Andria, Palazzo di Città
Andria, Palazzo di Città
Associazioni

Progetto ISAAC ed impianto di compostaggio ad Andria: se ne parla in sala consigliare

Iniziativa promosso da Legambiente Puglia

Giovedì 30 novembre, dalle ore 17.00 alle ore 20.30, nella Sala Consiliare del Comune di Andria, si terrà un incontro pubblico sul progetto ISAAC, finanziato nell'ambito del programma europeo Horizon 2020 e che ha come obiettivo principale l'abbattimento delle barriere non tecnologiche per la produzione e l'uso del biogas e del biometano ed ha interessato diverse regioni italiane tra cui la Puglia.

Lo scopo del progetto è la costruzione di un modello di comunicazione orientato a diffondere un'informazione equilibrata, sulla base dei benefici ambientali ed economici, tra tutti gli attori potenzialmente coinvolti a vario titolo nella produzione di biogas e biometano e tra questi anche i Comuni e la Regione Puglia.
In questa regione tra l'altro, è stato recentemente avviato un percorso di progettazione partecipata con la cittadinanza di Andria su un impianto di biogas da Forsu che dovrebbe realizzarsi nel territorio.

Il processo di partecipazione "Andria ne parla", avviato da qualche mese nella città di Andria, per confrontarsi con i cittadini su queste tematiche, è giunto ormai al quarto incontro.
In questo evento pubblico, in particolare organizzato da Legambiente Comitato Regionale Pugliese Onlus, ci sarà la possibilità di ascoltare e confrontarsi con i tecnici della società GreenProject, la quale ha presentato un progetto di compostaggio nella città di Andria.
  • legambiente puglia
  • ambiente
Altri contenuti a tema
Coronavirus, nei prossimi giorni nuovi interventi di sanificazione Coronavirus, nei prossimi giorni nuovi interventi di sanificazione Prosegue l'igienizzazione del territorio comunale. Le prossime date degli interventi
Coronavirus: la pulizia straordinaria effettuata nelle vie cittadine. FOTO e VIDEO Coronavirus: la pulizia straordinaria effettuata nelle vie cittadine. FOTO e VIDEO Tre interventi di sanificazione oltre alla pulizia stradale, sono stati eseguiti nei giorni scorsi da parte del Comune di Andria
Anche i Carabinieri Forestali di Andria impegnati nello scovare gli incivili dei rifiuti Anche i Carabinieri Forestali di Andria impegnati nello scovare gli incivili dei rifiuti Elevate sanzioni per i privati, fino a 3000 euro. Più salate per le imprese, i cui illeciti abbandoni sono sanzionati penalmente
Discarica a cielo aperto ai piedi del Santuario della Madonna del Carmine Discarica a cielo aperto ai piedi del Santuario della Madonna del Carmine E' seguito il tempestivo intervento di pulizia da parte della Sangalli
Incremento dell'attività dei Carabinieri Forestali nella Bat durante il 2019 Incremento dell'attività dei Carabinieri Forestali nella Bat durante il 2019 Ben 465 i reati perseguiti a fronte di 287 persone denunciate e 144 sequestri penali
Via Eritrea: "Da sei anni dimenticati da tutti, anche dal servizio di raccolta rifiuti" Via Eritrea: "Da sei anni dimenticati da tutti, anche dal servizio di raccolta rifiuti" La strada, chiusa al traffico per il cedimento del collettore pluviale, vive anche un degrado causato dai disservizi del servizio raccolta rifiuti
Tutela dell'ambiente, Leonetti (Onda d'urto): «Andria sveglia. Chiamati ad essere sentinelle del Creato!» Tutela dell'ambiente, Leonetti (Onda d'urto): «Andria sveglia. Chiamati ad essere sentinelle del Creato!» A margine della manifestazione cittadina, ecco una nota del medico-oncologo Dino Leonetti
Rispetto dell'ambiente: corteo cittadino lunedì 27 gennaio del Forum Ambiente e Salute Rispetto dell'ambiente: corteo cittadino lunedì 27 gennaio del Forum Ambiente e Salute "Per una città più sana, per una cittadinanza più responsabile e attiva"
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.