caporalato
caporalato
Politica

UIL Puglia: "Caporalato, no a voucher. Incontro Prefetti e Parlamentari per difendere braccianti e imprese sane"

Grande preoccupazione per le dichiarazioni del ministro dell'agricoltura Centinaio

Un incontro con tutti i prefetti e i parlamentari pugliesi. Questa l'iniziativa unitaria annunciata dai sindacati confederali dei lavoratori agricoli per scongiurare la reintroduzione di voucher in agricoltura e l'ipotesi di rivedere la legge sul caporalato così come avanzato da esponenti del governo.

"C'è grande preoccupazione per le dichiarazioni del ministro dell'agricoltura Centinaio – spiega in una nota il segretario regionale della Uila Puglia Pietro Buongiorno – in quanto i voucher sono rimasti nel settore agricolo solo per studenti e pensionati, per persone che non sono in cerca di una occupazione stabile. Per questo – prosegue Buongiorno – non è accettabile pensare di trasformare il lavoro dipendente, già regolato da contratti, in uno strumento utilizzato in maniera accessoria".
Sulle possibili modifiche alla legge sul caporalato, come la sanzione pecuniaria al posto del sequestro per le aziende che utilizzano i caporali, il sindacato dei lavoratori agricoli della Uil ribadisce la necessità di stabilire un discrimine tra aziende che operano nella legalità e quelle che operano in condizioni di sfruttamento e illegalità introducendo, ad esempio, una casistica dei diversi livelli di gravità degli indici di sfruttamento previsti dalla legge. Così come – sottolinea ancora Buongiorno – "è una evidente stortura il reato penale anche per una lieve omissione di tipo amministrativo solo perché reiterata, ma la legge 199 del 2016 ha rappresentato una grande conquista e un importante passo in avanti nella lotta contro il lavoro nero e lo sfruttamento in agricoltura e va difesa".

Di qui la richiesta congiunta dei sindacati confederali di incontrare prefetti e parlamentari eletti in Puglia per illustrare le proposte migliorative come l'attivazione delle sezioni territoriali della rete del lavoro agricolo di qualità, sulla scia dell'esperienza positiva di Foggia, per sperimentare nuove forme di incontro tra domanda e offerta di lavoro e di trasporto pubblico: "sarebbe il riconoscimento – afferma il segretario regionale della Uila Puglia – del ruolo positivo svolto dalle organizzazioni sindacali e datoriali territoriali".
  • uil bat
  • caporalato
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
Coldiretti Puglia: "Tutti i contadini sono caporali? Basta campagne denigratorie senza frontiere" Coldiretti Puglia: "Tutti i contadini sono caporali? Basta campagne denigratorie senza frontiere" In Puglia in 5 anni è aumentata del 6% il numero degli occupati in agricoltura
Migranti, Coldiretti Puglia: grande risorsa per agricoltura regionale Migranti, Coldiretti Puglia: grande risorsa per agricoltura regionale L'associazione chiede subito riforma Caselli reati agroalimentari
La UILA: "i voucher strumento senza tutele per i lavoratori agricoli" La UILA: "i voucher strumento senza tutele per i lavoratori agricoli" Appello ai parlamentari pugliesi: "Per i lavoratori occasionali gli strumenti esistono già"
Migranti, Coldiretti Puglia: grande risorsa per agricoltura regionale Migranti, Coldiretti Puglia: grande risorsa per agricoltura regionale L'associazione chiede subito riforma Caselli reati agroalimentari
In pagamento il saldo Pac 2017: 27 mln di euro per 19mila imprese agricole In pagamento il saldo Pac 2017: 27 mln di euro per 19mila imprese agricole Gli aiuti PAC sono manna in questo momento per le imprese agricole
La Regione approva in commissione la proposta di legge sull'agricoltura di precisione La Regione approva in commissione la proposta di legge sull'agricoltura di precisione Si tratta di un “progetto pilota” finanziato con 500 mila euro
Consumi, azzerato l'import di grano canadese per pasta Consumi, azzerato l'import di grano canadese per pasta Second i dati di Coldiretti Puglia: "il Paese nordamericano, ha perso il ruolo di leader dei Paesi esportatori di grano in Italia"
Cia Puglia: “Questa burocrazia ammazza le imprese agricole” Cia Puglia: “Questa burocrazia ammazza le imprese agricole” Da rivedere la legge di Bilancio 2018 che pone il divieto di pagamento degli stipendi in contanti
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.