Andria, Palazzo di Città
Andria, Palazzo di Città
Associazioni

Progetto ISAAC ed impianto di compostaggio ad Andria: se ne parla in sala consigliare

Iniziativa promosso da Legambiente Puglia

Giovedì 30 novembre, dalle ore 17.00 alle ore 20.30, nella Sala Consiliare del Comune di Andria, si terrà un incontro pubblico sul progetto ISAAC, finanziato nell'ambito del programma europeo Horizon 2020 e che ha come obiettivo principale l'abbattimento delle barriere non tecnologiche per la produzione e l'uso del biogas e del biometano ed ha interessato diverse regioni italiane tra cui la Puglia.

Lo scopo del progetto è la costruzione di un modello di comunicazione orientato a diffondere un'informazione equilibrata, sulla base dei benefici ambientali ed economici, tra tutti gli attori potenzialmente coinvolti a vario titolo nella produzione di biogas e biometano e tra questi anche i Comuni e la Regione Puglia.
In questa regione tra l'altro, è stato recentemente avviato un percorso di progettazione partecipata con la cittadinanza di Andria su un impianto di biogas da Forsu che dovrebbe realizzarsi nel territorio.

Il processo di partecipazione "Andria ne parla", avviato da qualche mese nella città di Andria, per confrontarsi con i cittadini su queste tematiche, è giunto ormai al quarto incontro.
In questo evento pubblico, in particolare organizzato da Legambiente Comitato Regionale Pugliese Onlus, ci sarà la possibilità di ascoltare e confrontarsi con i tecnici della società GreenProject, la quale ha presentato un progetto di compostaggio nella città di Andria.
  • legambiente puglia
  • ambiente
Altri contenuti a tema
I tigli di via Sofia, tra maleducazione urbana, erronee potature e scarsa considerazione del verde pubblico I tigli di via Sofia, tra maleducazione urbana, erronee potature e scarsa considerazione del verde pubblico Lo storico ambientalista Nicola Montepulciano, interviene sulla recente vicenda dei tigli resinosi presenti davanti la chiesa di San Paolo Apostolo
Illegalità ambientale: Puglia al secondo posto nella classifica nazionale Illegalità ambientale: Puglia al secondo posto nella classifica nazionale Oltre 3.600 le infrazioni accertate
Vigilanza ambientale e lotta al randagismo: il Comune chiede aiuto alle Associazioni Vigilanza ambientale e lotta al randagismo: il Comune chiede aiuto alle Associazioni L'appello dell'assessore alla sicurezza Pasquale Colasuonno: "Chi vuole e può si faccia avanti"
Tigli di via Sofia: auto e balconi impregnati di resina Tigli di via Sofia: auto e balconi impregnati di resina Sindaco Bruno: "Dialogo con ditte private che, sotto forma di sponsorizzazione, potrebbero accollarsi la cura di questa e di altre zone della città"
Legambiente Puglia, nominati i nuovi vertici regionali Legambiente Puglia, nominati i nuovi vertici regionali Ruggero Ronzulli eletto presidente regionale e Daniela Salzedo la neodirettrice
Allarme smog nelle città di Puglia: Andria ha appena lo 0,3% di verde pubblico Allarme smog nelle città di Puglia: Andria ha appena lo 0,3% di verde pubblico Coldiretti chiede maggior impegno pubblico, in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente: «Creare foreste urbane»
La scuola "Vaccina" di Andria partecipa alla masterclass sull'inquinamento dei mari La scuola "Vaccina" di Andria partecipa alla masterclass sull'inquinamento dei mari Quella andriese è l'unica scuola media a partecipare al progetto di educazione civica sulle tematiche ambientali
Beni confiscati: dall’azione repressiva alla comunità in azione Beni confiscati: dall’azione repressiva alla comunità in azione Incontro online previsto per martedì 11 maggio alle ore 16 su piattaforma google Meet!
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.