Storie di (anti)mafia
Storie di (anti)mafia
Eventi e cultura

"Storie di (anti)mafia": lo spettacolo del prof. Palumbo ritorna in scena all'auditorium "Riccardo Baglioni"

Doppio appuntamento il 9 e 10 novembre dopo il grande apprezzamento ricevuto al Festival Castel dei Mondi

Dopo l'enorme successo al Festival Castel dei Mondi 2018 ritorna sulle scene lo spettacolo "Storie di (anti)mafia". La rappresentazione, tratta da un soggetto di Michele Palumbo e rivisitata dal regista Antonio Memeo, nel corso della rassegna internazionale è stato accettato con profonda approvazione da critica e pubblico generando una vasta eco; a seguito di questo successo, numerose sono state le richieste di replica della storia di Pippo, Rita e Peppino che hanno combattuto la mafia in Sicilia.

E così sarà: la rappresentazione andrà in scena venerdì 9 e sabato 10 novembre presso l'auditorium "Riccardo Baglioni" della parrocchia S. Maria Addolorata alle Croci, all'interno dell'oratorio "S. Annibale Maria di Francia" in Piazzale Gran Sasso. Un doppio appuntamento finalizzato anche alla realizzazione di un progetto avviato dall'ex parroco della parrocchia delle Croci don Riccardo Agresti ed ereditato dal suo successore don Francesco Santomauro: parte del ricavato della vendita dei biglietti sarà utilizzato per la costruzione di un campetto da calcio in erba sintetica destinato all'oratorio, aperto alla comunità parrocchiale e anche al territorio per tutti coloro che vorranno avvicinarvisi. L'idea di realizzare questo spettacolo presso la parrocchia delle Croci nasce in nome dell'amicizia da alcuni compagni del parroco don Francesco che hanno fortemente voluto contribuire per un progetto a vantaggio della parrocchia.

Lo spettacolo del prof. Palumbo si connota soprattutto di una valenza sociale, e in questo senso si sta mobilitando anche l'associazione LIBERA (sede di Andria). Il presidente della sede andriese dell'associazione nazionale, l'avv. Michele Caldarola, ha promosso tempo fa lo spettacolo con il prof. Palumbo offrendo massima disponibilità per la sua diffusione non solo nella nostra città, ma anche nella provincia di Bari e nella Bat, ritenendo la storia messa in scena un contenuto formativo di elevato spessore morale adatto a tutte le età. Non solo: la divulgazione sta avvenendo in diversi movimenti ecclesiali, diocesi, centri di orientamento culturali e in tutti i presidi di LIBERA della regione Puglia, per far sì che lo spettacolo diventi strumento di cultura e formazione nell'ambito sociale.

Fondamentale sarà anche il coinvolgimento delle scuole, come avvenuto diversi anni fa: nell'intento di riproporre l'idea, l'avv. Caldarola in collaborazione con il Centro di Orientamento Don Bosco ha provveduto ad inviare una lettera al Comune di Andria e all'Assessorato alla Pubblica Istruzione comunicando appunto la volontà di rappresentare lo spettacolo in tutte le scuole elementari e medie della città di Andria.
IMG WA
  • oratorio chiesa croci
  • michele palumbo
  • presidio di libera andria
Altri contenuti a tema
Alla Caserma Stella di Barletta il ricordo del prof. Michele Palumbo Alla Caserma Stella di Barletta il ricordo del prof. Michele Palumbo Proiettato "Il Silenzio in quell'ovile" dei ragazzi del Nuzzi nel seminario di studi sui fatti di Murgetta Rossi
Questa sera don Riccardo Agresti saluta la comunità del quartiere Le Croci Questa sera don Riccardo Agresti saluta la comunità del quartiere Le Croci La lettera di commiato, il saluto ai suoi parrocchiani, al Vescovo ed al nuovo Parroco
“Gran Galà” della scuola di danza Life Dance “Gran Galà” della scuola di danza Life Dance Appuntamento presso la parrocchia delle Croci
Il prof. Palumbo rivive nelle letture itineranti al "Nuzzi" Il prof. Palumbo rivive nelle letture itineranti al "Nuzzi" 120 i ragazzi che, all'imbrunire del 31 maggio, hanno declamato i testi del professore, storico e giornalista
In scena dopo 6 anni le "Storie di (anti)mafia" del prof. Palumbo: i ricordi di una studentessa In scena dopo 6 anni le "Storie di (anti)mafia" del prof. Palumbo: i ricordi di una studentessa In scena gli studenti della IV B della scuola Oberdan con gli insegnanti Maria Pia Scaltrito e Francesco Martinelli
Emiliano ad Andria con don Riccardo: "Forte è lo Stato, forte è la comunità che non accetta questi atti intimidatori" Emiliano ad Andria con don Riccardo: "Forte è lo Stato, forte è la comunità che non accetta questi atti intimidatori" Incontro questo pomeriggio presso l'oratorio Sant'Annibale di Francia
“L’invettiva, storie di (anti)mafia”: l’atto unico di Michele Palumbo interpretato dalla IV B dell’Oberdan “L’invettiva, storie di (anti)mafia”: l’atto unico di Michele Palumbo interpretato dalla IV B dell’Oberdan Dopo sei anni torna in scena grazie all'insegnante Maria Pia Scaltrito e al maestro di teatro Francesco Martinelli
Minacce a don Riccardo Agresti, per la sua attività di sacerdote a favore degli ultimi Minacce a don Riccardo Agresti, per la sua attività di sacerdote a favore degli ultimi Giovedì mattina l'intimidazione davanti alla chiesa di Maria SS. Addolorata alle Croci
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.