carabinieri forestali. <span>Foto Vincenzo Cassano</span>
carabinieri forestali. Foto Vincenzo Cassano
Cronaca

Si intensifica l'azione dei Carabinieri Forestali sulla raccolta funghi in ambito Parco

Una decina circa le persone sanzionate. Servizi continui sono svolti per tutta l'area parco

Sono circa una decina i cercatori di funghi abusivi o irregolari che sono stati sorpresi dai Carabinieri Forestali, negli ultimi giorni nel territorio andriese, ricadente nel Parco nazionale dell'alta Murgia.

Naturalmente sono dati molto provvisori e riferiti ad appena una settimana di tempo, ma danno l'esatta dimensione di un fenomeno che è controllato e tutelato dai Carabinieri Forestali, in special modo in aree, come quella del parco, dove questa pratica deve essere autorizzata mediante il rilascio di apposito patentino.

Ma le sanzioni comminate dai Carabinieri Forestali, che a tal proposito stanno effettuando battute anche alle prime luci del mattino, stanno interessando aree boscate o arborate percorse dal fuoco, nelle quali non è assolutamente possibile raccogliere funghi per ben cinque anni dall'avvenuto incendio dell'area, secondo le stringenti disposizioni di legge nazionali e regionali.

Pertanto, l'invito rivolto ai cercatori di funghi è quello di attenersi scrupolosamente alle disposizioni di legge in materia e di non praticare la raccolta dei funghi in maniera abusiva, altrimenti si è passibili di pesanti sanzioni pecuniarie.

Ricordiamo che i Comuni, in accordo con le Asl sono tenuti a svolgere corsi idonei per il rilascio del previsto patentino per l'attività di raccolta funghi.
  • Murgia
  • Parco nazionale alta murgia
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
Falsi permessi di caccia, due persone denunciate Falsi permessi di caccia, due persone denunciate L'indagine dei Carabinieri Forestali risale allo scorso anno
Ad Andria piovono multe per 15 mila euro, con il sequestro di oltre 100 chili di sacchetti di plastica irregolari Ad Andria piovono multe per 15 mila euro, con il sequestro di oltre 100 chili di sacchetti di plastica irregolari In azione i Carabinieri Forestali che hanno proceduto a numerose verifiche: tre le sanzioni comminate
Sicurezza urbana, Troia: "Una vera emergenza" Sicurezza urbana, Troia: "Una vera emergenza" Il componente dell'esecutivo Regionale dei Verdi, Cesareo Troia: "Ad Andria presidi di legalità"
Paesaggio murgiano e sua evoluzione storica: incontro presso l'Unitre di Andria Paesaggio murgiano e sua evoluzione storica: incontro presso l'Unitre di Andria Prosegue il partenariato tra l'Università della Terza Età e il Parco Nazionale dell'Alta Murgia
Sedi Forze dell'ordine ad Andria: restano eterne incompiute Sedi Forze dell'ordine ad Andria: restano eterne incompiute La questione logistica ad inizio del 2020 resta una chimera
Veicoli rubati recuperati dalla Polizia Locale in contrada Pozzelle Murge Veicoli rubati recuperati dalla Polizia Locale in contrada Pozzelle Murge Si tratta di due Jeep Renegade sottratte nel comune di Altamura
Oltre 150 le aree del Parco Nazionale Alta Murgia in territorio di Andria, libere dall’ailanto Oltre 150 le aree del Parco Nazionale Alta Murgia in territorio di Andria, libere dall’ailanto Concluso il progetto europeo Life+ finalizzato alla eradicazione della pianta asiatica
1 Ennesimo abbandono di rifiuti ai piedi di Castel del Monte Ennesimo abbandono di rifiuti ai piedi di Castel del Monte Vecchie masserizie immortalate dagli scatti di un nostro lettore
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.