Giornata FAI di Primavera
Giornata FAI di Primavera
Turismo

Le Giornate FAI di Primavera giungono alla 27^ edizione

Evento nazionale di partecipazione attiva e di raccolta pubblica di fondi, in programma sabato 23 e domenica 24 marzo 2019

Giunge quest'anno la 27ª edizione delle Giornate FAI di Primavera, un evento nazionale di partecipazione attiva e di raccolta pubblica di fondi, in programma sabato 23 e domenica 24 marzo 2019.

Apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d'Italia.
Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l'essere insieme quotidiana e straordinaria, a volte sontuosa ed esplicita, altre nascosta e ferita, ma sempre così profondamente nostra da definire chi siamo e ricordarci gli innumerevoli intrecci che hanno tessuto le nostre origini, lasciando impronte nel nostro patrimonio culturale quasi fossero indizi.

Quest'anno sabato 23 e domenica 24 marzo 2019 il FAI – Fondo Ambiente Italiano invita tutti a partecipare alle Giornate FAI di Primavera per guardare l'Italia come non abbiamo mai fatto prima. La manifestazione si è trasformata in una grandiosa festa mobile per un pubblico vastissimo, che attende ogni anno di partecipare a questa straordinaria cerimonia collettiva, appuntamento irripetibile del nostro panorama culturale che a partire dal 1993 ha appassionato quasi 11 milioni di visitatori. Anno dopo anno le Giornate FAI di Primavera superano se stesse: questa edizione vedrà protagonisti 1.100 luoghi aperti in 430 località in tutte le regioni, grazie alla spinta organizzativa dei 325 gruppi di delegati sparsi in tutte le regioni – Delegazioni regionali, provinciali e Gruppi Giovani - e grazie ai 40.000 Apprendisti Ciceroni. Centinaia di siti e migliaia di persone che l'anima del FAI accende, prendendo per mano tutti e accompagnando gli italiani a specchiarsi nella stupefacente varietà del paese più bello, aprendo luoghi spesso inaccessibili ed eccezionalmente visitabili in questo weekend, durante il quale è possibile sostenere la Fondazione con un contributo facoltativo o con l'iscrizione. Il catalogo dei beni visitabili durante le Giornate FAI di Primavera raccoglie una proposta così varia e originale che è impossibile da sintetizzare.

Proponiamo i luoghi aperti dalla Delegazione FAI di Andria Barletta Trani: la "Pescara degli Antichi", la Chiesetta Neviera di San Magno e la Necropoli di San Magno a Corato, con partenza dalla Masseria Cimadomo, S.p. 19 Km 10,200, San Magno. Le visite sono a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo classico "A, Oriani" e del liceo artistico "Federico II" di Corato, che guideranno i visitatori lungo tre percorsi: il percorso naturalistico, alla scoperta delle essenze del parco dell'Alta Murgia, il percorso storico–architettonico, con visita della Chiesetta Neviera e della mostra sull'architettura rurale, e il percorso archeologico, con visita guidata del sito archeologico. Gli orari di apertura sono i seguenti: Sabato 23 ore 10:00 - 13:00/ 15:00- 17:00; Domenica 24 marzo ore 10:00 - 13:00/ 15:00- 17:00.

Possibilità di pranzare presso la Masseria Cimadomo previa prenotazione obbligatoria al seguente indirizzo di posta elettronica andria@delegazionefai.fondoambiente.it; cell. 3470956184.

Le Giornate FAI di Primavera, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante tra il FAI e la gente, sono anche un'importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l'iscrizione annuale (vale tutto l'anno per avere sconti, omaggi e opportunità e in occasione delle Giornate FAI di Primavera permette di godere di ingressi dedicati e accessi prioritari), oppure con un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, che verrà richiesto all'accesso di ogni luogo aperto o ancora con l'invio di un sms solidale al numero 45584, attivo fino al 31 marzo 2019. Si potranno donare 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali. La donazione sarà invece di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e di 5 e 10 euro per le chiamate da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

Gli iscritti alla Fondazione, e chi si iscriverà al FAI in occasione della manifestazione, potranno godere di accessi prioritari.

Importante: Prima di recarsi a visitare i luoghi è opportuno verificare sul sito web eventuali modifiche di orari di apertura, variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse o imprevisti e la possibile chiusura anticipata delle code a causa della grande affluenza di pubblico.
  • FAI
Altri contenuti a tema
Giovani ciceroni dal “G Colasanto”, dal "Lotti-Umberto I”, dal “Carlo Troya” e dalla scuola media "P. N. Vaccina" Giovani ciceroni dal “G Colasanto”, dal "Lotti-Umberto I”, dal “Carlo Troya” e dalla scuola media "P. N. Vaccina" Mattinata FAI per le scuole: dalla statua di Yeronimus all’altare della Pietà. Un percorso alla riscoperta dell'Andria rinascimentale
A cura del Fai sarà presentato il libro "Andria rinascimentale. Episodi di arte figurativa", di Clara Gelao A cura del Fai sarà presentato il libro "Andria rinascimentale. Episodi di arte figurativa", di Clara Gelao Appuntamento a lunedì 26 novembre, alle ore 18.30, presso l’Aula Consiliare di Palazzo di Città
Giornate del Fai: in scena con i ragazzi del "Colasanto" Giornate del Fai: in scena con i ragazzi del "Colasanto" Domenica nella chiesa di Santa Margherita a Bisceglie
FAI Bat: proseguono le visite con gli apprendisti Ciceroni FAI Bat: proseguono le visite con gli apprendisti Ciceroni Alla scoperta della Giudecca e visita della Sinagoga Museo di S. Anna a Trani
14-15 ottobre: Fai Bat al Curci per le Giornate d'Autunno 14-15 ottobre: Fai Bat al Curci per le Giornate d'Autunno "Lo scenario svelato", visita al Teatro Curci che svela i suoi segreti
FAI: visita ad Ascoli Satriano con partenza da Andria FAI: visita ad Ascoli Satriano con partenza da Andria Polo Museale, Cattedrale e villa Faragola le mete del tour del 10 giugno
FAI Bat: "Sisma e patrimonio storico-architettonico" FAI Bat: "Sisma e patrimonio storico-architettonico" DOmani 3 maggio, alle ore 15, seminario presso la sala Consiliare
25 anni di giornate Fai: 25 e 26 marzo, porte aperte alla masseria Ceci 25 anni di giornate Fai: 25 e 26 marzo, porte aperte alla masseria Ceci Rosa Crocetta: "Necessaria la valorizzazione di un polo di attrazione turistica ad Andria"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.