Andria, Palazzo di Città
Andria, Palazzo di Città
Associazioni

Progetto ISAAC ed impianto di compostaggio ad Andria: se ne parla in sala consigliare

Iniziativa promosso da Legambiente Puglia

Giovedì 30 novembre, dalle ore 17.00 alle ore 20.30, nella Sala Consiliare del Comune di Andria, si terrà un incontro pubblico sul progetto ISAAC, finanziato nell'ambito del programma europeo Horizon 2020 e che ha come obiettivo principale l'abbattimento delle barriere non tecnologiche per la produzione e l'uso del biogas e del biometano ed ha interessato diverse regioni italiane tra cui la Puglia.

Lo scopo del progetto è la costruzione di un modello di comunicazione orientato a diffondere un'informazione equilibrata, sulla base dei benefici ambientali ed economici, tra tutti gli attori potenzialmente coinvolti a vario titolo nella produzione di biogas e biometano e tra questi anche i Comuni e la Regione Puglia.
In questa regione tra l'altro, è stato recentemente avviato un percorso di progettazione partecipata con la cittadinanza di Andria su un impianto di biogas da Forsu che dovrebbe realizzarsi nel territorio.

Il processo di partecipazione "Andria ne parla", avviato da qualche mese nella città di Andria, per confrontarsi con i cittadini su queste tematiche, è giunto ormai al quarto incontro.
In questo evento pubblico, in particolare organizzato da Legambiente Comitato Regionale Pugliese Onlus, ci sarà la possibilità di ascoltare e confrontarsi con i tecnici della società GreenProject, la quale ha presentato un progetto di compostaggio nella città di Andria.
  • legambiente puglia
  • ambiente
Altri contenuti a tema
“Giù per il tubo”: il progetto per sensibilizzare gli studenti alla depurazione di acque “Giù per il tubo”: il progetto per sensibilizzare gli studenti alla depurazione di acque Attraverso 8 videoclip il viaggio che l'acqua compie per arrivare al trattamento depurativo ed al rilascio nell'ambiente
Cannabis light: il business del futuro Cannabis light: il business del futuro Approfondimento sul tema
Fratelli d’Italia al Sindaco Bruno: «Condividere con la città ogni decisione a tutela della salute pubblica e dell’ambiente» Fratelli d’Italia al Sindaco Bruno: «Condividere con la città ogni decisione a tutela della salute pubblica e dell’ambiente» Intervento dei coordinatori cittadini dopo il grave incendio di sabato scorso in un’autofficina
Rifiuti abbandonati, piantumazione alberi e mobilità sostenibile: Comune avvia collaborazioni con associazioni cittadine Rifiuti abbandonati, piantumazione alberi e mobilità sostenibile: Comune avvia collaborazioni con associazioni cittadine Sindaco Bruno: «Tutti devono sentirsi coinvolti in processo di crescita della comunità, per affrancarla da cattive pratiche di disaffezione, abbandono, svilimento»
Ambiente, prosegue indisturbata ad Andria la "sagra" dei rifiuti abbandonati per strada Ambiente, prosegue indisturbata ad Andria la "sagra" dei rifiuti abbandonati per strada Arrivano da diverse zone della città immagini desolanti che testimoniano un senso di inciviltà ancora troppo diffuso
I rimedi naturali per liberarsi dalle mosche in casa I rimedi naturali per liberarsi dalle mosche in casa Le soluzioni semplici ma efficaci
Installate le prime mini isole ecologiche in città Installate le prime mini isole ecologiche in città A darne notizia è l'associazione ambientalista 3Place: "Cerchiamo di essere rispettosi Cerchiamo di differenziare correttamente"
Rapporto Ecomafia 2020: Puglia sale al secondo posto nella classifica generale dell’illegalità ambientale Rapporto Ecomafia 2020: Puglia sale al secondo posto nella classifica generale dell’illegalità ambientale Bari e Lecce fra le prime 10 province per illegalità ambientale in Italia. Nella Bat l'abbattimento dei volatili presenti nelle zone umide
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.