Monumento caduti sul lavoro
Monumento caduti sul lavoro
Vita di città

Troppi morti sul lavoro, ad Andria il ricordo di una strage quotidiana

Davanti al monumento di piazza Caduti sul Lavoro la commozione del presidente del Comitato "12 giugno"

Il ricordo delle vittime del lavoro davanti al monumento di piazza Caduti, la commozione non è mancata sulle note del Silenzio così come nella lettura di una preghiera da parte del presidente del comitato "12 giugno" promotore di questa iniziativa, ovvero di una battaglia condotta dalle famiglie delle migliaia di morti bianche, così si chiamano, che attendono ancora giustizia, da tanto, troppo tempo.

«Chiediamo processi giusti e rapidi», spiega Cosimo Semeraro, presidente del Comitato "12 giugno", «in modo tale che le persone non muoiano due volte: la prima per il profitto la seconda per la prescrizione. Serve anche che lo Stato istituisca un fondo vittime per le morti sul lavoro perchè alcune ditte dichiarano fallimento e le famiglie non prendono un euro di risarcimento e serve anche che lo Stato dia un lavoro ad un componente della famiglia che ha subito la tragedia».

Di lavoro non si può morire ribadiscono tutti da Andria. Con le istituzioni che fanno quadrato attorno a questo concetto, dalla sindaca Giovanna Bruno al prefetto della Bat Rossana Riflesso, così come i rappresentanti delle forse dell'ordine e i componenti della giunta comunale. Al mattino si esce di casa per ritornaci. «Abbiamo voluto celebrare questa giornata con i bambini della scuola primaria perchè è giusto che anche loro siano sensibilizzati di fronte a certi temi, loro che sono i nostri cittadini di domani - commenta la Sindaca -. Qui in piazza Caduti sul lavoro oggi non solo il significato simbolico di questo monumento ma anche un contributo sostanziale a favore delle ragioni del comitato "12 giugno"».
WhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image at
  • giovanna bruno
Altri contenuti a tema
Il sindaco Giovanna Bruno riceve in comune l'ufficiale Riccardo Di Matteo Il sindaco Giovanna Bruno riceve in comune l'ufficiale Riccardo Di Matteo Console onorario della Repubblica Ceca in Puglia
Prestigioso riconoscimento per la Sindaca Giovanna Bruno, insignita della menzione "Premio Giorgio Ambrosoli" Prestigioso riconoscimento per la Sindaca Giovanna Bruno, insignita della menzione "Premio Giorgio Ambrosoli" Cerimonia di consegna a Milano il prossimo 8 luglio
La F.I.D.A.P.A. Andria si ritrova per condividere un bel momento conviviale La F.I.D.A.P.A. Andria si ritrova per condividere un bel momento conviviale Per rafforzare lo spirito di unione dei soci e delle famiglie
Il Sindaco di Andria  si reca in Questura, all’apertura festiva del 25 aprile Il Sindaco di Andria si reca in Questura, all’apertura festiva del 25 aprile Domenica 28 prevista nuova apertura straordinaria della Questura della BAT
Festa della liberazione: il discorso di Giovanna Bruno Festa della liberazione: il discorso di Giovanna Bruno Si è svolta, ai piedi del Monumento ai Caduti la celebrazione per la giornata della Liberazione. Presenti autorità civili e militari
La FIDAPA sezione di Andria celebra la “Cerimonia delle Candele 2024” La FIDAPA sezione di Andria celebra la “Cerimonia delle Candele 2024” L’evento si terrà venerdì 26 aprile, a partire dalle ore 18:30
Preso "svuotacantine" non autorizzato ad Andria Preso "svuotacantine" non autorizzato ad Andria Sindaco Bruno: "Non daremo tregua, mettettivi l'anima in pace"
Abbandona rifiuti: ad Andria individuato il colpevole Abbandona rifiuti: ad Andria individuato il colpevole Grazie alla costante azione di monitoraggio della Polizia Locale
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.