Salute Vaccini
Salute Vaccini
Vita di città

Vaccini, i bambini non in regola fuori dagli asili

Multe, invece, per i frequentanti la scuola dell'obbligo

È arrivato l'11 marzo e nessuna proroga è stata concessa per l'accesso agli asili nido e alle scuole dell'infanzia di Bari e provincia per i bambini non in regola con gli obblighi vaccinali. La scadenza in questione riguarda tutti coloro che all'atto dell'iscrizione all'anno scolastico 2018/2019 ha presentato un'autocertificazione e avrebbe dovuto ora presentare adeguata certificazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni.

I dirigenti scolastici, qualora i genitori non ottemperassero, hanno l'obbligo di escludere con effetto immediato gli alunni interessati dalla frequenza della scuola, poichè la "legge Lorenzin" dispone che "per le scuole dell'infanzia la presentazione della documentazione costituisce requisito di accesso".

«Ricordiamo che in Puglia - sottolineano da ANP Puglia (associazione nazionale presidi) è molto agevole per i genitori ottenere la documentazione necessaria per effetto dell'accordo siglato fra Regione Puglia Federfarma Puglia e Assofarma Puglia, che consente il rilascio immediato dei certificati vaccinali nelle farmacie, dietro presentazione della tessera sanitaria del minore. Così come è altrettanto agevole per i dirigenti scolastici la verifica della situazione vaccinale di ogni alunno grazie all'interrogazione della piattaforma regionale "GIAVA"».

Per quanto riguarda, invece, gli alunni della scuola primaria e delle scuole secondarie) l'accertamento relativo al non essere in regola con gli obblighi vaccinali non costituisce motivo di esclusione dalle scuole. In questo caso ci sarà una segnalazione della scuola all'ASL che avvierà le azioni previste dalla legge, tra cui l'applicazione della sanzione amministrativa fino a 500 euro
  • vaccini
Altri contenuti a tema
Sui vaccini interviene Bozzetti (M5S): "Bambini in regola devono rientrare subito in classe" Sui vaccini interviene Bozzetti (M5S): "Bambini in regola devono rientrare subito in classe" "C'è tempo fino a luglio per provvedere a tutte le vaccinazioni necessarie" sottolinea il consigliere regionale pentastellato
Campagna di vaccinazione antinfluenzale, distribuite 95mila dosi su tutto il territorio della Asl Bt Campagna di vaccinazione antinfluenzale, distribuite 95mila dosi su tutto il territorio della Asl Bt La stagione antinfluenzale 2017/2018 tra le più preoccupanti degli ultimi anni
Influenza, isolato in Puglia il primo virus della stagione: un bambino di tre anni ricoverato al Pediatrico Influenza, isolato in Puglia il primo virus della stagione: un bambino di tre anni ricoverato al Pediatrico Presentata, intanto, oggi la campagna "Non lasciarti influenzale"
Vaccini, spunta un emendamento per prorogare l'autocertificazione Vaccini, spunta un emendamento per prorogare l'autocertificazione Valida fino al 1' marzo del 2019. Resta l'obbligo
Messina (Pd): "Il rinvio della sanzione sui vaccini non rispetta la scienza" Messina (Pd): "Il rinvio della sanzione sui vaccini non rispetta la scienza" "Si tratta di un tema avvertito da tutte le famiglie italiane, per un provvedimento dilatatorio"
Pediatri e medici di famiglia contro lo slittamento della legge sull'obbligo vaccinale Pediatri e medici di famiglia contro lo slittamento della legge sull'obbligo vaccinale Proroga per i bambini non vaccinati all'iscrizione alla scuola materna e dell'infanzia per l'anno scolastico 2018/19
Impugnativa legge regionale vaccini, Amati (PD): "Anche i tecnici del Ministero hanno svelato l'intento politico dell'iniziativa" Impugnativa legge regionale vaccini, Amati (PD): "Anche i tecnici del Ministero hanno svelato l'intento politico dell'iniziativa" "Il Governo strizza l'occhio alle malattie per mettersi all'inseguimento di qualche migliaia di voti organizzati"
Vaccini, il Governo impugna la legge regionale sull'obbligo per gli operatori sanitari Vaccini, il Governo impugna la legge regionale sull'obbligo per gli operatori sanitari Coro di proteste bipartisan dagli scranni del consiglio regionale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.