Manifestazione a Bari dei gilet arancione
Manifestazione a Bari dei gilet arancione
Attualità

Gilet arancioni, iniziano i presidi fissi nei Comuni: si parte da Bitonto, Ruvo e Corato. Martedì agricoltori ad Andria e Bisceglie

E per il 14 febbraio la protesta giungerà a Roma

La mobilitazione dei Gilet arancioni, il simbolo sotto il quale si sono uniti gli olivicoltori appartenenti a Confagricoltura, Agci, Associazione frantoiani di Puglia, Cia, Confocooperative, Copagri, Italia olivicola, Legacoop, Movimento nazionale agricoltura, Unapol, Uci, si rafforza in questi giorni con i presidi permanenti nelle città e le assemblee preparatorie alla grande manifestazione che si terrà a Roma giovedì 14 febbraio.

In particolare, lunedì 11 febbraio in mattinata gli agricoltori presidieranno con i trattori i Comuni di Bitonto, Ruvo di Puglia e Corato con incontri ai quali parteciperanno anche i sindaci. Martedì 12 febbraio, invece, sarà la volta di Andria, Bisceglie e Terlizzi.

"Le istituzioni devono darci delle risposte immediate e concrete e la mobilitazione proseguirà fino a quando non arriveranno gli interventi di cui l'olivicoltura necessita -dichiara il portavoce dei gilet arancioni Onofrio Spagnoletti Zeuli – gli agricoltori e gli olivicoltori hanno una dignità e meritano rispetto ed attenzione".

"Giovedì 14 febbraio, giorno di San Valentino, ribadiremo il nostro amore per la terra a Roma invitando parlamentari e ministri ad assumersi le proprie responsabilità davanti a migliaia di persone, tra imprenditori agricoli e operai, messi in ginocchio da gelate, xylella, frodi e tanti problemi irrisolti", ha concluso Spagnoletti Zeuli.
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Riconoscimento per lo sviluppo del patrimonio rurale, delle risorse naturali e culturali, anche in un’ottica di occupazione
Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Si discuterà anche degli scenari post emergenze. Previsto l'intervento della Sottosegretaria Alessandra Pesce
La soddisfazione dei gilet arancioni per l'ok al Dl emergenze in agricoltura La soddisfazione dei gilet arancioni per l'ok al Dl emergenze in agricoltura Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce gilet arancioni: "Adesso possiamo coltivare la speranza di rinascita del nostro settore"
Il Decreto Emergenze agricole finalmente è legge Il Decreto Emergenze agricole finalmente è legge Interessati i settori olivicolo, lattiero-caseario, agrumicolo, suinicolo, ittico nonché frantoi e vivaisti
Decreto legge emergenze agricoltura approvato alla Camera: la soddisfazione dei gilet arancioni Decreto legge emergenze agricoltura approvato alla Camera: la soddisfazione dei gilet arancioni "Non cantiamo ancora vittoria, aspettiamo l'ultimo passaggio al Senato", sottolinea in una nota il portavoce Spagnoletti Zeuli
Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Spagnoletti: "Presentato il "Patto per la Puglia olivicola"
Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate I gilet arancioni ribadiranno gli interventi e chiederanno risorse sui temi emergenziali
I Gilet arancioni a Di Maio: "Interventi rapidi per salvare l'industria ecosostenibile di Puglia" I Gilet arancioni a Di Maio: "Interventi rapidi per salvare l'industria ecosostenibile di Puglia" Folta la delegazione in rappresentanza degli agricoltori ricevuta a Roma
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.