da sx Del Giudice, Marmo e Fisfola
da sx Del Giudice, Marmo e Fisfola
Vita di città

Scuola a distanza, Movimento Pugliese: "Ordinanza di Emiliano penalizzante per le famiglie"

"Oltre che intempestiva" dicono Nino Marmo, Luigi Del Giudice e Marcello Fisfola

"Ci spiace, purtroppo, constatare la perfetta simmetria tra le ordinanze di Emiliano sulla scuola e gli sciagurati provvedimenti sugli impianti sciistici del duo Conte-Speranza. L'ultima ordinanza, poi, è un esempio lapalissiano di come il Presidente della Regione metta migliaia di famiglie pugliesi difronte al famigerato fatto compiuto, disponendo la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino a venerdì 5 marzo, che è come a dire fino a lunedì 8 marzo".

Così i consiglieri comunali Marmo Del Giudice e Fisfola sull'Ordinanza n° 56 del Presidente della Regione.

"Il provvedimento è assolutamente intempestivo perché emanato due giorni prima della sua effettiva esecutività, con una domenica di mezzo, che non consente alle famiglie alcuna possibilità di organizzare una pur minima conciliazione vita/lavoro. L'intera vicenda, però, diventa davvero beffarda se si considera che nell'ordinanza si fa riferimento al Tavolo Scuola, condotto dall'Assessore regionale all'Istruzione, a cui sono state invitate anche le Associazioni genitoriali che, in quella sede, avrebbero evidenziato l'estrema difficoltà, specie per le mamme lavoratrici, di dover conciliare lavoro/famiglia e di procurarsi rapidamente un'adeguata connessione internet per l'attività didattica di tutti i componenti del nucleo familiare. Guarda caso, quella stessa rete internet che nei plessi scolastici risulta ancora inadeguata a supportare le benché minime attività didattiche a distanza".

"Inoltre, nell'ordinanza un lato si procede all'attivazione della DAD per il 100% degli alunni, e dall'altro si riconosce ai dirigenti la possibilità di consentire la presenza massima del 50 % per ciascuna classe, qualora ricorressero non meglio identificate . Quindi, secondo l'ordinanza di Emiliano, il dirigente annulla la DID, per poi avere la facoltà di riattivare quella stessa DID...anche in questo caso la toppa è peggio del buco".

"È vero, la situazione sanitaria della Regione sembra essere peggiorata - e anche di questo dovremmo averne conto da parte delle strutture regionali - ma allora perché non si è predisposto al momento giusto un opportuno programma a sostegno delle famiglie per affrontare il momento critico? E' dalla scorsa estate che doveva essere messa in campo una riorganizzazione del sistema scolastico, trasportistico e sanitario da parte della Regione. E invece c'è stato solo tanto tempo perso. Se vi è la giusta necessità di proteggere il personale docente e non docente, nelle more della vaccinazione della categoria, perché interrompere bruscamente le attività didattiche, trascurando le conseguenze e i disagi di chi fornisce e di chi usufruisce di un servizio primario come quello scolastico?".
  • Scuola
  • michele emiliano
Altri contenuti a tema
Emergenza covid 19 in Puglia, per la scuola che succederà da lunedì 8 marzo? Emergenza covid 19 in Puglia, per la scuola che succederà da lunedì 8 marzo? Accelerare sui vaccini e trovare una soluzione per il personale escluso, la richiesta dei sindacati
Caos vaccini in Puglia, Lacarra attacca i "furbetti" ed Emiliano fa partire indagini dalla Regione Caos vaccini in Puglia, Lacarra attacca i "furbetti" ed Emiliano fa partire indagini dalla Regione E Fitto risponde al segretario PD: «Mi auguro che prima della denuncia social l'onorevole sia andato a raccontare tutto alla Procura»
Covid 19, Puglia: Sempre alto il numero dei contagi, oltre mille e dei decessi, ben 40 Covid 19, Puglia: Sempre alto il numero dei contagi, oltre mille e dei decessi, ben 40 Sono stati effettuati complessivamente 9.322 tamponi nella regione
Scuola in Puglia: avanti così, legittima la nuova ordinanza della Regione su Did Scuola in Puglia: avanti così, legittima la nuova ordinanza della Regione su Did Il Tar ha respinto il ricorso di un gruppo di genitori sul nuovo provvedimento Emiliano
Preoccupante risalita dei contagi in Puglia, sono oggi 1.154, di cui 78 nella Bat Preoccupante risalita dei contagi in Puglia, sono oggi 1.154, di cui 78 nella Bat Effettuati 10256 test nella regione per l'infezione da Covid-19: si contano 27 decessi
Scuola in Puglia, nuovo ricorso al Tar Scuola in Puglia, nuovo ricorso al Tar Ancora una volta a proporlo è il Codacons Lecce dopo l'emanazione dell'ultima ordinanza Emiliano
Scuola in Puglia, ecco la nuova ordinanza di Emiliano fino al 14 marzo Scuola in Puglia, ecco la nuova ordinanza di Emiliano fino al 14 marzo Resta la DDI al 100% ma sparisce la percentuale del 50% di alunni in presenza per ragioni non diversamente affrontabili.
Scuola, il Comitato Genitori Andriesi incontra la Sindaca Bruno e l’Assessora Conversano Scuola, il Comitato Genitori Andriesi incontra la Sindaca Bruno e l’Assessora Conversano Si è parlato del ritorno alle cedole, della mensa scolastica e della recente ordinanza della Regione Puglia
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.