Bosco 2
Bosco 2
Politica

Bosco Finizio, Catuma 2015: "Le chiacchiere da marciapiede del M5S"

Dopo il sequestro nell'agro andriese, continuano le polemiche

Dopo un lungo periodo di silenzio, pochi giorni fa è intervenuto a proposito di bosco "Finizio" il Movimento 5 Stelle, che ha posto cinque domande per fare chiarezza. Non è tardata ad arrivare la risposta del centro-destra, attraverso le parole della lista civica Catuma 2015, a cui è seguito un ulteriore scambio di battute tra grillini e lista civica; una querelle che sembra non essersi esaurita.

«Il Movimento 5 Stelle di Andria continua a brancolare nel buio e a tentare di gettare ombre su una questione decisamente - afferma in una nota Catuma 2015 - chiara. Innanzitutto, ma solo per chiarezza, dai toni utilizzati ("qualora qualche consigliere abbia un nuovo slancio emotivo di ritornare sulle pagine dei giornali per soddisfare sia un proprio legittimo di battere un colpo sia per aggiornare il proprio status di difensore d'ufficio") prendiamo atto del fatto che lo squallido episodio che ha attinto il nostro consigliere Di Vincenzo durante l'ultimo Consiglio Comunale e che ha visto un grillino tristeprotagonista di una vicenda che ha oltrepassato i limiti della decenza politica e personale, rientra nel modus operandi del Movimento 5 Stelle. Nessuna censura da parte di nessun esponente pentastellato, né locale, né regionale, né nazionale. Chi tace, evidentemente, acconsente.

Tralasciando tali termini e aspetti che qualificano da soli i rappresentanti grillini, entriamo nel merito sulla questione relativa a Bosco Finizio. Apprendiamo con piacere che anche se solo in "seconda lettura" (meglio tardi che mai!), il Movimento 5 Stelle si sia reso conto che il Settore Mobilita e Ambiente già in data 12.07.2016 aveva inviato la proposta di "proroga tecnica" al vecchio gestore e che lo stesso aveva espresso il proprio diniego, avendo intrapreso azioni giudiziarie nei confronti del Comune. Dietro il nulla delle contestazioni mosse, vi è già dal mese di luglio 2016 la predisposizione, da parte degli Uffici preposti, di tutti gli atti preliminari e prodromici al nuovo bando (conferenze di servizi, conferimento di incarichi per la valutazione economico finanziaria, controllo e gestione del Parco). Anche questo è nelle carte. Cosi' come nelle carte vi è la ricevuta pec allegata alla nota inviata dal Sindaco alla Regione Puglia nel 2014 e non nel 2016 della nota di cui al prof. 60968 del 31.07.2014.

Anche in questo caso, pero', l'insensato paragone con i ritardi della "Bari Nord" è l'ennesima strumentalizzazione delle note e dolorose vicende che hanno devastato la nostra Città lo scorso 12 Luglio, e rientra nello stile di un'opposizione che antepone l'utilizzo strumentale delle disgrazie altrui, e lo scontro "a priori", a serie questioni di carattere tecnico-amministrativo. Altro che interesse del cittadino. Si continua a difendere l'indifendibile e a buttare qualsiasi discussione in mischia.

In tema ambientale, non possiamo accettare lezioni da nessuno, soprattutto da chi ad Andria dice di avere tanto a cuore Bosco Finizio, mentre a Parma attiva un inceneritore e a Roma approva lo scempio ambientale del nuovo stadio, "dimenticandosi" dei vincoli idrogeologici a ridosso del Tevere. Gli andriesi sono avvisati - concludono gli esponenti della lista civica.

All'opposizione i pentastellati sono ambientalisti, incorruttibili e capaci. Quando governano "si dimenticano" dell'ambiente, diventano garantisti, e fanno affari con le stesse persone che prima condannavano. Alla faccia della coerenza! Che piaccia o no, noi alle chiacchiere da marciapiede continuiamo a preferire i fatti».
  • bosco di finizio
  • catuma 2015
  • M5S Andria
Altri contenuti a tema
D'Ambrosio (M5S): "I cambiamenti epocali di Giorgino e Marmo. Piove nell'ufficio Anagrafe" D'Ambrosio (M5S): "I cambiamenti epocali di Giorgino e Marmo. Piove nell'ufficio Anagrafe" Sarcastico post del parlamentare pentastellato che immortala una situazione a dir poco disagevole
Italia 5 Stelle, anche da Andria il 12 e 13 ottobre a Napoli per la grande festa del M5S Italia 5 Stelle, anche da Andria il 12 e 13 ottobre a Napoli per la grande festa del M5S Grazia Di Bari e Michele Coratella guideranno la delegazione di Andria pentastellata. Incontri con gli esponenti di governo
Sanità. Di Bari (M5S): “Emiliano nel giro della Asl BT  dimentica Andria e Spinazzola” Sanità. Di Bari (M5S): “Emiliano nel giro della Asl BT  dimentica Andria e Spinazzola” Polemica la rappresentante pentastellata dopo l'annuncio della vista di domattina del governatore pugliese
1 Disservizi per la raccolta dell'umido e del secco, D'Ambrosio e Di Bari (M5S): "Colpa di chi ha governato Andria" Disservizi per la raccolta dell'umido e del secco, D'Ambrosio e Di Bari (M5S): "Colpa di chi ha governato Andria" Con due video, i rappresentanti pentastellati denunciano l'attuale situazione, frutto di una mala gestione
Sicurezza ed ordine pubblico, D'Ambrosio (M5S): "Andria e la Bat devono aspirare ad elevati livelli di vivibilità" Sicurezza ed ordine pubblico, D'Ambrosio (M5S): "Andria e la Bat devono aspirare ad elevati livelli di vivibilità" Avviata interlocuzione con il nuovo Ministro Lamorgese e con il Comandante dei CC. Nistri
Michele Coratella, M5S: "La catastrofica situazione finanziaria del Comune di Andria ha “infettato” anche l’ARO2BT" Michele Coratella, M5S: "La catastrofica situazione finanziaria del Comune di Andria ha “infettato” anche l’ARO2BT" Il Comune di Andria aveva difficoltà ad onorare i pagamenti già a partire dal 2015.
Lega Salvini Puglia: "Ospedale avanti tutta: Noi sempre coerenti, altri no!" Lega Salvini Puglia: "Ospedale avanti tutta: Noi sempre coerenti, altri no!" Il Segretario cittadino, dott. Benedetto Miscioscia lancia accuse al M5S
M5S, tra analisi ed opinioni, parla l'on. D'Ambrosio M5S, tra analisi ed opinioni, parla l'on. D'Ambrosio In un post, l'esponente pentastellato chiarisce alcune posizioni del movimento ormai di governo, prossimo a misurarsi con le elezioni amministrative
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.