156° anniversario dell'esercito italiano
156° anniversario dell'esercito italiano
Territorio

Esercito, 156° anniversario: croce al merito ad un pugliese

A riceverla il Capitano Vincenzo Martella di San Severo

La deposizione di una corona d'alloro al Sacrario dei Caduti nel cortile d'onore di Palazzo Esercito è il primo atto delle celebrazioni per il 156° anniversario della costituzione dell'Esercito Italiano.

Successivamente, all'Ippodromo Militare "Generale Pietro Giannattasio" di Tor di Quinto, ieri si è svolta la cerimonia militare alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Danilo Errico. Presenti anche le più alte autorità civili, religiose e militari dello Stato.

Nel corso della cerimonia il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha conferito la Medaglia d'Oro al Valor Civile alla Bandiera di Guerra dell'Esercito, per il sacrificio e l'impegno profusi da migliaia di uomini e donne della Forza Armata che con il loro operato hanno contribuito a salvare vite umane e a ripristinare la sicurezza in quelle aree dell'Italia centrale colpite dalle nevicate e dal terremoto dello scorso anno.

Il Presidente della Repubblica ha inoltre concesso importanti onorificenze a ufficiali, sottufficiali e graduati dell'Esercito che si sono resi protagonisti di particolari atti di valore nell'assolvimento dei loro doveri in missioni internazionali all'estero. Tra questi, il Capitano Vincenzo Martella, di origini foggiane, nato a San Severo, al quale è stata conferita la croce di Bronzo al Merito dell'Esercito. L'ufficiale, all'epoca dei fatti Comandante di Compagnia dei Reparti Speciali, aveva preso parte nella provincia di Farah (Afghanistan) a un'importante operazione condotta in sinergia con le Forze Speciali afghane che si concludeva con la cattura di pericolosi elementi appartenenti all'insorgenza e con il sequestro di ingenti quantitativi di armi e munizioni.

L'Esercito conta oggi più di 4.000 militari schierati in 14 diversi paesi come, Iraq, Libano, Afghanistan, Kosovo, Libia, Somalia e Mali, con compiti che vanno dalla cooperazione allo sviluppo e sostegno ai processi di stabilizzazione e ricostruzione, sino all'addestramento delle forze di sicurezza locali, vale a dire quella gamma di attività nota come Security Force Assistance (SFA).

Circa 7.000 sono invece i soldati impegnati in Italia nell'ambito dell'Operazione "Strade Sicure", in concorso alle Forze dell'Ordine per il presidio del territorio e la vigilanza. Dal 1° gennaio 2017 a oggi, l'Esercito ha consentito l'identificazione di 44.197 persone, 232 delle quali poste in stato di fermo, 107 denunciate, 10.833 veicoli controllati, 7 sequestri di armi e 511 sequestri di articoli contraffatti Particolare importanza assume l'operazione "Strade Sicure" in Campania, in risposta all'emergenza "Terra dei fuochi", ove i militari hanno contribuito al fermo di 71 persone a Napoli e 65 a Caserta.

L'Esercito è intervenuto con l'Operazione "Sabina" nelle zone dell'Italia centrale colpite dal sisma del 2016 e dall'emergenza neve. Impiegati, mediamente, quasi 1.500 militari, con un picco massimo di 2.500 unità e 950 mezzi, gran parte dei quali appartenenti ai reparti del genio e impiegati in molteplici attività: ricerca e soccorso di superstiti, rimozione macerie, ripristino della viabilità stradale, costruzione di ponti, interventi di urbanizzazione per la costruzione di scuole e moduli abitativi e, per finire, impiego di due Task Force, inquadrate nell'ambito dell'Operazione "Strade Sicure", per il controllo degli accessi alle zone rosse dei comuni terremotati. E a testimonianza del supporto reso dall'Esercito a sostegno delle popolazioni del centro Italia, tra il pubblico presente alla cerimonia non poteva mancare una nutrita rappresentanza di scolaresche provenienti dai comuni di Acquasanta Terme, Amatrice e Cittareale, Gualdo, Norcia e Roma.

Un impegno dinamico e a 360 gradi quello dell'Esercito, che evidenzia una spiccata valenza duale, nell'ottica di dotare lo Strumento Militare Terrestre sia di avanzate capacità di combattimento delle unità sul terreno, sia di poter intervenire tempestivamente, in Patria o all'estero, in situazioni di emergenza o di pubblica utilità: tra queste, solo nell'ultimo anno, 2.145 bonifiche di ordigni esplosivi e residuati bellici e 14 campagne antincendio effettuate con velivoli dell'Aviazione dell'Esercito.
Sfilamento della Bandiera di Guerra dellEsercitoSchieramento dei repartiSchieramento dei reparti per la cerimoniaMomento della cerimonia con il Comandante della Brigata di formazioneMomento della cerimonia con Bandiera di Guerra dellEsercitoMomento del Carosello storicoIl Presidente Mattarella conferisce la croce di bronzo al merito dellesercito al Capitano Vincenzo Martella JPGMomento del carosello storico con carica di cavalleriaIl presidente della Repubblica passa in rassegna le truppeIl Presidente della Repubblica passa in rassegna i reparti schieratiIl Presidente della Repubblica durante la cerimoniaIl Capo di Stato Maggiore dellEsercito Generale di Corpo dArmata Danilo ERRICOConferimento Medaglia doro alla Bandiera di Guerra dellEsercito
  • Esercito italiano
Altri contenuti a tema
Assicurare il rispetto delle regole: continua l’impegno dell’Esercito per contrastare il covid-19 Assicurare il rispetto delle regole: continua l’impegno dell’Esercito per contrastare il covid-19 L'82° Reggimento fanteria "Torino" di Barletta nella "Fase 2"
2 Pattuglie miste militari dell'Esercito e poliziotti a presidio di Andria Pattuglie miste militari dell'Esercito e poliziotti a presidio di Andria Da questa sera inizia l' attività di controllo per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da coronavirus
Ordine pubblico: Garantire il presidio del territorio con i militari anche dopo l'emergenza covid 19 Ordine pubblico: Garantire il presidio del territorio con i militari anche dopo l'emergenza covid 19 Lo chiede Davide Galantino, il deputato biscegliese di Fratelli d'Italia
1 Prosegue lo stato di emergenza coronavirus: gli appelli di D'Ambrosio e De Mucci Prosegue lo stato di emergenza coronavirus: gli appelli di D'Ambrosio e De Mucci D'Ambrosio (M5S): "Necessario non abbassare la guardia". De Mucci (F.I.): "Supporto dell'Esercito alle Forze dell'ordine"
Forza Andria chiede il controllo dell'Esercito ai varchi della città Forza Andria chiede il controllo dell'Esercito ai varchi della città Ed anche la chiusura di tutti gli spazi pubblici con annesse panchine
Coronavirus, Forza Italia: "Potenziare i controlli nelle città con l'Esercito" Coronavirus, Forza Italia: "Potenziare i controlli nelle città con l'Esercito" A chiederlo il commissario regionale di Forza Italia, l'on. D'Attis, ed il vice commissario sen Damiani
Continua il far west nelle campagne con assalti ai tir e furti notturni di olive ad Andria Continua il far west nelle campagne con assalti ai tir e furti notturni di olive ad Andria Coldiretti torna a chiedere l'intervento dell'Esercito a tutela delle aziende agricole
Sicurezza nelle campagne, Cia Bat: "Serve l'Esercito" Sicurezza nelle campagne, Cia Bat: "Serve l'Esercito" La richiesta formulata stamattina nella riunione del Coordinamento Forze dell’Ordine in Prefettura
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.