Sabino Zinni
Sabino Zinni
Politica

Elezioni Politiche, Sabino Zinni: «Non sprechiamo questa sconfitta»

Il commento del notaio andriese sull'attuale fase di riorganizzazione e ripartenza del centrosinistra

«La mia candidatura alle ultime elezioni - scrive il notaio andriese Sabino Zinni - ha fatto sì che abbia vissuto in prima persona, anche emotivamente, quanto successo al PD e al campo del centrosinistra. Passato qualche giorno, digeriti gli aspetti più plateali della sconfitta, adesso non facciamo l'errore di sprecarla. È una sconfitta che ha aperto tante crepe e la sprecheremmo se ci mettessimo a riempire quelle crepe di calcestruzzo alla bell'e meglio. Quelle crepe invece per il momento devono rimanere tali, non foss'altro perché, diceva un grande, "è da lì che entra la luce".

La prima crepa è quella che riguarda i temi. È impellente fare nostri, solo nostri, alcuni temi. Durante l'ultima campagna elettorale non ne è passato neanche uno fra quelli da noi proposti. Così non può essere. Un tema su tutti è quello del lavoro; il lavoro che non c'è e le tutele di quello che c'è. Incidenti come quello accaduto al giovane rider a Firenze sono inaccettabili, e deve essere nostra la battaglia per ampliare la forbice dei lavori garantiti. Un altro tema è la bellezza che sovrabbonda nel nostro Paese e la sua salvaguardia e promozione e la lotta contro i detrattori di bellezza.

La seconda crepa è quella delle alleanze. Nelle ultime elezioni le abbiamo fallite. Ora non si tratta di inseguire questo o quello. Adesso è il tempo di lavorare su di noi, solo una volta trovata la nostra linea (si legga «i nostri temi») potremo pensare di nuovo ad accordarci con qualcuno. E sugli accordi possibili poi, dobbiamo rimanere «laici», mi di passi il termine. Per fortuna la politica non è una questione di simpatie e antipatie personali, la politica è una questione di difesa degli interessi di pezzi di società. Ed è solo su questo piano che vanno cercate le convergenze.

La terza crepa è quella del perimetro. Sono molto grato al Partito Democratico per avermi sostenuto in questa corsa al voto, e lo dico con sincerità e rispetto. Ma con lo stesso rispetto, e con lo sguardo di chi l'ha osservato dall'esterno per molto tempo, non posso che dire che il suo perimetro va allargato. Un partito di centrosinistra che non abbracci la società civile e i mille rivoli di civismo che la percorrono, diventa una palestra di conservazione. Si svuota, s'inaridisce e inevitabilmente perde.

Da palestra di conservazione, è il momento di trasformarci in palestra di progettazione. Le idee, gli strumenti, li abbiamo tutti, così lo sguardo lungo. Mettiamoci in cammino, senza paura, e senza neanche accorgercene il grosso della salita, presto, sarà alle nostre spalle».
  • Sabino Zinni
  • elezioni politiche 2022
Altri contenuti a tema
Sisto vice Ministro alla Giustizia e Gemmato sottosegretario alla Salute: due pugliesi nel sottogoverno Meloni Sisto vice Ministro alla Giustizia e Gemmato sottosegretario alla Salute: due pugliesi nel sottogoverno Meloni Numerosi i messaggi di felicitazioni ai due politici baresi, giunti anche da Andria
Post voto del 25 settembre: scintille nel PD tra il consigliere Mennea e l'ex segretario Lacarra Post voto del 25 settembre: scintille nel PD tra il consigliere Mennea e l'ex segretario Lacarra "E' singolare che Lacarra pensi ancora di avere un ruolo e di volerlo esercitare sulla base della lealtà, del rispetto e di una concezione nuova ed inclusiva del partito"
Assemblea iscritti e simpatizzanti del Pd ad Andria: riflessioni sul voto del 25 settembre Assemblea iscritti e simpatizzanti del Pd ad Andria: riflessioni sul voto del 25 settembre Lunedì 24 ottobre, alle ore 19 presso la sala Attimonelli, ala presenza degli onn. Lacarra, De Filippo e del Commissario Marchio Rossi
La Fondazione Epasss Acli di Bari compie 50 anni La Fondazione Epasss Acli di Bari compie 50 anni Tra i massimi rappresentanti istituzionali presenti per la manifestazione, anche il Sindaco Giovanna Bruno ed il notaio Sabino Zinni
Compagni di viaggio: "Analisi politica del risultato di un candidato andriese alle recenti elezioni politiche" Compagni di viaggio: "Analisi politica del risultato di un candidato andriese alle recenti elezioni politiche" "Le analisi si fanno valutando i dati ed i fatti con grande umiltà, pronti a fare un passo indietro se si partecipa per il bene del progetto e non per se stessi"
CDX Andria: "La Città si è dimostrata libera, sonora bocciatura dell'amministrazione Bruno" CDX Andria: "La Città si è dimostrata libera, sonora bocciatura dell'amministrazione Bruno" Nota di Gianluca Grumo (Lega) Andrea Barchetta (Fratelli d’Italia) Donatella Fracchiolla (Forza Italia) e Antonio Scamarcio (Scamarcio Sindaco)
Civita (FdI): "L’elezione di Mariangela Matera e l’esaltante risultato di Fratelli d‘Italia" Civita (FdI): "L’elezione di Mariangela Matera e l’esaltante risultato di Fratelli d‘Italia" "Ora continueremo il lavoro di ampliamento della base e di strutturazione del partito, consapevoli della necessità di essere inclusivi"
Mariangela Matera incontra gli elettori ad Andria Mariangela Matera incontra gli elettori ad Andria Un ringraziamento a quanti hanno sostenuto la sua candidatura
© 2001-2023 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.