carabinieri forestali. <span>Foto Vincenzo Cassano</span>
carabinieri forestali. Foto Vincenzo Cassano
Cronaca

Si intensifica l'azione dei Carabinieri Forestali sulla raccolta funghi in ambito Parco

Una decina circa le persone sanzionate. Servizi continui sono svolti per tutta l'area parco

Sono circa una decina i cercatori di funghi abusivi o irregolari che sono stati sorpresi dai Carabinieri Forestali, negli ultimi giorni nel territorio andriese, ricadente nel Parco nazionale dell'alta Murgia.

Naturalmente sono dati molto provvisori e riferiti ad appena una settimana di tempo, ma danno l'esatta dimensione di un fenomeno che è controllato e tutelato dai Carabinieri Forestali, in special modo in aree, come quella del parco, dove questa pratica deve essere autorizzata mediante il rilascio di apposito patentino.

Ma le sanzioni comminate dai Carabinieri Forestali, che a tal proposito stanno effettuando battute anche alle prime luci del mattino, stanno interessando aree boscate o arborate percorse dal fuoco, nelle quali non è assolutamente possibile raccogliere funghi per ben cinque anni dall'avvenuto incendio dell'area, secondo le stringenti disposizioni di legge nazionali e regionali.

Pertanto, l'invito rivolto ai cercatori di funghi è quello di attenersi scrupolosamente alle disposizioni di legge in materia e di non praticare la raccolta dei funghi in maniera abusiva, altrimenti si è passibili di pesanti sanzioni pecuniarie.

Ricordiamo che i Comuni, in accordo con le Asl sono tenuti a svolgere corsi idonei per il rilascio del previsto patentino per l'attività di raccolta funghi.
  • Murgia
  • Parco nazionale alta murgia
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
Connettività wifi e servizi digitali nelle aree rurali con il progetto "Masserie 2.0" Connettività wifi e servizi digitali nelle aree rurali con il progetto "Masserie 2.0" Iniziativa del Parco Nazionale Alta Murgia, Ministero dello Sviluppo Economico e Infratel Italia
Alta Murgia, potenziati punti di avvistamento incendi: “Non mandare in fumo il Parco” Alta Murgia, potenziati punti di avvistamento incendi: “Non mandare in fumo il Parco” C'è anche l'approvvigionamento idrico con il coinvolgimento di 17 aziende agro-zootecniche
Una volpe uccisa da animali nei pressi di Castel del Monte: sull'episodio indagano i Carabinieri forestali Una volpe uccisa da animali nei pressi di Castel del Monte: sull'episodio indagano i Carabinieri forestali Dopo la notizia del cane sbranato un nostro lettore ha inviato una foto di una volpe uccisa da qualche predatore
Oltre 350 ettari di pascolo e semi arborato in fumo: intervento di un canadair della Protezione civile Oltre 350 ettari di pascolo e semi arborato in fumo: intervento di un canadair della Protezione civile L'incendio ha visto l'impiego di numerose squadre dell'Arif, oltre a Vigili del Fuoco, Carabinieri forestali, volontari e Polizia Locale di Andria
2 Indagini dei Carabinieri Forestali di Andria e Ruvo portano alla denuncia presunto autore incendio bosco Acquatetta Indagini dei Carabinieri Forestali di Andria e Ruvo portano alla denuncia presunto autore incendio bosco Acquatetta Si tratta di un bracciante agricolo di 53 anni, residente a Spinazzola
Anche la Murgia osservata speciale della campagna 2020 anti incendi boschivi Anche la Murgia osservata speciale della campagna 2020 anti incendi boschivi Già oltre 700 gli episodi verificatisi quest'anno. Carabinieri forestali: «Individuate 13 aree sensibili sul territorio»
Pattuglie dei Carabinieri in mountain bike nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia Pattuglie dei Carabinieri in mountain bike nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia Saranno impegnati nella sorveglianza delle zone più impervie dell’area naturale protetta
Internet gratis nel parco nazionale dell’Alta Murgia Internet gratis nel parco nazionale dell’Alta Murgia L'ente aderisce a WiFi Italia. Presidente Tarantini: "Fondamentale per valorizzare il nostro patrimonio"
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.