bike sharing Andria
bike sharing Andria
Politica

Michele Coratella (M5S): "Sulla mobilità sostenibile, le doppie sconfitte di Nicola Giorgino"

Magre figure quelle compiute sia dalla città di Andria che dalla provincia Bat

Una pessima figura, un cattivo risultato quello -non- raggiunto da Nicola Giorgino sia nella sua veste di primo cittadino di Andria sia di presidente della Provincia Barletta Andria Trani in tema di politiche sulla mobilità sostenibile. A dichiararlo è Michele Coratella, quale capogruppo consiliare del M5S al Comune di Andria.

"Sul bollettino della Regione Puglia del 19.04.2018 è stato recentemente pubblicata la graduatoria per il finanziamento di interventi per l'aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e suburbane. Iniziativa certamente meritoria che guarda ad un sviluppo sostenibile anche turistico del nostro territorio.
Purtroppo scorrendo tale determinazione dirigenziale abbiamo scoperto che il Comune di Andria, a differenza di molti altri, non ha per nulla partecipato. Chissa' quale scuse troveranno coloro che ormai negano anche le verita' piu' evidenti.
Ma non finisce qui. Dagli atti risulta anche che la Provincia BAT ha partecipato con Barletta, Minervino Murge e Spinazzola, conseguendo peraltro un piazzamento in graduatoria lontanissimo dalle posizioni utili per ottenere finanziamenti. Quindi Giorgino, in qualita' di Presidente della Provincia ha partecipato con altri comuni salvo poi, come Sindaco di Andria, dimenticarsi di far partecipare la nostra citta'. Questo e' l'ennesimo esempio del modo sciatto e confuso con cui Giorgino ha amministrato i vari enti che ha presieduto in questi anni. E non stiamo parlando solo del comune di Andria, ma anche della Provincia BAT, dove anche in questo caso e' mancata una visione di sviluppo complessiva del territorio, dal punto di vista turistico.

I sindaci della Provincia BAT sono stati, e diversi lo sono ancora, anche consiglieri provinciali ma la partecipazione a tale bando è stata fatta in ordine sparso. I progetti singoli di Margherita di Savoia e Trani sono stati bocciati in partenza, quelli della Provincia Bat con Barletta, Spinazzola e Minervino Murge, come gia' detto, insieme a quello singolo di Bisceglie, non si sono piazzati utilmente per essere finanziati. Il solo progetto di Trinitapoli è risultato finanziabile. Ma i sindaci, da consiglieri provinciali, non potevano sviluppare un progetto unitario? Ed Il Presidente della Provincia Giorgino non doveva essere il regista di una azione corale?
E' in difficolta' nel pagare gli stipendi, chiede ai cittadini andriesi continui sacrifici e si lascia ancora sfuggire queste opportunita' per poter utilizzare fondi europei. Al Presidente della Provincia, nonche' dell'ATO acque, nonche' dell'ARO rifiuti, nonche' dell'ecc. ecc. nonche' Sindaco di Andria Giorgino ripetiamo quanto abbiamo sempre detto. Ha voluto ricoprire troppi incarichi tutti poi svolti con pessimi risultati.

Tale risultato, oltre a dimostrare una scarsa applicazione messa per la partecipazione a tale richiesta di finanziamenti, visto che si è partecipato insieme ad altri comuni ed addirittura alla Provincia, finendo però in graduatoria dietro le proposte presentate da Trinitapoli e Bisceglie, mostra anche l'assenza di una visione di sviluppo complessivo del territorio.
Mi spiego meglio.
I sindaci della Provincia BAT sono stati, e diversi lo sono ancora, anche consiglieri provinciali ma la partecipazione a tale bando è stata fatta in ordine sparso. I progetti singoli di Margherita di Savoia e Trani sono stati bocciati in partenza, quelli della Provincia Bat con Barletta, Spinazzola e Minervino Murge, come dicevo, insieme a quello singolo di Bisceglie, non si sono piazzati utilmente per essere finanziati. Il solo progetto di Trinitapoli è risultato finanziabile, ma da solo quale contributo potrà dare allo sviluppo turistico della provincia? I sindaci, da consiglieri provinciali, non potevano sviluppare un progetto unitario?

Nel contempo, sempre in tema di mobilità sostenibile, si stanno rivedendo i trasporti pubblici a livello comunale e sovracomunale e si sta parlando di servizi minimi e servizi aggiuntivi. Ma c'è una regia che guarda complessivamente questo passaggio o anche qui si va in ordine sparso? Altrove da anni la mobilità è il risultato di vari servizi integrati, da noi quando lo sarà?
Eppure ci sono i presupposti, come la presenza di diverse linee ferroviarie oltre quella nazionale, che pero' non hanno avuto quella attenzione politica, ad ogni livello, che sarebbe stata necessaria, come nel triste caso della Bari-Nord.

Ho appreso inoltre dal nostro consigliere regionale Grazia Di Bari, che l'ammodernamento della linea ferroviaria Barletta-Canosa-Minervino-Spinazzola sui piani di settore è legata ad un utilizzo della stessa per il trasporto dei rifiuti. E' superfluo assicurare i cittadini che, con me sindaco, sarà data battaglia a chiunque possa immaginare Barletta come crocevia di ulteriori rifiuti. I barlettani hanno già dato.
Invece, mi impegnerò per l'ammodernamento di tali tratte ferroviarie, ma con una finalità turistica. Incrementare e migliorare il collegamento tra Canne della battaglia, i siti archeologici di Canosa e le bellezze murgiane di Minervino e Spinazzola, questa deve essere la prospettiva del nostro territorio che vedra' Barletta perno baricentrico di tutte queste infrastrutture e collegamenti. Esattamente quello che fino ad oggi non e' stato fatto", conclude l'avv. Michele Coratella.
  • Provincia Bat
  • Comune di Andria
  • Nicola Giorgino
  • mobilità andria
  • michele coratella
  • Mobilità sostenibile
  • M5S Andria
Altri contenuti a tema
Piano Anticorruzione del Comune: suggerimenti arrivano dalla politica e dalla società civile Piano Anticorruzione del Comune: suggerimenti arrivano dalla politica e dalla società civile Il contributo dalla consigliera comunale Daniela Di Bari e da Shady Alizadeh
E' scontro sul regolamento dehors, ass. Matera contro M5S: "Utile ogni pretesto per non votare" E' scontro sul regolamento dehors, ass. Matera contro M5S: "Utile ogni pretesto per non votare" Alla vigilia del consiglio comunale che dovrà discutere e votare la proposta di regolamento, lo scontro politico si infiamma
Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia Bat, nominato il nuovo Consiglio Direttivo per il quadriennio 2019–23 Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia Bat, nominato il nuovo Consiglio Direttivo per il quadriennio 2019–23 Eletto all'unanimità presidente, l’architetto Paolo D’Addato
"I dehors ed i soliti pasticci" "I dehors ed i soliti pasticci" L'intervento del capogruppo del M5S Michele Coratella
Coratella (M5S): «Presidi Forze dell'ordine, mancata visione d'insieme dell'amministrazione Giorgino» Coratella (M5S): «Presidi Forze dell'ordine, mancata visione d'insieme dell'amministrazione Giorgino» La presa di posizione del capogruppo consiliare pentastellato
Miscioscia (Noi con Salvini): "Sulla presa di posizione circa il Decreto Sicurezza non so se ridere o piangere" Miscioscia (Noi con Salvini): "Sulla presa di posizione circa il Decreto Sicurezza non so se ridere o piangere" "Una contestazione contro Giorgino solo strumentale e distorta per polemizzare sul piano politico"
Coratella (M5S): «Rifiuti, oltre al danno anche la beffa» Coratella (M5S): «Rifiuti, oltre al danno anche la beffa» Bando rifiuti in scadenza ma al momento nessuna notizia in merito a una nuova gara di appalto
Affissioni abusive, prosegue la rimozione di oltre 70 impianti 6x3 Affissioni abusive, prosegue la rimozione di oltre 70 impianti 6x3 Intervento deciso dal Comune in accordo con la Polizia Locale e la società Andria Multiservizi S.p.A.
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.