Alessandro Delle Donne
Alessandro Delle Donne
Vita di città

Andria è una città cardioprotetta, la sopravvivenza in caso di infarto supera il 35%

Altri sei defibrillatori si aggiungono agli esistenti per creare una rete salva-vita

"Andria è una città cardioprotetta", lo dicono dalla Asl Bat e dai club Rotary e Lions di Andria che hanno provveduto, questi ultimi, a donare sei defibrillatori che si vanno ad aggiungere a quelli già presenti in uffici pubblici e istituti scolastici. Così si interviene tempestivamente in casi di infarto riducendo il rischio di mortalità che altrimenti sarebbe molto altro. Si pensi, infatti, che in città non cardioprotette solo il 3 percento degli infartuati riesce a salvarsi. Nelle città in cui la rete è presente, come accade in molti comuni della Bat, tra cui Andria anche, la sopravvivenza supera il 35 percento. Metaforicamente il Dg della Asl/Bt, Alessandro Delle Donne, nell' incontro che si è svolto nell'auditorium della scuola media "Pasquale Cafaro" ha parlato di un "pronto soccorso diffuso".
"Atecnicamente lo possiamo definire così", ha detto "nel senso che con l'ampliamento della rete dei defibrillatori, ce ne sono già nelle farmacie e nei centri di grande distribuzione, abbiamo la possibilità di poter intervenire su patologie acute come l'infarto direttamente utilizzando i defibrillatori che può essere sicuramente un salva-vita. Il pronto soccorso in realtà è sempre affidato alla rete di emergenza urgenza però, con i corsi formativi che consentono di preparare cittadini che sappiano utilizzare un defibrillatore, noi diamo la possibilità di intervenire tempestivamente".

L'iniziativa ideata inizialmente dal Lions Club "Costanza D'Aragona" ha incontrato, nel secondo anno di attuazione, l'adesione anche del Rotary Club "Castelli Svevi" -e non poteva essere altrimenti, considerato che a guidarlo è attualmente Michele Cannone, Primario della Cardiologia all'ospedale "Lorenzo Bonomo" di Andria- culminando con la donazione di defibrillatori ad alcune scuole e parrocchie di Andria, grazie anche al contributo di imprenditori, come la famiglia Confalone.

"La nostra finalità, sia del Lions che del Rotary, è quella di migliorare le città in cui viviamo, abbiamo preso atto di un'esigenza e ci siamo adoperati per fare in modo di realizzare l'obiettivo di rendere Andria una città maggiormente cardioprotetta" ha spiegato Francesco Suriano presidente Lions Club "Costanza d'Aragona".
Dell'importanza della prevenzione della cosiddetta "morte improvvisa" attraverso corretti stili di vita e sulla necessità di un intervento tempestivo e corretto nella malaugurata eventualità di un'emergenza, ha parlato ai ragazzi ed al pubblico intervenuto, proprio il presidente del Rotary Club Castelli Svevi, il cardiologo Michele Cannone, soffermandosi in particolar modo su una sana e corretta alimentazione.

Sono stati consegnati sei defibrillatori a:
I.C. "Verdi-Cafaro";
I.C."Jannuzzi – Di Donna";
Liceo Scientifico "Nuzzi";
Parrocchia "Sacro Cuore";
Parrocchia SS. Trinità;
Villa Carafa.

Inoltre, sono stati consegnati gli attestati di abilitazione all'utilizzo del defibrillatore ai partecipanti all'apposito corso di formazione. Evento organizzato dal Rotary club – Castelli Svevi, Lions Club Internazional Andria "Costanza D'Aragona" e Associazioni "IRC" e "Gifesa". Ogni soggetto destinatario della donazione ha indicato gli operatori che, dopo aver frequentato uno specifico corso di formazione, ha acquisito le competenze necessarie a intervenire con il defibrillatore in caso di emergenza e quindi stati tutti iscritti all'Albo Regionale degli "Operatori BLSD" (Basic Life Support - Defibrillation).
  • asl bat 1
Altri contenuti a tema
Prelievo di cornea a cuore fermo nella Asl/Bt, il plauso di Nino Marmo Prelievo di cornea a cuore fermo nella Asl/Bt, il plauso di Nino Marmo All' equipe chirurgica, "Un'operazione complessa, già avviata nella Asl Bt"
Prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bt Prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bt L'equipe, guidata dalla dottoressa Antonietta Paccione, è stata coordinata dalla dottoressa Giovanna Liso mentre il prelievo è stato effettuato dal dottor Pasquale Attimonelli
Collaborazione istituzionale, dalla Bat medici in Molise per fronteggiare l'emergenza Collaborazione istituzionale, dalla Bat medici in Molise per fronteggiare l'emergenza Firmata la convenzione. Avv. Delle Donne: "Non sarà causa di disservizi nella nostra Asl"
Solidarietà: partita di calcio tra dipendenti della Asl Bt e i detenuti del carcere di Trani Solidarietà: partita di calcio tra dipendenti della Asl Bt e i detenuti del carcere di Trani L'incontro è in programma questa mattina presso l'istituto penitenziario tranese
Gianni Ciardo al Festival de “Le Idi” di Andria Gianni Ciardo al Festival de “Le Idi” di Andria Il comico barese sarà giovedì sera 13 giugno, all'auditorium "Monsignor Di Donna"
Festa per i 10 anni dell’Associazione TSRM Volontari di Andria Festa per i 10 anni dell’Associazione TSRM Volontari di Andria In programma domani, 30 maggio presso il chiostro di San Francesco
Tentativo di conciliazione riuscito tra Asl/Bt e dipendenti Cascina Global Service Tentativo di conciliazione riuscito tra Asl/Bt e dipendenti Cascina Global Service Ieri svolta positiva raggiunta presso la Prefettura di Barletta
Asl/Bt, donazione multiorgano ad Andria: è la seconda in due giorni Asl/Bt, donazione multiorgano ad Andria: è la seconda in due giorni A donare i propri organi è stata la famiglia di una donna di 55 anni di Spinazzola
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.