Difficoltà nell'apprendimento
Difficoltà nell'apprendimento
Cronaca

Orientamento Scolastico: ad Andria realizzato con i «privati»

Del Giudice del Centro Don Bosco: «Tre scuole e singoli alunni hanno seguito il nostro percorso». Nespoli, Assessore alla Pubblica Istruzione: «Scelta condivisa all'unanimità da parte di tutti gli enti scolastici»

Una nota del Centro di Orientamento «Don Bosco» di Andria scuote il panorama scolastico cittadino in un momento delicato come quello delle iscrizioni alle classi successive. Il motivo del contendere un progetto di orientamento scolastico svolto con continuità negli istituti scolastici cittadini dal 1994 sino allo scorso anno. Il progetto è sempre stato realizzato dal Centro di Orientamento andriese con il contributo dell'Ente Locale a favore delle classi terze delle Scuole Secondarie di I grado, in procinto di iscriversi alla Scuola Secondaria di II grado (le Scuole Superiori). Il progetto prevede dei test ed una successiva valutazione, per promuovere in ciascuno studente la conoscenza delle sue potenzialità e la consapevolezza delle scelte da operare.

In questo anno scolastico, tuttavia, il progetto si è svolto solo in tre istituti cittadini (Due Istituti Comprensivi «Don Bosco Santo - Manzoni» e «Jannuzzi - Mons.Di Donna» e la Scuola Media «Vittorio Emanuele III») con il contributo di due aziende private che hanno sponsorizzato e finanziato economicamente il progetto stesso: «Sono quasi vent'anni che in modo ininterrotto - ci dice Rosa Del Giudice, Presidente del Centro d'Orientamento Don Bosco - svolgiamo questa opera con l'ausilio dell'ente pubblico. Quest'anno, in una riunione nel mese di dicembre, ci è stato comunicato che non vi era più la volontà di realizzare il progetto. Ma con le nostre forze e con l'ausilio dei privati che hanno supplito alle mancanze del pubblico, abbiamo ugualmente realizzato l'orientamento scolastico e, come sempre, gli studenti, che hanno eseguito i test, ed i loro genitori, si sono efficacemente confrontati sugli esiti dello screening con gli esperti del Centro, da cui hanno ricevuto chiarimenti, consigli e conferme».

La riunione di cui parla la Del Giudice è avvenuta il 5 dicembre dello scorso anno tra l'Assessorato alla Pubblica Istruzione ed i Dirigenti Scolastici per valutare e ratificare i progetti ritenuti necessari e finanziabili: «La scelta è stata presa all'unanimità dalle scuole - ci dice Antonio Nespoli, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Andria - io ho solo ratificato la decisione. Ogni anno io condivido con gli istituti i progetti nell'ambito del budget avuto per l'anno. In questo particolare progetto ed in quella riunione, è emersa in maniera chiara la volontà di non dargli seguito. Io resto dell'idea che più iniziative riusciamo a svolgere negli istituti, meglio operiamo nella nostra idea di scuola vicina ai ragazzi».
  • Scuola
  • antonio nespoli
  • orientamento scolastico
  • centro orientamento don bosco
Altri contenuti a tema
Covid, tracciamento ed isolamento nelle scuole: la Regione avvia la semplificazione delle procedure Covid, tracciamento ed isolamento nelle scuole: la Regione avvia la semplificazione delle procedure Rimane garantito un sistema di sorveglianza epidemiologica
Covid e scuola, ad Andria in tilt il sistema di tracciamento dei positivi Covid e scuola, ad Andria in tilt il sistema di tracciamento dei positivi Il dirigente Pasquale Annese: “Ogni giorno dobbiamo capire chi può e chi non può entrare in classe. Situazione insostenibile”
Scuola e Covid, i presidi protestano: "Stressanti procedure cartacee" Scuola e Covid, i presidi protestano: "Stressanti procedure cartacee" L'Anp Puglia chiede un incontro al Dipartimento Salute della Regione: "Essendo saltato il tracciamento, esso viene trasferito alle scuole"
Verga (Uil Scuola): "In Puglia oltre 1.000 le classi chiuse per covid e personale scolastico in affanno" Verga (Uil Scuola): "In Puglia oltre 1.000 le classi chiuse per covid e personale scolastico in affanno" "Le Segreterie scolastiche non possono sostituirsi alle Asl. Dove si vuole arrivare?"
La scuola sempre più connessa: primato nazionale per la Puglia La scuola sempre più connessa: primato nazionale per la Puglia Procede l'attivazione dei servizi di connettività per gli istituti. Sono 68 nell'area BAT
Distinzione tra studenti vaccinati e non: l'associazione "Scuola è Vita" scrive al Garante della Privacy Distinzione tra studenti vaccinati e non: l'associazione "Scuola è Vita" scrive al Garante della Privacy Il presidente Pietro Lamorte sul Decreto Legge del 7 gennaio 2022: «Per la prima volta viene introdotta una discriminazione tra studenti»
Centro orientamento Don Bosco Andria: "Anna Maria vive in ognuno di noi ..." Centro orientamento Don Bosco Andria: "Anna Maria vive in ognuno di noi ..." Oggi, momento di preghiera ed una Santa Messa in suo ricordo presso la chiesa del SS. Sacramento
Dimensionamento scolastico, «la Regione Puglia ne ha riconosciuto l'incosistenza» Dimensionamento scolastico, «la Regione Puglia ne ha riconosciuto l'incosistenza» Il gruppo consiliare della Lega - Andria: «Posto un freno a quelle che avevamo definito scelte scellerate»
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.