Trapianto cuore
Trapianto cuore
Attualità

Prima donazione dopo protocollo siglato con Ant per il prelievo domiciliare dei tessuti corneali

Garantiti i criteri di sicurezza e la volontà del potenziale donatore, integrando il sistema nazionale trapianti e le emanazioni periferiche

È avvenuto la scorsa notte il primo prelievo a domicilio dei tessuti corneali, che ha riguardato un donatore 68enne di Canosa di Puglia, a seguito del protocollo di collaborazione firmato da UOSVD Coordinamento aziendale trapianti Asl Bt, UOSVD S.E.T 118 Asl Bt e Fondazione ANT Onlus.

La procedura aziendale al centro del protocollo, sottoscritto la scorsa settimana dalla DG Asl Bt Tiziana Dimatteo, dalla presidente nazionale della Fondazione ANT Onlus Raffaella Pannuti, dal dirigente responsabile UOSVD Coordinamento aziendale trapianti Giuseppe Vitobello e dal dirigente responsabile UOSVD S.E.T 118 Donato Iacobone, ha come obiettivo quello di effettuare il procurement di tessuti corneali da donatore deceduto attraverso la definizione del percorso organizzativo di donazione e il prelievo di tessuti corneali sul territorio dell'Asl Bt in collaborazione con la Fondazione ANT Onlus.
ANT, infatti, segue ed assiste gratuitamente a casa i malati oncologici con un'assistenza socio-sanitaria completa e tutte le cure mediche necessarie, offrendo un supporto globale a beneficio del paziente e del suo nucleo familiare.

Lo scopo della procedura sottoscritta è quello di garantire i criteri di sicurezza prescritti ed il rispetto della volontà del potenziale donatore, integrando il sistema nazionale trapianti e le sue emanazioni periferiche regionali (Crt Puglia) e locali (Asl Bt).
Gli obiettivi generali sono la corretta individuazione del potenziale donatore, il corretto accertamento strumentale della morte cardiaca, l'adeguata informazione ai familiari, l'aumento delle donazioni dei tessuti corneali e la diffusione della cultura della donazione.

"Nonostante il donatore si fosse già espresso in vita - commenta Giuseppe Vitobello, coordinatore trapianti della Asl Bt - anche la figlia ha voluto mettere il sigillo sulla donazione. La segnalazione, che segue la sottoscrizione della procedura aziendale per il procurement dei tessuti corneali sul nostro territorio, ci è stata fatta dai colleghi dell'ANT che hanno assistito a casa il donatore".

"La catena di solidarietà presente nella nostra Asl continua ad alimentarsi con gesti di speranza e di amore - prosegue la DG Tiziana Dimatteo. La cultura della donazione ora vede in questo territorio, già tra i più generosi dell'intera regione, un ulteriore motivo di diffusione con la sottoscrizione del protocollo con l'ANT che ringrazio per l'impegno quotidiano a favore dei malati oncologici e delle loro famiglie".
  • asl bat
  • donazione organi
  • Donato Iacobone
Altri contenuti a tema
Cgil, Cisl e Uil contro le liste d'attesa in sanità, siglato con la Asl un protocollo Cgil, Cisl e Uil contro le liste d'attesa in sanità, siglato con la Asl un protocollo È il primo caso del genere in Puglia ma servono i soldi per finanziare le misure
Un nuovo laboratorio di patologia clinica all'ospedale di Andria Un nuovo laboratorio di patologia clinica all'ospedale di Andria La presentazione oggi alla stampa
Ex dipendenti della Misericordia di Andria ancora in attesa di ricevere il pagamento del TFR Ex dipendenti della Misericordia di Andria ancora in attesa di ricevere il pagamento del TFR Dopo 8 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro: “Danno economico di circa 100mila euro, ma nessuna risposta”
Parte la postazione di emergenza urgenza del 118 a Castel del Monte: a gestirla la Sanitaservice Asl Bt Parte la postazione di emergenza urgenza del 118 a Castel del Monte: a gestirla la Sanitaservice Asl Bt Attiva da oggi lunedì 15 luglio dalle ore 10 alle 18
Al Bonomo di Andria l'ottava donazione dall'inizio dell'anno Al Bonomo di Andria l'ottava donazione dall'inizio dell'anno Ad una donna di 52 anni di Trani espiantati cuore, fegato, polmoni, reni e cornee
Nuovo laboratorio di Patologia Clinica al "Bonomo" di Andria Nuovo laboratorio di Patologia Clinica al "Bonomo" di Andria Tra le altre, una apparecchiatura permetterà di avere esami routinari, marcatori tumorali ed ormoni nell’arco di poche ore
Sanità: per ridurre le liste d'attesa 30 mln di euro dalla Regione ai privati Sanità: per ridurre le liste d'attesa 30 mln di euro dalla Regione ai privati Le strutture private accreditate procederanno nei mesi estivi con la chiamata attiva dei pazienti dalle liste fornite dalle ASL
Caracciolo (Pd) propone proroga di un anno per graduatorie concorsi Regione ed Asl in scadenza nel 2024 Caracciolo (Pd) propone proroga di un anno per graduatorie concorsi Regione ed Asl in scadenza nel 2024 "Attingere dalle graduatorie vigenti consente di abbattere in maniera notevole i tempi di assunzione limitando le carenze nelle piante organiche"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.