Pietro Zito
Pietro Zito
Attualità

Lo chef contadino Pietro Zito al Cultural Festival di Matera per le "Terre di Castel del Monte"

Grande successo per gli ingredienti semplici e spontanei della nostra Murgia, rigorosamente selezionati in base alla loro stagionalità

Una ricetta "semplice" che evoca profumi intensi e i sapori autentici di una volta. Pietro Zito, chef contadino dell'osteria Antichi sapori di Montegrosso, ha interpretato così la proposta di Terre di Castel del Monte, il Consorzio che raccoglie le aziende della rete di accoglienza turistica di Andria e Corato: "la Murgia di Castel del Monte, una terra tutta da scoprire", realizzando un'inedita versione del calzone di cipolla, trasformato per la prima volta in un primo piatto, che ha impressionato il numeroso pubblico di esperti, giornalisti, studenti e addetti ai lavori, presenti a Cultural, il Festival internazionale della cultura alimentare italiana svoltosi a Matera, nelle lunimose sale dell'ex mulino Alvino 1884, lasciando tutti estasiati.

Ingredienti semplici e spontanei, rigorosamente selezionati in base alla loro stagionalità, nel solco della filosofia dello chef pugliese: una casereccia artigianale condita con cipolla fresca, acciughe, fichi secchi a pezzetti (per dare al piatto la giusta dolcezza e croccantezza, come variante locale della più comune uvetta appassita), olive mature di Coratina ed una spolverata di profumatissimo finocchietto selvatico appena raccolto sulle alture della Murgia con una sbriciolata di taralli scaldati; infine, pezzetti di caciocavallo ultrastagionato a completare un piatto da assaporare ad occhi chiusi per tornare indietro nel tempo all'antica tradizione pugliese del calzone di cipolla, con il quale si festeggiano i papà nel giorno di San Giuseppe.

Mentre lo Chef preparava il suo inedito, rivelando aneddoti e segreti delle materie prime utilizzate, stimolato dal sapiente racconto di Marlena Buscemi, esperta gastronoma raffinata e sagace, sullo schermo dietro di lui scorrevano le immagini delle Terre di Castel del Monte, con i gioielli monumentali e dell'arte, gli ampi e variopinti paesaggi murgiani, un vero e proprio tour del gusto tra i prodotti d'eccellenza di questa terra meravigliosa ancora tutta da scoprire. Una terra che offre tre dei quattro vini DOCG della regione (tra cui il Rosso riserva da Nero di Troia in purezza e il Rosato da Bombino nero, unica DOCG italiana per questa tipologia di vino), l'olio extravergine d'oliva da cultivar coratina, tra i più apprezzati per le sue qualità organolettiche e caratteristiche nutrizionali, e prodotti caseari di prim'ordine, quali il Canestrato pugliese DOP e la famosa Burrata di Andria, regina indiscussa dei formaggi freschi a pasta filata, divenuta ormai simbolo di questa terra nel mondo, come lo è Castel del Monte, patrimonio dell'UNESCO dal 1996. L'Assessore regionale al turismo della Puglia, Gianfranco Lopane, presente sul palcoscenico di Cultural Festival, ha salutato con entusiasmo e gratitudine questa iniziativa del Consorzio che attraverso i suoi prodotti di eccellenza ha portato a Matera il racconto di una Puglia che dopo la pandemia ha ripreso la sua corsa verso la definitiva affermazione nel mercato turistico internazionale più rapidamente di altre regioni, potendo contare sulla varietà della sua offerta turistica ed enogastronomica e sulla qualità della sua accoglienza.

"Cultura, natura e gusto, da valorizzare attraverso l'unione delle risorse e delle tante energie positive coinvolte, per creare una rete di servizi di qualità -ha concluso Alessandro Buongiorno- questo è il messaggio del Consorzio Terre di Castel del Monte, per portare finalmente alla ribalta questo territorio di eccellenza, capace di rappresentare una sorprendente novità nel panorama dell'offerta turistica pugliese, alternativa e complementare alle destinazioni più gettonate della regione".
Pietro Zito per Terre di Castel del MontePietro Zito per Terre di Castel del Monte
  • Pietro Zito
  • Consorzio Terre di Castel del Monte
Altri contenuti a tema
Pietro Zito lancia un appello ai giovani chef «per dare visibilità alla loro creatività» Pietro Zito lancia un appello ai giovani chef «per dare visibilità alla loro creatività» Sarà presentato lunedì il nuovo progetto “Antichi Sapori per Giovani Chef”
Rotatoria e sicurezza stradale a Montegrosso, Zito: "La politica ha fallito. Non ha saputo trovare una soluzione nello stato di emergenza" Rotatoria e sicurezza stradale a Montegrosso, Zito: "La politica ha fallito. Non ha saputo trovare una soluzione nello stato di emergenza" L'amaro commento del patron di "Antichi Sapori"
Grande partecipazione di pubblico per festeggiare il trentennale di "Antichi Sapori" Grande partecipazione di pubblico per festeggiare il trentennale di "Antichi Sapori" Tante le testimonianze di affetto ed amicizia nella serata celebrativa svoltasi ad Andria
C'è un fuori e c'è un dentro, il libro di Pietro Zito lo chef contadino C'è un fuori e c'è un dentro, il libro di Pietro Zito lo chef contadino La presentazione sabato 24 febbraio presso la sala Attimonelli in corso Cavour
Trent’anni di attività di Antichi Sapori, festeggiati dalla Condotta Slow Food Castel del Monte Trent’anni di attività di Antichi Sapori, festeggiati dalla Condotta Slow Food Castel del Monte Pietro Zito, patron dell’Osteria di Montegrosso, ha abbracciato in pieno la filosofia Slow Food
Accolti a Palazzo di Città i Sindaci giapponesi della Prefettura di Saga Accolti a Palazzo di Città i Sindaci giapponesi della Prefettura di Saga Con loro, a fungere da anfitrione c'era Pietro Zito, lo chef di "Antichi Sapori" conosciuto ed apprezzato nel Paese del Sol Levante
Visita alla Città di Andria da parte di una delegazione di Sindaci giapponesi Visita alla Città di Andria da parte di una delegazione di Sindaci giapponesi Provenienti dalla Prefettura di Saga saranno ricevuti il 21 novembre presso la Sala giunta di Palazzo di Città ad Andria
1 Oltre 7mila visitatori per il Cultural Festival -Rural Edition 2023 a Montegrosso Oltre 7mila visitatori per il Cultural Festival -Rural Edition 2023 a Montegrosso Dopo Parigi e Matera quest'anno proposto, con grande successo dal 21 al 23 ottobre, per la prima volta in Puglia
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.