Angelo Borrelli Capo della Protezione Civile
Angelo Borrelli Capo della Protezione Civile
Attualità

Post terremoto: il 31 maggio alla Prefettura di Barletta incontro con il Capo della Protezione civile Angelo Borrelli

L'incontro prevede anche la partecipazione di Carlo Doglioni, Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Il Senatore del M5S Ruggiero Quarto è intervenuto due giorni fa in aula, a Palazzo Madama, citando il terremoto verificatosi a Barletta lo scorso 21 maggio.

"Il terremoto, profondo circa 30 km con magnitudo 3.7 ed epicentro Barletta è stato avvertito su un'area vasta, non generando danni sensibili, ma solo tanta paura. Molto probabilmente si è riattivata una pericolosa struttura sismogenetica, faglia trascorrente destra Est-Ovest di Barletta. La storia sismica della città non riporta terremoti catastrofici, ma non è per nulla tranquilla. Non è mio scopo spaventare, ma sono convinto che la conoscenza dei rischi sia basilare per evitare catastrofi in seguito a normali fenomeni naturali."
"Nella consapevolezza di un rischio sismico ben maggiore - continua Quarto -, è opportuno convertire la paura in occasione di riflessione sulla necessità di difenderci dai terremoti. Nel momento del sisma possiamo reagire con comportamenti idonei. Ma per ciò occorre un'adeguata educazione al terremoto, esercitazioni frequenti di Protezione Civile, comunicazioni in tempo reale, etc... "
Secondo il senatore pentastellato, questo sisma, avvenuto in orario scolastico e di apertura degli pubblici uffici, può essere utilizzato come esercitazione reale, per analizzare le operazioni emergenziali attuate e per far sì che in un possibile terremoto più forte tutto funzioni al meglio.

"A seguito di un mio sollecito fatto il giorno stesso del terremoto direttamente al Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, venerdì 31 maggio è stato convocato dal Prefetto Emilio Dario Sensi, un tavolo tecnico nella sede della Prefettura di Barletta. L'incontro, a cui sono stato invitato, oltre al dott. Borrelli, prevede anche la partecipazione di Carlo Doglioni, Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e sarà l'occasione per analizzare e valutare le misure poste in essere in occasione dell'evento sismico."

"Tali eventi naturali - conclude Quarto - devono anche essere di sprone per un'azione governativa orientata alla prevenzione. Su tale fronte, purtroppo molto trascurato nel passato, il Governo del Cambiamento è molto attivo, dai finanziamenti per la sicura ricostruzione nelle zone colpite da terremoti, alla microzonazione sismica, agli studi di vulnerabilità dell'edilizia scolastica, al "sismabonus". Tanto però si può ancora fare per mitigare i grandi rischi naturali, a cominciare dalla conoscenza del territorio. A tal proposito è auspicabile una maggior copertura di stazioni sismiche a mare, studi sulle strutture sismogenetiche e modelli crostali di velocità di propagazione delle onde sismiche, il completamento della cartografia geologica."
  • prefettura barletta andria trani
  • terremoto
  • dipartimento nazionale protezione civile
  • Protezione Civile
Altri contenuti a tema
Si rafforzano i controlli stradali per la stagione estiva Si rafforzano i controlli stradali per la stagione estiva Riunione in Prefettura con tutte le istituzioni interessate
Nuova allerta meteo diramata dalla Protezione civile Nuova allerta meteo diramata dalla Protezione civile Per le prossime 36 ore rischio di temporali, grandinate e forti raffiche di vento
Situazione meteo: allerta elevata da gialla ad arancione Situazione meteo: allerta elevata da gialla ad arancione La Protezione civile regionale aumenta il grado della criticità
Peggioramento condizioni meteo: allerta gialla su tutta la Puglia Peggioramento condizioni meteo: allerta gialla su tutta la Puglia Diramato bollettino della Protezione civile regionale
Più controlli e implementazione di pattuglie di Polizia di Stato e Carabinieri ad Andria Più controlli e implementazione di pattuglie di Polizia di Stato e Carabinieri ad Andria La decisione è stata presa in Prefettura dopo l'agguato di ieri sera in cui è morto Vito Griner
In arrivo per Andria 43 mila euro dal Ministero dell'Interno per il progetto "Scuole Sicure" In arrivo per Andria 43 mila euro dal Ministero dell'Interno per il progetto "Scuole Sicure" Saranno finanziate iniziative di prevenzione e contrasto dello spaccio di droga nei pressi degli istituti scolastici
A S. Giovanni Rotondo il raduno nazionale dei Volontari della Protezione civile A S. Giovanni Rotondo il raduno nazionale dei Volontari della Protezione civile Delegazioni giungeranno anche da Andria dal 14 al 16 giugno
Prefettura Bat: debriefing dell’esercitazione di Protezione Civile Prefettura Bat: debriefing dell’esercitazione di Protezione Civile Promossa nell’ottobre del 2017 dalla Sezione Protezione Civile della Regione Puglia
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.