la sede dell'IPSIA Andria
la sede dell'IPSIA Andria
Politica

L’IPSIA Archimede di Andria avrà finalmente la sua sede: Comune concede un proprio suolo in zona Ipercoop

La decisione ieri sera, giovedì 26 maggio nel corso del consiglio comunale. La provincia risparmierà 88mila euro di fitto mensili

Una bella notizia arriva per l'edilizia scolastica cittadina. Ieri, giovedì 26 maggio, nel corso della seduta dell'assise comunale, il Comune di Andria ha concesso un proprio suolo alla Provincia Bat, per realizzare la sede dell'IPSIA "Archimede", attualmente situata in un immobile in affitto per il quale la Provincia paga la bella cifra di 88mila euro al mese. A darne notizia in un post è il consigliere comunale del movimento civico "Andria Bene in Comune", l'avvocato Raffaele Losappio.

"Abbiamo finalmente dato una risposta definitiva a centinaia di ragazzi che frequentano l'IPSIA Archimede di Andria. Per tutti questi anni, alunni e docenti hanno frequentato una struttura, ai limiti dell'agibilità, per la quale la Provincia Bat ha pagato un affitto di 88mila euro al mese. Ebbene, mentre qualcuno millantava il fatto che Andria avrebbe perso l'IPSIA, c'era chi lavorava seriamente per trovare una soluzione.
Soluzione che ieri è diventata ufficiale: la Provincia Bat, attraverso un leasing immobiliare, costruirà in zona Ipercoop una scuola nuova di zecca che ospiterà l'IPSIA Archimede.
Ma non solo: il Comune di Andria, che attualmente concede gratuitamente il suolo, tra 30 anni diventerà proprietario dell'immobile.
Quindi, non solo gli alunni avranno una scuola nuova, ma il Comune di Andria riuscirà anche a valorizzare un'area attualmente inutilizzata.
Insomma, questa è la dimostrazione di come il dialogo e la collaborazione tra le istituzioni porti benefici tangibili a tutti i cittadini.
Ci teniamo a complimentarci con il nostro Emanuele Sgarra e con gli altri due consiglieri provinciali di maggioranza, Lorenzo Marchio Rossi e Gianni Vilella, che sono riusciti in pochi mesi ad ottenere un risultato così importante per la nostra città.
Allo stesso modo, vogliamo ringraziare la Provincia Bat che ha dimostrato, in maniera tangibile, quanto Andria sia tornata ad essere importante per il nostro territorio.
Alla fine, insomma, bastava solo lavorare seriamente per il bene comune.
A questo punto ci auguriamo che le opposizioni, che oggi hanno abbandonato l'aula al momento del voto, lo abbiamo fatto per essersi resi conto dei danni che hanno causato per 10 anni".
  • Comune di Andria
  • Ipsia Archimede Andria
  • Andria Bene in Comune
Altri contenuti a tema
"Maggioranza spaccata sulla mozione Trasparenza. Salta il rendiconto" "Maggioranza spaccata sulla mozione Trasparenza. Salta il rendiconto" La dura nota del Movimento pugliese, dopo l'ultima seduta di consiglio comunale
Info point a Castel del Monte, al via la raccolta di materiale informativo Info point a Castel del Monte, al via la raccolta di materiale informativo Riprendono i workshop: il prossimo per le guide turistiche di Andria e Corato, sarà il 31 maggio presso sede di Confcommercio
Polizia Locale: individuati ad Andria oltre 50 persone autori di abbandono rifiuti Polizia Locale: individuati ad Andria oltre 50 persone autori di abbandono rifiuti Elevate 5 denunce per abbandono e gestione illecita di rifiuti e 3 veicoli confiscati
“Amore senza confini – Adotta un animale randagio”: manifestazione il 2 giugno in viale Crispi “Amore senza confini – Adotta un animale randagio”: manifestazione il 2 giugno in viale Crispi Per sensibilizzare alle adozioni. A presentare l’evento ci saranno Mina Rutigliano e Nicla Guido
La Solennità del Corpo e Sangue del Signore: le celebrazioni ad Andria La Solennità del Corpo e Sangue del Signore: le celebrazioni ad Andria La Santa messa e l'itinerario della processione
In arrivo la pubblica illuminazione su strade spontanee nel Comune di Andria In arrivo la pubblica illuminazione su strade spontanee nel Comune di Andria La Giunta approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica
Mensa scolastica, Andria la città con le tariffe più alte Mensa scolastica, Andria la città con le tariffe più alte Il Sindaco Bruno: “Tariffe indicate nel 2018 nel piano di riequilibrio”. Così replica al report di Cittadinanzattiva
Pioggia di premi per la scuola primaria dell’Istituto comprensivo ‘Mariano-Fermi’ Pioggia di premi per la scuola primaria dell’Istituto comprensivo ‘Mariano-Fermi’ "Sono queste – commentano i docenti – le opportunità formative che la scuola non dovrebbe mai lasciarsi sfuggire"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.