Paolo Montemurro, Fidelis Andria
Paolo Montemurro, Fidelis Andria
Calcio

Fidelis, Montemurro su FB: «Al mio fianco voglio gente umile e motivata»

Le parole del presidente azzurro dopo la nomina a diggì di Cataldo

Ci si aspettava un finale di stagione più sereno in casa Fidelis Andria dopo un campionato soddisfacente e che ha visto la formazione azzurra prima conquistare la salvezza e poi l'accesso alla prossima Tim Cup con il settimo posto finale in classifica. Invece dopo l'ultima sfida sul campo di Catania è arrivato prima il "no grazie" al rinnovo contrattuale da parte del tecnico Luca D'Angelo, seguito poi dalle dimissioni dalla carica di direttore generale di Aldo Roselli.

Due adii che se per il primo sembrava quasi scontato, il secondo ha spiazzato la città ed i tifosi. La società azzurra in poche ore ha provveduto a coprire il vuoto lasciato da Aldo Roselli, nominando nuovo direttore generale, il già socio della Fidelis Andria, Gianfranco Cataldo. A fare quadrato e a spiegare gli umori in casa azzurra ci ha pensato il presidente Montemurro che tramite il social network Facebook ha ribadito la voglia di costruire un progetto serio.

«Me ne rendo conto, è stata una giornata importante per la Fidelis Andria - commenta Montemurro su FB. Il cambio ai vertici del club che ha visto le dimissioni di Aldo Roselli e la nomina del socio Gianfranco Cataldo, non deve destare allarmismi anzi, è il risultato della voglia di rispettare tutti e di guardare al futuro con serenità. Questo primo anno vissuto insieme mi ha insegnato tanto: nulla può essere improvvisato o lasciato al caso altrimenti si pagano le conseguenza e noi, quel poco che abbiamo sbagliato per inesperienza e non per cattiva fede, l'ho abbiamo pagato. Ecco perché da oggi partirà un nuovo ciclo. Al mio fianco desidero gente umile, costruttiva e soprattutto motivata. Fidelis vuol dire "Fedele": io lo sarò con voi e voglio che gli altri lo siano con me. La mia fiducia è riposta nella figura di Gianfranco Cataldo, da oggi mio braccio destro in società, da anni anche nella vita».
  • Fidelis Andria
  • Paolo Montemurro
Altri contenuti a tema
Fidelis, alla corte di Favarin anche 3 under 2001: si tratta di Nannola, Muratore e La Rocca Fidelis, alla corte di Favarin anche 3 under 2001: si tratta di Nannola, Muratore e La Rocca Tre giovanissimi provenienti da Foggia, Lucchese ed Akragas
Fidelis, svelati nella loro interezza gli slogan della campagna #Amoresenzafine Fidelis, svelati nella loro interezza gli slogan della campagna #Amoresenzafine Pubblicità affidata all'agenzia di comunicazione Artsmedia
Fidelis, cinque nuovi arrivi ufficiali: Gava, Banegas, Bedin, Palumbo e Salimbè Fidelis, cinque nuovi arrivi ufficiali: Gava, Banegas, Bedin, Palumbo e Salimbè La firma nella giornata di oggi: tre gli ex Francavilla 1927 alla corte andriese
Fidelis, l'ex assessore allo Sport Michele Lopetuso è il nuovo Club Manager Fidelis, l'ex assessore allo Sport Michele Lopetuso è il nuovo Club Manager L’avvocato andriese seguirà la parte organizzativa della società
Fidelis, parte ufficialmente la campagna abbonamenti Fidelis, parte ufficialmente la campagna abbonamenti Entro il 31 luglio la prelazione per i vecchi abbonati: prezzi e luoghi dove sottoscrivere le tessere
La Fidelis Andria è regolarmente iscritta al prossimo torneo di Serie D La Fidelis Andria è regolarmente iscritta al prossimo torneo di Serie D Perfezionati nella giornata di ieri tutti gli adempimenti necessari per la Lega Nazionale Dilettanti
La Fidelis blinda la difesa con Di Filippo e Nives. Arfaoui per l’attacco La Fidelis blinda la difesa con Di Filippo e Nives. Arfaoui per l’attacco Ieri pomeriggio accordi siglati ufficialmente con i tre calciatori
Comincia la terza avventura di Giancarlo Favarin ad Andria: ieri la presentazione ufficiale Comincia la terza avventura di Giancarlo Favarin ad Andria: ieri la presentazione ufficiale Presentata anche la campagna abbonamenti 2019/2020
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.