Nicola Giorgino con Matteo Salvini
Nicola Giorgino con Matteo Salvini
Politica

Crisi di governo: i primi commenti del mondo politico cittadino

Ecco quelli di Zinni, D'Ambrosio e Vurchio dopo il discorso dell'ex premier Conte

Il discorso dell'ex premier Giuseppe Conte a Palazzo Madama e le successive dimissioni nelle mani del Capo dello Stato hanno di fatto aperto ieri la crisi politica.
Ecco di seguito alcuni dei commenti del mondo politico locale, postati sulle rispettive pagine fb.

Sabino Zinni, consigliere regionale e capogruppo della lista Emiliano Sindaco di Puglia.
"È stato forte, diretto e per lo più condivisibile il discorso di Conte di oggi. Quel nulla vestito da niente di nome Matteo Salvini lo meritava.
Eppure è abbastanza incredibile che oggi Conte stia facendo la figura del grande statista dicendo cose che quando le dicevamo noi un anno fa ci chiamavano buonisti e radical chic".

Giuseppe D'Ambrosio, parlamentare del M5S
"A TUTTI GLI ANDRIESI. Sapete perchè non sopporto e accetto l'uso della Madonna, Gesù ed ogni altro simbolo religioso nel dibattito politico?
Perchè avete presente quel politico, a destra in foto, che usa Maria, la madre di Gesù, la devozione dei credenti, il Cuore Immacolato di Maria?
Ebbene, costui mi ricorda quell'altro politico, a sinistra della foto, che invocava il cuore della vergine Maria e rese la mia Città, Andria "Civitas Mariae", ma poi ha lasciato la nostra città distrutta, ultima tra le ultime, ignorando gli ultimi, i bisognosi.
Un esempio? Ha lasciato i bambini andriesi diversamente abili senza assistenza scolastica specialistica e molti dipendenti delle cooperative sociali senza lavoro a causa dei mancati pagamenti del comune finito nel dissesto a causa sua.
Ecco la "Civitas Mariae" che Lui e tutti i suoi ci hanno restituito al termine della loro amministrazione e che mi rende così "allergico" dall'uso vergognoso e strumentale dei simboli religiosi. Andriesi, RIVOTATELI!!!

Giovanni Vurchio, Segretario cittadino del Pd
"Abbiamo avuto ragione quando, un anno fa, parlavamo di un governo inadatto per noi italiani.
Certo, è stato un periodo difficile sopratutto per il Partito Democratico che ha dovuto subire attacchi violenti e spesso offensivi per molti errori fatti in passato ( quando governi, il popolo ricorda solo gli errori).
Dagli errori si riparte sempre, con la consapevolezza che il POPOLO deve essere rispettato ed educato a rispettare le regole per un vivere sano.
Abbiamo capito, in questo anno, che le PROMESSE IRREALIZZABILI non si possono fare perché ti possono portare in alto l'indice di gradimento, ma poi bisogna mantenerle.
Questo governo anomalo ( ms5- Lega) ha tradito gli italiani per gli sconquassi finanziari fatti e che pagheremo tutti noi, amaramente.
È evidente che tra i due, ad essere sincero fino in fondo, ho sempre guardato con ammirazione la semplicità del movimento rispetto alla FARSA della LEGA NORD, si per me è sempre stata Lega Nord, che ha avuto da subito l'idea di fare "il falso ALLEATO" che, alla prima distrazione, avrebbe inghiottito il ms5.
Sinceramente ci stava riuscendo!
Ora, con le dimissioni di Conte, si apre un nuovo scenario per un popolo che non e mai riuscito ad avere una stabilità di governo e che ci costa tantissimo in termini di credibilità ed affidabilità economica .
Attenzione però a non sottovalutare i motivi per cui la LEGA NORD ha deciso di interrompere il governo:
1) difficoltà della manovra di bilancio;
2) RUSSIAGATE
3) Caso SIRI.
Tre bombe destinate a scoppiarle tra le mani, con questa mossa potrebbe averle disinnescate.
Altro che "prima gli italiani", restano primari gli interessi personali del bullo Salvini e della sua Lega Nord!"
  • giuseppe d'ambrosio
  • Sabino Zinni
Altri contenuti a tema
Interramento ferrovia, Zinni: «E' una colpa cercare di portare a termine questo Grande Progetto?» Interramento ferrovia, Zinni: «E' una colpa cercare di portare a termine questo Grande Progetto?» Alcune precisazioni del consigliere regionale Sabino Zinni a seguito dell'incontro di presentazione del progetto svoltosi mercoledì scorso
Zinni (Senso Civico): «Le 10 cose da sapere sul Grande Progetto d'interramento della ferrovia ad Andria» Zinni (Senso Civico): «Le 10 cose da sapere sul Grande Progetto d'interramento della ferrovia ad Andria» Ieri mattina incontro online con l'assessore Giannini e l'ingegnere Fabietti
Ferrotramviaria: entro l'anno i lavori per interramento dei binari ad Andria Ferrotramviaria: entro l'anno i lavori per interramento dei binari ad Andria In diretta su Facebook il punto sul Grande Progetto in un incontro promosso dal consigliere Zinni
Interramento ferrovia ad Andria, incontro con l'assessore regionale Giannini Interramento ferrovia ad Andria, incontro con l'assessore regionale Giannini Mercoledì 27 maggio in videoconferenza con il consigliere Zinni, ci sarà anche il Direttore generale di Ferrotramviaria, Nitti
Nuovo ospedale di Andria, Zinni (Senso Civico): "Protocollo fra Governo e Regione su fondi per edilizia ospedaliera" Nuovo ospedale di Andria, Zinni (Senso Civico): "Protocollo fra Governo e Regione su fondi per edilizia ospedaliera" Complessivamente alla Puglia sono stati destinati € 335 mln, di cui 318 a carico dello Stato
Zinni (Senso Civico): «Proviamo con tutto noi stessi "a tornare alla vita più umani che mai"» Zinni (Senso Civico): «Proviamo con tutto noi stessi "a tornare alla vita più umani che mai"» Il consigliere regionale si affida alla poesia dell'artista Simone Cristicchi per salutare questa ripresa
Sanità, Senso Civico: “Stabilizzazione precari della sanità non più procrastinabile" Sanità, Senso Civico: “Stabilizzazione precari della sanità non più procrastinabile" "Dopo il si del governo, ora tocca alla Regione”, sottolineano i consiglieri regionali
Fase 2, on. D'Ambrosio: "Favorevole a concedere nuovo spazio esterno ad attività commerciali" Fase 2, on. D'Ambrosio: "Favorevole a concedere nuovo spazio esterno ad attività commerciali" L'invito al Comune, in un video post, del parlamentare pentastellato
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.