Pier Luigi Lopalco
Pier Luigi Lopalco
Vita di città

Vaccini anti-Covid, Lopalco: "Richiamo per tutti"

Secondo l'epidemiologo "per uscire dalla emergenza pandemica bisogna vaccinare, vaccinare, vaccinare"

"Non so se ancora non sia chiaro a tutti: per uscire dalla emergenza pandemica bisogna vaccinare, vaccinare, vaccinare". Lo scrive sulla sua pagina Facebook l'assessore alla Sanità della Regione Puglia, l'epidemiologo Pierluigi Lopalco.
"Per evitare che la circolazione del virus prenda forza è necessario che una quota sempre maggiore di popolazione presenti un livello sufficiente di immunità per evitare lo stato di portatore e, quindi, di diffusore del virus. Per ottenere questo risultato si può scegliere la via inglese: si vaccina chi vuole e via le misure restrittive finché il sistema sanitario regge. Il virus riprende forza ed è sotto gli occhi di tutti cosa vuol dire in termini di sofferenza e perdita di vite umane. L'alternativa è accelerare l'immunizzazione attraverso la vaccinazione".

Per Lopalco la strategia da seguire allora è piuttosto semplice: "Convincere a vaccinarsi chi ancora non lo abbia fatto. Il green-pass obbligatorio - anche per respirare - credo sia la via più efficace e dai costi più accettabili. Offrire la dose di richiamo a chi, pur essendo protetto dalla malattia grave grazie a due dosi di vaccino, inizia a presentare un indebolimento della immunità che lo rende potenzialmente suscettibile all'infezione e, di conseguenza, contagioso.
Ad oggi la dose di richiamo è offerta secondo un criterio di priorità che segue l'andamento delle prime fasi della campagna vaccinale: prima i fragilissimi, poi operatori sanitari e fragili, poi >60 anni, ecc. Questa impostazione, anche se corretta nel merito, rappresenta comunque una inutile complicazione organizzativa.
I vaccini nei frigoriferi ci sono: offriamo la dose di richiamo a tutti coloro che abbiano completato il ciclo vaccinale da più di sei mesi. Messaggio chiaro e comprensibile per chiunque. Senza venir meno al principio della priorità che sarebbe rispettato perché si seguirebbe comunque l'ordine utilizzato nella somministrazione delle prime e seconde dosi".

L'assessore raccomanda: "Il richiamo va fatto, dunque, a tutti gli italiani. Per chi ancora non si è vaccinato, un richiamo al buon senso e alla coscienza. A tutti gli altri, la vasta bellissima maggioranza silenziosa, un richiamo di vaccino per difendersi ancora meglio e più a lungo".
  • prof. Pietro Luigi Lopalco
Altri contenuti a tema
Lopalco annuncia: «Consegnata la lettera con mie dimissioni irrevocabili» Lopalco annuncia: «Consegnata la lettera con mie dimissioni irrevocabili» Emiliano ha accettato le dimissioni, trattenendo per sé la delega alla Sanità
Lopalco si dimette. Emiliano: «Ripensaci» Lopalco si dimette. Emiliano: «Ripensaci» I rumors di un addio trovano riscontro ma il governatore auspica una riconsiderazione
Assunzioni in Sanitaservice: "La confusione regna sovrana" Assunzioni in Sanitaservice: "La confusione regna sovrana" Il consigliere regionale Saverio Tammacco (Gruppo Misto): "Manca un criterio unico per reclutare personale"
Servizio 118 nella Bat: si discute in Regione della mancata attuazione della centrale operativa Servizio 118 nella Bat: si discute in Regione della mancata attuazione della centrale operativa Intanto sarà potenziato con più medici per le città di Canosa di Puglia e Trani
Ancora ingiustificati ritardi per l'apertura della centrale operativa del 118 nella Bat Ancora ingiustificati ritardi per l'apertura della centrale operativa del 118 nella Bat Francesco Ventola (Fratelli d'Italia): "Grave mancato adempimento legislativo"
Post covid: la Asl Bt avvia un pacchetto Day Service per cure termali con le Terme di Margherita di Savoia Post covid: la Asl Bt avvia un pacchetto Day Service per cure termali con le Terme di Margherita di Savoia Si tratta di una opportunità di cura riabilitativa respiratoria e polmonare post Covid. 12 sedute eseguibili anche con due accessi all’anno
Vaccini, Lopalco: «In Puglia in 390mila tra 20 e 49 anni non hanno ancora chiesto di fare la prima dose» Vaccini, Lopalco: «In Puglia in 390mila tra 20 e 49 anni non hanno ancora chiesto di fare la prima dose» L'assessore regionale alla Salute esorta l'adesione alla campagna con alcune considerazioni per fugare ogni dubbio e motivare la vaccinazione
Priorità nelle Asl pugliesi alle vaccinazioni dei giovani, in vista del nuovo anno scolastico Priorità nelle Asl pugliesi alle vaccinazioni dei giovani, in vista del nuovo anno scolastico La Puglia ha sinora somministrato 214.298 dosi ai ragazzi pugliesi tra i 12 e i 19 anni
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.