Ipsia incendio Andria
Ipsia incendio Andria
Scuola e Lavoro

Possibile trasferimento a Trani per la sede IPSIA di Andria?

Gianni Attimonelli (Gessatti Immobiliare srl): «Tentativo di trasferimento ingiustificato e denso di problemi per alunni e personale scolastico»

«Abbiamo appreso da varie fonti che è in atto un tentativo di trasferire l'IPSIA di Andria a Trani. Si tratta di una specializzazione scolastica nata in connessione con l'industria dell'abbigliamento e della moda della città. Il trasferimento sarebbe ingiustificato e certamente denso di pericoli e problemi per alunni e personale scolastico». Queste le parole di Gianni Attimonelli, amministratore unico della Gessatti Immobiliare srl, proprietaria dell'immobile di via Barletta che ospita la scuola ad Andria.
«Siamo rimasti sorpresi anche nel sentire che il tentativo di trasferimento avrebbe come causa principale la indisponibilità dell'immobile attualmente sede della scuola, motivata da un presunto sfratto o intimazione al rilascio da parte della proprietà - precisa Gianni Attimonelli -. Al riguardo vogliamo precisare che:
1) Non esiste nessuno sfratto o diverso atto che possa interpretarsi come richiesta di rilascio dell'immobile, per il quale è in corso un regolare contratto con scadenza 2023;
2) I contenziosi in atto riguardano gravi e numerosi danni apportati all'immobile nel passato, e mai riparati dalla amministrazione provinciale , senza alcuna influenza sui rapporti attuali;
3)La struttura fisica dell'IPSIA non ha attualmente problemi di agibilità né di capienza per aule, laboratori e altro. Pertanto non si è concretizzata nessuna "emergenza" e nessun bisogno di ricorrere a procedure che, anche in deroga a regole pubbliche, potrebbero privare la città di un importante presidio formativo e culturale».
«Manifestiamo tutta la nostra disponibilità, al fine di individuare soluzioni che non pregiudichino scuola, famiglie e operatori - dice Attimonelli -. Non siamo mai stati convocati per affrontare la questione, ma restiamo a disposizione delle istituzioni responsabili, per discutere modalità e percorsi comuni al fine di risolvere le eventuali problematiche per il regolare avvio dell'anno scolastico», conclude Gianni Attimonelli, della Gessatti Immobiliare srl..
  • Ipsia Archimede Andria
Altri contenuti a tema
L’IPSIA Archimede di Andria avrà finalmente la sua sede: Comune concede un proprio suolo in zona Ipercoop L’IPSIA Archimede di Andria avrà finalmente la sua sede: Comune concede un proprio suolo in zona Ipercoop La decisione ieri sera, giovedì 26 maggio nel corso del consiglio comunale. La provincia risparmierà 88mila euro di fitto mensili
Ad Andria che aria si respira? Ad Andria che aria si respira? Mercoledì 16 marzo presentazione dei dati sull'inquinamento all'Ipsia
Andria, concluso il primo ciclo delle rilevazioni sulla qualità dell'ambiente Andria, concluso il primo ciclo delle rilevazioni sulla qualità dell'ambiente Promosso dal Forum Ambiente e Salute "Ricorda Rispetta" ha visto impegnati gli studenti dell'IPSIA Archimede di Andria
Andria, che aria respiriamo? Partite le rilevazioni del Forum "Ricorda Rispetta" degli inquinanti aerodispersi Andria, che aria respiriamo? Partite le rilevazioni del Forum "Ricorda Rispetta" degli inquinanti aerodispersi Un monitoraggio sarà effettuato dagli studenti dell'IPSIA per tutto il periodo delle festività natalizie
Green Game: l'IPSIA “Archimede“ rappresenterà la Bat Green Game: l'IPSIA “Archimede“ rappresenterà la Bat Il progetto per l'educazione ambientale destinato ai ragazzi
L'IPSIA Archimede di Andria non sarà trasferito a Trani, nell'ex sede della LUM L'IPSIA Archimede di Andria non sarà trasferito a Trani, nell'ex sede della LUM Oggi l'apertura delle buste dell'avviso pubblico della provincia. Attimonelli (Gesatti S.r.l): "Unica proposta pervenuta economicamente più gravosa"
IPSIA, centrosinistra: «Studenti e operatori non sono pacchi postali» IPSIA, centrosinistra: «Studenti e operatori non sono pacchi postali» Anche la coalizione del centrosinistra di Andria ribadisce che l'istituto secondario deve rimanere in città
Centrodestra: «Nessuno tocchi l'IPSIA di Andria!» Centrodestra: «Nessuno tocchi l'IPSIA di Andria!» La nota dei consiglieri comunali Grumo, Scamarcio, Civita, Barchetta, Fracchiolla
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.