Gilet arancioni in piazza Catuma
Gilet arancioni in piazza Catuma
Territorio

Crisi agricola: piazza Catuma si tinge di arancione. Alle 18 anche un comizio

Presidio dei gilet arancioni, in vista della manifestazione a Roma. Partirà da Andria anche il sindaco Giorgino

I gilet arancioni presidiano piazza Catuma ad Andria, il luogo dove un tempo si ritrovavano i contadini per concordare le giornate oggi diventa il posto in cui si fa la conta delle ore lavorative perse. Un milione quelle andate in fumo, migliaia gli operai a rischio. Una situazione drammatica portata all'attenzione delle istituzioni regionali e nazionali. La voce in piazza è quella del mondo agricolo che non può più aspettare. Servono aiuti subito, altrimenti a rischio c'è l'economia di un intero territorio e non di un solo comparto.

Una trentina i trattori che hanno attraversato la città, una delle più colpite dalle gelate che hanno causato la crisi dell'olivicoltura pugliese, sono pronti per partire, il 14 febbraio si va a Roma per chiedere risposte subito al governo. "Basta con le prese in giro - dicono da Andria - e basta con lo scarica barile..

Fra due giorni, alle ore 10.30 a Roma, in piazza SS. Apostoli, insieme ai gilet arancioni e agli olivicoltori, prenderà il via la protesta per la mancata declaratoria dei danni della gelata di febbraio 2018, per i ritardi ed il blocco del Psr Puglia e per il nulla registrato nella lotta contro la xylella. Alla manifestazione parteciperà anche il Sindaco della città, avv. Nicola Giorgino.

Dalle 10.30 del 14 febbraio e così fino al pomeriggio la manifestazione coinvolgerà dunque imprenditori agricoli e lavoratori agricoli, oltre a molti amministratori. Dalle maggiori piazze olivicole della regione partiranno tantissimi pullman alla volta di Roma, nella notte tra il 13 ed il 14 febbraio. Giunti a Roma i manifestanti raggiungeranno poi piazza SS. Apostoli.
WhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atgilet andria piazza catumagilet andria piazza catumagilet
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Decreto legge emergenze agricoltura approvato alla Camera: la soddisfazione dei gilet arancioni Decreto legge emergenze agricoltura approvato alla Camera: la soddisfazione dei gilet arancioni "Non cantiamo ancora vittoria, aspettiamo l'ultimo passaggio al Senato", sottolinea in una nota il portavoce Spagnoletti Zeuli
Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Spagnoletti: "Presentato il "Patto per la Puglia olivicola"
Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate I gilet arancioni ribadiranno gli interventi e chiederanno risorse sui temi emergenziali
I Gilet arancioni a Di Maio: "Interventi rapidi per salvare l'industria ecosostenibile di Puglia" I Gilet arancioni a Di Maio: "Interventi rapidi per salvare l'industria ecosostenibile di Puglia" Folta la delegazione in rappresentanza degli agricoltori ricevuta a Roma
Firmato decreto legge emergenze agricole, soddisfatti i gilet arancioni: "Impegno a migliorare il testo" Firmato decreto legge emergenze agricole, soddisfatti i gilet arancioni: "Impegno a migliorare il testo" Così il portavoce dei gilet arancioni, Onofrio Spagnoletti Zeuli
Per il decreto gelate e Xylella arriva la firma del presidente Mattarella Per il decreto gelate e Xylella arriva la firma del presidente Mattarella Confagricoltura Bari: “Una vittoria ottenuta grazie a lavoro e lotta comune”
Decreto xylella e gelate: «C'è qualche manina che ne blocca la pubblicazione» Decreto xylella e gelate: «C'è qualche manina che ne blocca la pubblicazione» Le dichiarazioni del portavoce dei gilet arancioni Onofrio Spagnoletti Zeuli
Crisi olivicoltura: i "gilet arancioni" incontrano Di Maio il 1° aprile Crisi olivicoltura: i "gilet arancioni" incontrano Di Maio il 1° aprile Spagnoletti Zeuli: "Sul tavolo misure per frantoiani ed operai. Speriamo non sia un pesce d'aprile"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.