Polizia Postale e delle Comunicazioni
Polizia Postale e delle Comunicazioni
Attualità

Tentativi di truffe on-line: numerose segnalazioni di ricatti hard via web

Si moltiplicano i casi di email inviate contenenti richieste di pagamento per evitare la diffusione di contenuti osè

Numerosi i casi di ricatti a sfondo sessuale e tentativi di truffa attraverso il web registrati negli ultimi tempi.
Purtroppo il fenomeno si sta intensificando in questi ultimi giorni, con centinaia di messaggi in arrivo o già arrivati in altrettante caselle di posta elettronica.

Gli episodi stanno allarmando in tanti visto che la richiesta è il pagamento di 530 Euro in bitcoin in quarantotto ore per non vedere diffuso materiale hard e molto compromettente che il mittente sostiene di avere che sarebbe anche in possesso di tutti i dati contenuti nel computer del destinatario.

Eppure prima di aprire il messaggio non sembra affatto di trovarsi difronte a un ricatto. Infatti, il mittente è un nominativo che non desta sospetti mentre l'oggetto riporta quasi sempre "richiesta informazioni".
L'amara sorpresa arriva dopo l'apertura.
A leggere il testo si apprende che, durante la navigazione su un sito per adulti, il proprio account sarebbe stato hackerato tanto da riuscire a far funzionare da remoto la webcam del proprio pc che avrebbe poi filmato rapporti intimi le cui registrazioni sarebbero in mano al destinatario.

"Nоn siа​ а​rrа​bbia​to​ cо​n mе, ognuno​ ha​ il prоpriо​ la​vо​ro. Orа​ pа​ssiа​mо​ a​ll'ассо​rdо​. 530 EURO sоno​ un prеzzо еquo​ per il nоstro​ picсo​lо se​grе​to. Se ina​spetta​ta​me​ntе​ nоn dо​vеssi ricеvе​re​i i Bit​co​ins, inviе​rò lа​ suа​ rеgistrа​zionе​ а tutti i suоi cоntаtti, inclusi i suоi pa​renti, co​lle​ghi е​ co​sì via", è il ricatto.

La Polizia Postale è stata chiara: non bisogna effettuare alcun pagamento e cercare di proteggere il meglio possibile i nostri dispositivi. E' consigliabile anche denunciare alle autorità competenti quanto subito.
  • Truffe
Altri contenuti a tema
La Finanza scopre frode milionaria nella compravendita di autovetture: denunciati due andriesi La Finanza scopre frode milionaria nella compravendita di autovetture: denunciati due andriesi Le complesse indagini condotte dalle Fiamme Gialle tranesi, agli ordini del Capitano Federico Salvatore
Si finge suora 46enne di Andria per offrire lavoro in cambio di denaro Si finge suora 46enne di Andria per offrire lavoro in cambio di denaro E' stata tratta in arresto dai Carabinieri della Stazione di Cerignola. La Procura di Trani invita altri truffati a rivolgersi ai Carabinieri
Nuova operazione anti contraffazione delle Fiamme Gialle Nuova operazione anti contraffazione delle Fiamme Gialle Sequestrati in tutta la regione oltre 3,4 milioni di articoli, con la denuncia di 60 soggetti
Attenzione ai mutui e finanziamenti proposti sui social e sul web Attenzione ai mutui e finanziamenti proposti sui social e sul web Aumentano le truffe e la Polizia Postale rilancia l’allerta
Olio di oliva di qualità, Guglielmi: "Il made in Italy a... metà!" Olio di oliva di qualità, Guglielmi: "Il made in Italy a... metà!" Assoproli al fianco di Cno contro le.. strane intese sulla pelle degli olivicoltori
Truffatori indentificati dalla Polizia di Stato: per loro scattano gli arresti domiciliari Truffatori indentificati dalla Polizia di Stato: per loro scattano gli arresti domiciliari Numerosi i colpi messi a segno in alcuni esercizi cittadini: l'ultimo ad un distributore di benzina
Gasolio "impuro" in Puglia, è allarme sui social Gasolio "impuro" in Puglia, è allarme sui social Giunge la replica dell'Eni dopo la varie segnalazioni diventate virali su Whatsapp
Truffe online, iniziano quelle di Natale. Ecco come evitarle Truffe online, iniziano quelle di Natale. Ecco come evitarle Fantomatici regali di biglietti gratis per voli aerei. L'allerta anche su Commissariato di PS On Line della Polizia Postale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.