odierno: solo 5 casi in Puglia, nessuno nella Bat Registrato un solo decesso, in provincia di Brindisi
Fase 2, manca ancora la cassa integrazione, "Movimento Imprese" chiede interventi rapidi Fase 2, manca ancora la cassa integrazione, "Movimento Imprese" chiede interventi rapidi L'assessore Capone e il consigliere De Santis: «Sosteniamo gli operatori. Autorizzazioni inviate all'Inps da oltre 20 giorni
Covid-19, fase2: Marialaura Civico, la mamma che si laurea in diretta streaming Covid-19, fase2: Marialaura Civico, la mamma che si laurea in diretta streaming Lunedì 25 maggio, la neo dottoressa ha conseguito la laurea magistrale in “Scienze Pedagogiche”
Situazione di stallo per il mercato del lunedì: si prosegue solo con gli alimentari Situazione di stallo per il mercato del lunedì: si prosegue solo con gli alimentari I mercatali continuano a rifiutare la soluzione provvisoria di una dislocazione su 3 diverse aree
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.