operatore socio sanitario
operatore socio sanitario
Attualità

La Asl/Bt non riconosce il valore della professione infermieristica, la nota dell'OPI Bat

Il presidente Papagni chiede la modifica della delibera con il ripristino del Dipartimento delle Professioni Sanitarie

La Asl/Bt non riconosce il valore della professione infermieristica e revoca il Dipartimento delle Professioni Sanitarie. La revoca contenuta nella delibera n. 1445 del 1/08 u.s. a firma del Direttore Generale, avv. Alessandro Delle Donne, priva la Bat della governance delle professioni sanitarie.

L'Ordine delle Professioni Infermieristiche della sesta provincia pugliese in una nota, chiede la modifica della delibera con il ripristino del Dipartimento e con l'attivazione delle procedure di reclutamento dei Dirigenti Infermieri. "Non è possibile privare tutti i professionisti - dichiara il presidente OPI BAT dott. Giuseppe Papagni - sanitari e le figure di supporto dell'assistenza afferenti alle professioni dell'Area Infermieristico/Ostetrica, Tecnica Professionale, della prevenzione e della riabilitazione che rappresentano e superano il 70% dei professionisti sanitari in attività per la Asl/Bt, di un Dipartimento delle professioni sanitarie che … come afferma il DG Delle Donne 'Governi i percorsi di presa in carico degli utenti/cittadini' ".

L'Ordine delle Prpfessioni sanitarie della sesta provincia pugliese nella sua nota precisa che non solo la Asl/Bt non ha attivato il servizio delle professioni sanitarie, disattendendo precise norme di legge (L.R. n. 26/2006, L.R. n. 25/2006) ma cancella dalla sua nuova organizzazione dipartimentale, incoerentemente con la "ratio" che viene posta alla base delle modifiche organizzative cui alla delibera in oggetto, il Dipartimento delle professioni sanitarie, costituente un'asse di rilevante importanza cui l'azienda con il precedente Direttore Generale aveva convenuto di determinare. "E' l'infermiere, che provvede alla presa in carico, alla pianificazione delle attività e alla misurazione degli esiti di intervento poiché, come previsto in letteratura e nell'ordinamento che regola l'esercizio professionale. Si genera cosi una forte relazione infermiere-assistito che, evidenze alla mano, migliora l'aderenza della persona alle cure, facilita i processi educativi ed assicura la personalizzazione delle attività" continua Papagni.

"Noi riteniamo importante il ripristino del Dipartimento delle professioni sanitarie, confidiamo in una pronta risposta del direttore generale affinchè accolga le nostre riflessioni" conclude il presidente OPI BAT. Una presa di posizione netta in favore dei bisogni di salute che i cittadini della sesta provincia esprimono.
  • asl bat
  • Alessandro Delle Donne
  • Infermieri e assistenti sanitari
Altri contenuti a tema
Stabilizzazioni, beffa in Gazzetta Ufficiale: operatori della sanità in rivolta Stabilizzazioni, beffa in Gazzetta Ufficiale: operatori della sanità in rivolta Appello al ministro Boccia e al presidente della Regione dalla Fials Bat
Smart working e ruolo dei social: indagine della Asl Bt Smart working e ruolo dei social: indagine della Asl Bt Una analisi ha permesso di conoscere il punto di vista dei dipendenti in servizio nell'azienda sanitaria della 6^ provincia
“A settembre non cambiateci”: gli OSS precari della Asl Bt lanciano l'appello per la stabilità dei contratti “A settembre non cambiateci”: gli OSS precari della Asl Bt lanciano l'appello per la stabilità dei contratti "A 36 confermateci": la richiesta lanciata in un video con i volti di ognuno di loro
Adottato dalla Asl Bt un piano straordinario per difesa del lavoro e tutela dei lavoratori Adottato dalla Asl Bt un piano straordinario per difesa del lavoro e tutela dei lavoratori A cura del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (SPESAL)
Sanità: la Segreteria FIALS Bat chiede la proroga di tutti i contratti in scadenza e la stabilizzazione dei precari Sanità: la Segreteria FIALS Bat chiede la proroga di tutti i contratti in scadenza e la stabilizzazione dei precari Spostato il termine finale per poter concludere le procedure di stabilizzazione dal 2020 al 31 dicembre 2021
Appello dal Centro trasfusionale del "Bonomo": «Abbiamo bisogno di donazioni di sangue» Appello dal Centro trasfusionale del "Bonomo": «Abbiamo bisogno di donazioni di sangue» E' possibile prenotare la donazione in tutta sicurezza ai numeri 0883.299356 o 0883.299355
Covid 19: con le unità speciali di continuità assistenziale si passa all’assistenza territoriale Covid 19: con le unità speciali di continuità assistenziale si passa all’assistenza territoriale Nella Bat sono due le Usca in fase di attivazione, tra Andria (entroterra) e Barletta (costa)
Coronavirus, USCA in Puglia: gli infermieri chiamati a sostituire i medici volontari Coronavirus, USCA in Puglia: gli infermieri chiamati a sostituire i medici volontari Contro le decisioni della Regione in materia, protestano i presidenti degli OPI di Puglia Andreula e Papagni
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.