WhatsApp Image at
WhatsApp Image at
Vita di città

I due cani meticci attendono all’ingresso dell’ospedale, ma l’uomo ricoverato non è il loro padrone

A sottolinearlo è l’animalista Nicola Montrone, esponente dell' Ass.O.I.P.A., sezione Andria

La storia dei due cani meticci che da un mese circa, stanno attendendo, all'ingresso dell'ospedale "Lorenzo Bonomo" di Andria, il loro padrone, ricoverato per un serio problema di salute, sta spopolando su tutti i social media, ottenendo numerose condivisioni oltre che lodevoli commenti.

Indubbiamente, i due meticci, di color bianco candido rappresentano il segno tangibile di fedeltà e di grande dedizione che costantemente e soprattutto in tali circostanze continuano a manifestare nei confronti del loro "proprietario". Del resto, durante il periodo di degenza ospedaliera, non sono mancate premure da parte dei residenti della zona, che hanno offerto carne in scatola, servendola in due ciotole lasciate all'ingresso del nosocomio.

Fedeltà e dedizione, due valori messi alla dura prova, soprattutto, quando scopri che, in realtà, non si tratta del loro padrone. A comunicarcelo è l'animalista Nicola Montrone, esponente dell'Associazione O.I.P.A., mentre la referente è Mariangela Abbasciano. "In realtà -sottolinea Montrone-, si tratta di due cani randagi, che da anni si aggiravano nella zona abitativa del ricoverato, ricevendo solo sporadiche cure e attenzioni anche da parte dei vicini. Nonostante carenze materiali, determinate dalle scarse possibilità economiche della famiglia dell'uomo, i due meticci hanno sempre mostrato affetto e sensibilità nei loro confronti e a quanto pare ancora tutt'ora, quando li hanno seguiti fino all'ingresso dell'ospedale"

Una storia, impregnata di valori morali, questa volta dettati da dei semplici cani, molte spesso sfuggiti, anche, allo sguardo più attento e critico dei cittadini andriesi. "Una storia che ci insegna e vorrebbe essere per noi un monito, di come l'amore incondizionato e disinteressato rappresentato proprio dai due meticci, è così sovrastante da superare anche le poche cure", così conclude lo zoofilo Nicola Montrone.
  • Ospedale Bonomo
Altri contenuti a tema
Nuova donazione organi al Bonomo: prelevati ad un uomo di Barletta reni e cornee Nuova donazione organi al Bonomo: prelevati ad un uomo di Barletta reni e cornee "Alla famiglia va il nostro più sentito ringraziamento per questo gesto di amore e di celebrazione della vita", il dg Asl/Bt, Delle Donne
"Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date": oggi la XXVII Giornata Mondiale del Malato "Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date": oggi la XXVII Giornata Mondiale del Malato Ad Andria la processione con il simulacro della Madonna di Lourdes e la S. Messa nella Chiesa Cattedrale
Ciclista morto al Bonomo, la famiglia compie un grande gesto d'amore Ciclista morto al Bonomo, la famiglia compie un grande gesto d'amore Donati gli organi del 42enne tranese. Michele lascia un figlio di 4 anni
Sospetto decesso di un 61enne canosino al "Bonomo" di Andria: indaga la Procura Sospetto decesso di un 61enne canosino al "Bonomo" di Andria: indaga la Procura La moglie e la sorella hanno presentato nei giorni scorsi denuncia ai Carabinieri
Il governatore Emiliano si complimenta con i sanitari della Cardiologia del "Lorenzo Bonomo" di Andria Il governatore Emiliano si complimenta con i sanitari della Cardiologia del "Lorenzo Bonomo" di Andria In un post il suo plauso: "Il primo passo verso un nuovo orizzonte. Bravi davvero"
1 Intervento d'eccellenza al Bonomo di Andria, Di Bari (M5S): «Emiliano faccia in modo che gli operatori sanitari non vadano via» Intervento d'eccellenza al Bonomo di Andria, Di Bari (M5S): «Emiliano faccia in modo che gli operatori sanitari non vadano via» «Il Presidente alla Sanità non si limiti ai complimenti», dichiara la consigliera regionale pentastellata
Incidente sul lavoro: ricoverato in gravi condizioni al "Lorenzo Bonomo" di Andria operaio 46enne Incidente sul lavoro: ricoverato in gravi condizioni al "Lorenzo Bonomo" di Andria operaio 46enne E' accaduto nel primo pomeriggio via Mingone, nella zona Industriale di Minervino Murge
Al "Bonomo" di Andria è un maschietto il primo nato del 2019 Al "Bonomo" di Andria è un maschietto il primo nato del 2019 Il piccolo Davide è venuto alla luce poco dopo le ore 13
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.