Ristoratori ed esercenti bar protestano sotto il Comune
Ristoratori ed esercenti bar protestano sotto il Comune
Vita di città

Ristoranti chiusi all'Immacolata, Ventola denuncia i ritardi degli indennizzi

Con un'ordinanza regionale il presidente Michele Emiliano adottò misure restrittive per 20 comuni pugliesi

«Fummo facili profeti, purtroppo. Vi ricordate l'ordinanza del 7 dicembre scorso? Quella che alla vigilia dell'Immacolata, dalla sera alla mattina (stile Speedy Gonzales), adottava 'misure restrittive' per 18 Comuni delle Province di Foggia e Bat e due della Murgia barese, causando un danno enorme e irreparabile a tutti i ristoratori che avevano già fatto le provviste per il pranzo dell'Immacolata e per il week-end… All'epoca dicemmo che il presidente Michele Emiliano era stato 'bravo' a chiudere immediatamente tutto, ma i fantomatici ristori non sarebbero arrivati con la stessa velocità! Nulla di più vero. Nonostante il fatto che 10 dicembre, forse, per tacitare la rabbia dei ristoratori esasperati, furono sventolati dall'assessore Raffaele Piemontese, ma solo sulla carta, 20 milioni di euro che rinvenivamo dal Governo nazionale come ristori, facendo credere che sarebbero stati immediatamente disponibili». Lo sostiene il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Francesco Ventola in una nota in cui ricorda che «il 21 dicembre, dopo 10 giorni, durante l'ultima seduta del Consiglio regionale all'ennesimo nostro campanello d'allarme sui ritardi, il duo Emiliano-Piemontese rassicurarono tutti sul rispetto dei tempi, facendo credere ancora una volta che stavano per essere erogati gli indennizzi ai ristoratori dei 20 Comuni che ne avevano diritto».

«Oggi è 11 gennaio e apprendiamo che nei giorni scorsi è stato siglato un protocollo con le Camere di Commercio di Bari e Foggia per avviare l'istruttoria delle pratiche… come dire che non sarà né facile né subito ricevere gli indennizzi. Una eccessiva burocratizzazione che sarebbe stata facilmente evitata con la collaborazione dell'Agenzia delle Entrate. Dire l'avevamo detto serve davvero a poco…», conclude Ventola.
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1626 contenuti
Altri contenuti a tema
2 Cala il dato odierno dei contagi in Puglia: registrati 403 casi positivi Cala il dato odierno dei contagi in Puglia: registrati 403 casi positivi Purtroppo nella regione ci sono anche 26 decessi, due in provincia BAT
All'oratorio salesiano il ricordo di Ruggiero Lorusso, stroncato dal Covid un mese fa All'oratorio salesiano il ricordo di Ruggiero Lorusso, stroncato dal Covid un mese fa Un pallone, una lampada e un mazzo di chiavi davanti all'altare. Alla messa anche la sindaca Giovanna Bruno
In Puglia cala il numero dei contagi da coronavirus, 908 positivi ma è alto il numero dei decessi 25 In Puglia cala il numero dei contagi da coronavirus, 908 positivi ma è alto il numero dei decessi 25 In flessione i positivi 98 nella provincia BAT. Ad Andria sono complessivamente 587 i casi accertati
Coronavirus, Presidenti consigli d'istituto: «Dalla richiesta per i trasporti alla richiesta per andare a scuola» Coronavirus, Presidenti consigli d'istituto: «Dalla richiesta per i trasporti alla richiesta per andare a scuola» «E' sempre la scuola, che ricordiamo essere il luogo più sicuro, a doverne pagare le conseguenze»
Coronavirus, sen. Damiani (FI): «Vaccino anche per volontari degli enti sanitari» Coronavirus, sen. Damiani (FI): «Vaccino anche per volontari degli enti sanitari» Il senatore azzurro ha sollecitato il Direttore generale dell'Asl Bt, Delle Donne
Ufficiale, da domenica è zona arancione. Ecco cosa si può fare in Puglia Ufficiale, da domenica è zona arancione. Ecco cosa si può fare in Puglia Firmata l'ordinanza del Ministro Speranza. Da oggi in vigore il nuovo Dpcm
Ancora 1123 casi positivi di coronavirus oggi in Puglia: 15 i decessi registrati di cui due nella Bat Ancora 1123 casi positivi di coronavirus oggi in Puglia: 15 i decessi registrati di cui due nella Bat Nella provincia BAT sono 100 i nuovi positivi
Emergenza covid ad Andria: fino al 1° febbraio prorogata chiusura aree verdi e stazionamenti alcune vie Emergenza covid ad Andria: fino al 1° febbraio prorogata chiusura aree verdi e stazionamenti alcune vie Emessa questo pomeriggio l'ordinanza sindacale n° 24
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.